LE COSE BELLE DI MIAMI

Clima fantastico e gente allegra

Non è vero che bastano pochi giorni per vedere tutte le cose belle di Miami: bisogna allinearsi con i suoi ritmi, capire i suoi significati per assaporarne il gusto. Miami ha fatto storia, ha fatto moda ed è entrata nel mito grazie alla cinematografia, alla televisione e ai racconti incredibili della sua movida. Ma non è solo “by night”, è una città accogliente, con una cultura mista americana e latina che rende l’atmosfera allegra e festosa, grazie forse anche al clima, da costume da bagno tutto l’anno.

Di solito ci capiti per uno stop over, o come punto di partenza per svariati tour nella Florida dei parchi naturali o di divertimento. Miami ti accoglie sempre luccicante e vezzosa e nasce spontanea la voglia di conoscerla meglio. Una cosa colpisce subito: la serenità dei suoi abitanti, dei commessi dei negozi, dei baristi che shekerano i drink al tramonto e dei turisti con le t-shirt colorate. Tutti sono pervasi da una sensazione di benessere contagiosa: il sorriso attira il sorriso e ti senti già meglio.

Sulla spiaggia di South Beach entri nel mito

La prima cosa bella è la spiaggia di South Beach, quella mitica, quella dei film. In realtà è una lunga spiaggia bianca, sia libera che attrezzata, lambita da un mare caraibico azzurro e soprattutto caldo. Gli amanti delle passeggiate trovano il pane per i loro denti: chilometri di bagnasciuga decorato da muscoli e bikini. Stanchi del sole e della sabbia, recuperati ciabatte e copricostume, ci si può dirigere verso il Distretto Art Decò, costituito da una serie di casette basse e colorate. Nella vicina Lincoln Road ci sono gli hotel più caratteristici del Distretto, quelli frequentati dai giovani americani durante le Spring Holidays. Dopo la spiaggia e la passeggiata, serve un buon aperitivo tra i muri colorati guardando il paesaggio e soprattutto il passaggio. E per la cena? Poco distante c’è il quartiere spagnolo, pieno di locali e ristorantini pittoreschi.

E la notte? South Beach è sicuramente il posto adatto per tirare mattina. Una passeggiata su Ocean Drive può essere il preludio di bevute, balli e divertimenti. I cocktail vengono serviti in bicchieri giganteschi e, nonostante i quantitativi industriali di ghiaccio, il rum predomina su tutti gli ingredienti colorati. Per la colazione tutti da Rosetta in Lincoln Road, punto di ritrovo degli italiani a caccia di espresso e di buone brioches per la colazione come a casa.

Un giro virtuale a Cuba

Tra le cose belle di Miami c’è certamente Little Havana, proiezione di una cultura distante solo qualche chilometro di mare. E’ davvero una full immersion nella musica, nell’arte e nella cucina cubana senza dover prendere un altro aereo. Vi consiglio di assaggiare qualche piatto tipico con riso e fagioli neri o il budino di riso con la cannella, magari dopo aver trascorso un po’ di tempo ad osservare i giocatori di domino all’ombra delle piante del parco centrale. A confermare il viaggio nel tempo e nello spazio c’è la fabbrica di sigari, con foglie appese e operai curvi con le mani veloci che ti spostano in un secondo a Pinar del Rio tra i campesinos cubani.

I quartieri della city

Alcuni quartieri sono da annoverare tra le cose belle di Miami: uno è  Coconut Grove, il più antico della città. E’ un’altra proiezione delle vicine Bahamas, tra piante lussureggianti e studenti universitari. Qui si visitano musei e ci si rilassa in baretti eleganti nella brezza fresca caratteristica di questa zona. Altri quartieri degni di visita sono Coral Gable, famosa per i numerosi negozi dedicati ai matrimoni e una piscina meravigliosa recuperata da una cava, e Key Biscayne con la sua bellissima spiaggia.

Via di selfie!

Tra le cose belle di Miami non può mancare nel vostro album fotografico qualche selfie al museo d’arte all’aperto di Wynwood, tra pareti dipinte e murales vertiginosi. Qui i graffitari ispirati dai cocktail di Ocean Drive o dalle bellezze di South Beach si sono alternati per produrre delle vere e proprie opere d’arte.

E per concludere: shopping!

Per lo shopping ci rimane Bayside Marketplace, dove un centro commerciale all’aperto ci riempie di sacchetti colorati pieni di souvenir e regalini. Il tutto tra il profumo di gelaterie incredibilmente grasse e grondanti di cioccolato fuso e ristorantini romantici, con i tavolini rivolti verso il porto da dove ci si può imbarcare per il giro “ville vip” per ammirare da fuori le case immense e ostentate dei vip presenti o passati come Liz Taylor o Al Capone.

Se il tempo è scarso consiglio il classico tour in sightseeing (pulmann scoperto) ma è davvero un mordi e fuggi tanto superficiale. Il visitatore distratto può non capire lo spirito di questa città e giudicarla frivola e banale. Le cose belle di Miami non sono solo da vedere: bisogna conoscerle, amarle ed apprezzarle. E se il tempo non basta di sicuro ci si torna. E più di una volta.

 

Share

Comments

comments

3 pensieri riguardo “LE COSE BELLE DI MIAMI

  1. Tante volte avrei voluto andare a Miami ma poi sceglievo sempre altre mete perché mi sembra sia diventata troppo vip e pubblicizzata da personaggi famosi.

    1. In parte lo è, ma è il destino di tutte le grandi città. In realtà Miami ha una crosta estremamente turistica ed effimera ma un’anima profonda, fatta di integrazione tra popoli che vale la pena di scoprire. E il fatto che abbia un gran bel mare non guasta!

Rispondi