7 curiosità su Venezia – tra gondole e strade strette

Venezia, magica città

in bilico tra terra e mare

Tutte le città italiane hanno storie, miti e racconti da svelare ai turisti. La Serenissima non è da meno, così particolare e piena di meraviglie. Le curiosità su Venezia sono molte e diverse e quasi tutte si riferiscono alla particolare conformazione della città, in bilico tra terra e mare, in balia dei capricci delle maree. Gli abitanti di Aquileia nel V Secolo d.C. gettarono le basi per questa città unica al mondo, proprio a pelo d’acqua, per mantenere la loro tradizione di pesca ma allo stesso tempo vicino alla terraferma. Con il tempo la laguna si vuotò e la costa si riempì di case e chiese. Le curiosità su Venezia sono moltissime: ve ne racconto sette, le più originali.

Un pesce in laguna

baciato dal mare, appoggiato alla terra

Quando visiti Venezia per la prima volta ti chiedi come abbiano fatto tutte quelle strutture così pesanti, come la Basilica di San Marco e il suo campanile a reggere alle prove del tempo, della salsedine e dell’acqua. I veneziani però hanno progettato un sistema di palafitte con fondamenta cementate che si sta mantenendo da secoli. Sarebbe bellissimo poterla vedere da “sotto”, ma una delle curiosità su Venezia sta nel guardarla dall’alto. Venezia dall’alto ha la forma di un pesce: un grosso pesce in laguna!

Acqua alta a Venezia

cantano le sirene

Succede spesso a Venezia che il livello dell’acqua del mare e dei canali si alzi repentinamente, riversandosi nelle strade della città. Ultimamente sono entrate in funzione le paratie di un nuovo sistema di contenimento, il Mose, che difende la città dall’acqua. L’acqua alta è un fenomeno relativamente recente nella storia della città e sono altrettanto recenti i sistemi di protezione, ma soprattutto di avviso. Infatti, sono ancora installate sui campanili della città le sirene della seconda guerra mondiale: un tempo avvisavano l’avvicinarsi di un bombardamento, oggi avvisano l’arrivo dell’acqua alta. Le curiosità su Venezia riguardano le abitudini consolidate di questi avvenimenti. Quando le sirene suonano, i veneziani installano dei copriporte in metallo per impedire l’entrata dell’acqua. Le sirene della laguna non cantano: urlano!

Venezia per magri

una delle strade più strette d’Italia

In origine, le strade di Venezia sono state costruite solo per spostarsi tra le case, per brevi tratti e senza nè merci nè bagagli. Tutto il traffico intenso avveniva per mezzo dei canali, infatti tutte la maggior parte degli edifici ha le porte principali ancora rivolte verso l’acqua. Vicino a Campo San Canciano, puoi attraversare una delle strade più strette d’Italia. Uno stretto corridoio di circa 50 centimetri spicca tra le curiosità su Venezia. Si chiama Calle Varisco e non è facilissima da trovare. Ancora meno da attraversare, se non si è estremamente in forma!

Chi ti ha dato la patente?

maglia a righe da guadagnare

Li vedi scivolare sui tranquilli canali, con maestria e semplicità, iconici marinai su barche altrettanto iconiche. I gondolieri remano con agilità negli stretti canali, trasportando i turisti da una parte all’altra della città. Una delle curiosità su Venezia riguarda proprio le gondole: è difficilissimo guidarle a differenza di quanto sembra. Il percorso per diventare gondoliere è lunghissimo e dura addirittura anni. Gli aspiranti gondolieri devono frequentare un corso dove apprendono oltre all’arte della guida, una lingua srtaniera, storia dell’arte e storia di Venezia. Solo dopo aver superato un esame di concorso pubblico potranno iscriversi all’Albo dei Gondolieri e solo dopo un apprendistato di circa un anno potranno dare l’esame di guida e diventare ufficialmente gondolieri di Venezia. Curioso è anche il numero di iscritti al corso ogni anno: circa 100 persone ma solo in 3/4 riusciranno a guidare una gondola.

Che ore sono?

Lo vedi dalle colonne rosa

Quando capiterai a Venezia, prova a soffermarti ad osservare le colonne del Palazzo Ducale. Ne vedrai due di un colore diverso: sono rosa! Anche questa è una tra le curiosità su Venezia più particolari. Nessun segreto romantico, anzi. Tra quelle colonne venivano annunciate le condanne penali e soprattutto venivano inalzate le impalcature per i patiboli dei condannati a morte. Tra le colonne rosa e a quell’altezza era facile, per il condannato, guardare la torre dell’orologio, e attendere l’ora della morte. Ma perchè proprio rosa? Per il sangue versato. Poco romantico ma di grande effetto.

Botte da orbi

sui ponti di Venezia

Venezia appare come una tranquilla città, ispirata dall’arte e dalla bellezza della laguna. La immagini come la misteriosa città delle feste in maschera, della promiscuità e delle botteghe artigiane. Mai penseresti a lotte tra gang rivali e rappresaglie notturne continue. Eppure tra le curiosità su Venezia ci solo le gesta irresponsabili di due fazioni, i Castellani e i Nicolotti, e le loro continue scazzottate sui ponti di Venezia, in particolare su alcuni ponti come il Ponte dei Pugni, il Ponte dei Carmini, il Ponte di Santa Fosca e il Ponte della Guerra. L’oggetto del contendere era il ponte stesso: renderlo ad uso esclusivo di una o dell’altra fazione. I combattimenti erano così estremi che il Doge dovette intervenire per porre fine alle rappresaglie.

I gatti della laguna

dal Medio Oriente per necessità

Venezia era una città portuale, piena di merci in carico e scarico ma soprattutto di navi provenienti dal Medio Oriente e dai Balcani. Queste grandi navi imbarcavano nei propri paesi molti gatti per difendersi dai topi a bordo, ma ne perdevano il controllo non appena approdati al porto italiano. I veneziani accolsero con gioia ed affetto i felini sbarcati clandestinamente dalle navi dalmate e siriane perchè anche Venezia era piena di ratti da contenere. Una delle curiosità su Venezia riguarda appunto la nascita di questo grande amore tra veneziani e felini. Si narra anche che il Doge Francesco Morosini, innamorato del proprio gatto, lo portò persino in guerra con sé. Ancora oggi, centinaia di gatti girano per le strade e i ponti di Venezia lucidi e pasciuti. Non sono randagi: ognuno ha una famiglia o una colonia di appartenenza.

Le curiosità su Venezia

voglia di tornare a cercarne altre

Venezia è una città che non stanca mai e soprattutto piena di curiosità da scoprire e approfondire. Ogni visita ti arricchisce di storia e storie interessanti e bizzarre. Venezia ha inoltre una quantità enorme di leggende piene di mistero e horror, ma di queste te ne parlerò prossimamente.

Share



40 Comments

Venezia è una di quelle città che più la vedi e più te ne innamori! Tra la’ltro l’ho visitata due volte in due periodi diversi della mia vita e vorrei proprio tornarci adesso per vederla con un’ottica diversa. Non conoscevo il segreto delle due colonne rosse, la prossima volta ci farò caso!

Reply

Fatti un giro anche nel vicoletto! Non è facile da trovare, ma se chiedi ti verrà indicato. È molto particolare!

Reply

Sono stata a Venezia 5 anni fa, davvero particolare e suggestiva!
L’unico problema è stata la pioggia

Reply

Puoi sempre tornarci con il sole! Sembrerà un’altra città!

Reply

Che bello scoprire tutte queste curiosità su Venezia, l’ho visitata da poco e mi sarebbe piaciuto conoscere queste storie prima di visitarla! Davvero interessante.

Reply

Si può sempre tornare più informati! Sapessi quante storie noir ci sono da scoprire a Venezia…

Reply

al mio parere gli articoli così, di curiosità sono i migliori!
non sapevo la maggior parte di queste cose…la più impressionante x me è quella delle colone del palazzo Ducale! pazzesco!

Reply

Anche a me piacciono molto le curiosità!

Reply

E’ proprio vero che le curiosità di Venezia sono inesauribili! Queste, poi, le ignoravo completamente (soprattutto il difficilissimo percorso che devono affrontare gli aspiranti gondolieri!) Grazie per averle raccontate

Reply

Grazie a te per essere passata!

Reply

Ma che bello! Quante curiosità su Venezia! Non ne conoscevo nemmeno una! Quella più impressionante per me è quella delle due colonne rosa sul Palazzo Ducale: mai avrei immaginato di poter associare il colore rosa ai condannati a morte.

Reply

Venezia è piena di leggende un po’ noir e di storie dell’orrore. Bella e crudele…

Reply

Non solo dire quale di queste curiosità mi sia piaciuta di più su Venezia e sinceramente non ne conoscevo neanche una! Sicuramente andrò a vedere Calle Varisco e farò alle due colonne rosa di Palazzo Ducale. Comunque mi piace tantissimo scoprire le curiosità di una città!

Reply

Calle Varisco non è facile da trovare: fatti aiutare da un navigatore!

Reply

Venezia era una delle mete del nostro viaggio di nozze che adesso abbiamo dovuto rimandare. Ho scoperto un sacco di curiosità che non conoscevo prima, a parte la storia d’amore tra gatti e veneziani!

Reply

Ci sono anche un sacco di storie dell’orrore! Forse farò un nuovo post…

Reply

Quante curiosità che non conoscevo, interessante la professione di gondoliere non pensavo avesse un iter così complesso ma d’altronde giusto sono figure iconiche della città. Che voglia di tornare a Venezia!

Reply

Ci troveremo tutti in Canal Grande, perchè tutti abbiamo tanta voglia di tornare…

Reply

Anche se non sono ancora stata a Venezia, alcune curiosità le conosco. Mi piacerebbe molto vedere con i miei occhi quei vicoli così stretti e i gondolieri o l’acqua alta…oddio forse questa me la risparmierei. Non rinuncerei a vedere Venezia dall’alto però, magari su una di quelle famoso terrazze all’ora dei cicchetti!!

Reply

Venezia è bella da qualsiasi punto di vista, dall’alto, dalla piazza San Marco, dai ponti e anche dal mare.

Reply

Quante curiosità non conoscevo su questa città che pure ho visitato moltissime volte! Interessante quanto sia difficile diventare gondoliere!

Reply

La scuola per gondolieri e la gondola comportano anche un grande esborso economico. Per questo non ce ne sono molte!

Reply

Bellissimo articolo e foto meravigliose!

Reply

Grazie!

Reply
Reply

Venezia è una delle città più belle e amate del mondo; per chi ci ha vissuto come me per un periodo però, perde molta della sua poesia e diventa la città meno romantica e la più scomoda in cui vivere!

Reply

Posso immaginare! Stivali da pioggia ogni settimana!

Reply

Ammetto che ne conoscevo solo 2 su 7 🙂 Curiosità molto utili, grazie!

Reply

Grazie a te per essere passata!

Reply

E’ molto affascinante vedere Venezia attraverso le curiosità che ci proponi. Non sapevo che fosse a forma di pesce. Quelle sirene che segnalano un pericolo non smetteranno mai di suonare: i bombardamenti ieri, l’acqua oggi… domani chissà…

Reply

Forse con il Mose saranno meno frequenti

Reply

Me lo auguro vivamente 🙂

Reply

Non vado a Venezia da quando ero bambina per cui ne ho dei ricordi molto confusi, anzi sicuramente le immagini che ho in mente provengono dai tanti film ambientati in questa città. Curiosa la questione delle due colonne rosa: una storia un po’ cupa ma come hai detto tu di grande effetto. Sapevo invece di quanto fosse difficile diventare gondoliere: più o meno come superare il test per diventare tassista a Londra!

Reply

Un altro problema è il costo delle gondole: chi vuol fare il gondoliere deve mettere in conto un acquisto importante. Una gondola costa dai 40 ai 50 mila euro.

Reply

ahaha .. in quella foto con il vicolo stretto stretto non siamo sicure di passarci! Ma Venezia è bella proprio per i suoi vicoli, i suoi colori, la sua regalità. Insomma ci sarà un motivo se ce la invidiano in tutto il mondo!

Reply

Invidiano anche i vicoli stretti!

Reply

Ho notato le colonie feline di Venezia, durante la nostra passeggiata. I gatti sono ben tenuti, no elemosinano cibo e Si mettono anche in posa per le fotografie! Non sapevo delle sirene che avvisano l’imminente arrivo dell’alta marea! Bellissimo articolo, il tuo. Fa amare un pò di più questa città.

Reply

Venezia e i gatti formano un matrimonio riuscitissimo, disturbato, a volte, da fastidiose sirene. Ma ormai anche i gatti sono abituati!

Reply

Venice, Italy looks like an amazing place to visit ~ the architecture, canals and snickelways Thanks for sharing

Reply

Yes, Venice is one of the most beautiful cities in the world.

Reply

Aspetto la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: