A MILANO PER L’EXPO TRA MARMI, GIOIELLI, GIARDINI

Il costo è alto ma vale la pena trattarsi bene almeno qualche giorno all’anno. E se coincide con un’esposizione mondiale è ancora più gradito. In fondo il costo è perfettamente in linea con il livello dei servizi offerti.

bulgari1

Per progettare questo hotel si è passati dalla gioielleria all’hòtellerie, mantenedo il target di clienti già abituati all’oro e ai diamanti. Immerso in un’oasi verde di 4000 metri quadri, proprio ai confini con l’Orto Botanico, si trova il primo Hotel Bulgari di una breve ma intensa serie (Londra, Bali e Tokyo).

bulgari3

All’interno un progetto firmato Citterio & Partners, con un design a intarsi che dosa marmo, legno e pietra per creare armonie cromatiche. All’esterno, un giardino con esemplari esotici centanari e rarità botaniche.

bulgari5

Gli arredi si colorano di grigio e marrone nelle stanze, 52, di cui 6 executive e una Bulgari Suite, che vanta di un corner con tatami per la meditazione e un bagno separato dalla zona letto da una preziosa rete a maglie di bronzo.

bulgari4

Per gli ospiti area lounge, ristorante con terrazza sullo splendido giardino, piscina in mosaico d’oro e un hammam.

bulgari6

E se ancora una volta siete arrivati in ritardo per prenotare, fatevi un giro per l’ora dell’aperitivo: non è facile in questa grande città, trovare un locale immerso in un giardino così silenzioso.

bulgari

 

 

 

Share

Comments

comments

2 pensieri riguardo “A MILANO PER L’EXPO TRA MARMI, GIOIELLI, GIARDINI

Rispondi