PARMA: BUSSETO, CARNEVALE TRA MUSICA, STORIA E CULATELLO

In occasione del Carnevale, vi consiglio una visita a  Busseto dove possiamo unire cultura, gusto e divertimento in un solo weekend. A Busseto ci si rende immediatamente conto di quante cose ci siano da visitare: sono numerose e interessanti le testimonianze della vita del compositore Giuseppe Verdi e tutto il paese ne è costellato, tanto da formare un vero e proprio itinerario verdiano da gustare partendo dalla casa natale (a Roncole), fino alla piazza di Busseto alla grande statua di bronzo terminando al Teatro Verdi e a Casa Barezzi, dove il musicista visse per molti anni.

E’ proprio la casa un prezioso scrigno che raccoglie testimonianze lettere e documenti del grande Compositore. Una visita la merita anche il Museo Nazionale Giuseppe Verdi dove allestimenti teatrali riproducono scorci di vita del Maestro accompagnati dalla sua musica che aleggia leggera in tutte le sale.

E se non riesce la cultura a portarvi a Busseto ci prova la buona tavola: si trova nella patria indiscussa del culatello e del Parmigiano Reggiano. Inutile spiegare quale esperienza irripetibile può essere pranzare qui.

Ma nella bellissima cittadina emiliana un altro appuntamento da non mancare è quello con il Carnevale che presenta un calendario di eventi e appuntamenti davvero molto ricco con iniziative in programma quest’anno il 12-19-26 febbraio e 5 marzo.

Dalle 14.30 in poi sono in programma le sfilate dei grandi carri in cartapesta animati da danze e coreografie. A ogni sfilata si alternano gruppi musicali, scuole di ballo, majorettes, bande folkloristiche, cortei storici e i Soggetti Speciali, mezzi improvvisati allestiti con improbabili invenzioni per stupire e far divertire il pubblico. Una giuria scelta fra il pubblico ogni domenica decreterà il carro vincitore e il soggetto speciale più bello. Nella centrale piazza Giuseppe Verdi, si potranno trovare un mercatino del “fai da te” e uno stand gastronomico con specialità locali come la torta fritta, salumi, spalla cotta, salsicce e vini emiliani.

Tra scherzi, cultura, musica e cibo. Cosa vogliamo di più?

Share

Rispondi