I vecchi teatri di Los Angeles

La città delle stelle

E’ la città delle stelle per antonomasia. I vecchi teatri di Los Angeles testimoniano un passato altrettanto stellato e ricco di spettacolo. In quelle polverose platee e palchi ritrovi la Los Angeles pulsante degli anni ‘20, piena di vita, luci e grandi show, una “dolce vita” d’oltreoceano. Basta fare un giro con la Conservacy Tour, agenzia specializzata nei tour storici della città, per ritornare ad un passato luccicante di lussi, velluti e dive del cinema muto.

La sua storia è legata al cinema

Tra il 1890 e il 1950 Downtown Los Angeles era il centro pulsante della città. Molti la chiamavano addirittura la Wall Street del West, per i tanti palazzi di banche disseminati lungo la Spring Street. Broadway era invece la strada dello shopping e del divertimento, fiancheggiata da gioiellerie, grandi magazzini, ma soprattutto cinema e teatri. E’ proprio lungo la Great White Way, com’era chiamata dal colore bianco delle sue facciate di marmo, che si è infatti formato il mito del cinema pre-holliwoodiano.

Nei vecchi teatri di Los Angeles avevano luogo tutte le prime dei film che vedevano le dive del muto scendere da lussuose auto nere e percorrere il tappeto rosso d’ingresso tra due ali di folla estasiata. E sempre qui, dietro le apparentemente semplici facciate del cinema, si nascondevano interni di un’eleganza mozzafiato.

Spettacoli tra lusso e velluto

I vecchi teatri di Los Angeles erano vere e proprie “alcove del piacere”, soprattutto durante gli anni della depressione, capaci di offrire a chiunque, e per pochi centesimi, un sogno di almeno un’ora. Si riconoscevano dalle grandi scalinate di marmo che conducevano ai palchi elaborati, dai sedili di velluto e dai soffitti altissimi e decorati con dettagli architettonici che mescolavano liberamente elementi egizi, rococò o barocchi.

Oggi la maggioranza degli oltre venti teatri che si affacciavano su Broadway è chiusa, abbattuta, trasformata in negozi economici o usata per set cinematografici. Tuttavia, prenotando il tour, se ne possono visitare ancora quattro o cinque.

I vecchi teatri

Tra questi lo sfarzoso Los Angeles Theater, costruito in stile Luigi XIV e dove neanche un centimetro è libero da decorazioni. Un altro è il The Orpheum, restaurato perfettamente una decina di anni fa e dominato dal gigantesco organo a canne che accompagnava i film muti. E infine il Palace, il primo ad aprire nel 1911 con i suoi decori da palazzo rinascimentale e giganteschi murales.

Nei teatri si respira la storia del cinema

All’interno di questi vecchi teatri di Los Angeles si cammina in punta di piedi, silenziosamente per respirare l’aria che ha attraversato le velette dei cappellini delle signore e quella fragranza di sigaro lasciato dagli uomini in panciotto. Il passato è stato lì e ha lasciato alla città la voglia di continuare a dare spettacolo, anche con i vecchi teatri chiusi. La città delle stelle non può che avere una storia di teatri meravigliosi e spettacoli infiniti.

Share

Comments

comments

Rispondi