Il Montenegro in auto – Balcani on the road

Perchè proprio il Montenegro

mare e natura

Il Montenegro è uno degli stati più piccoli d’Europa, ma racchiude nei suoi confini un’infinità di meraviglie. Puoi trovare di tutto: una natura rigogliosa, città storiche piene di racconti e tesori, un’ospitalità incredibile e una saporita cucina. Inoltre, il tratto di mare su cui si affaccia il Montenegro è uno dei più sorprendenti del Mediterraneo, pieno di calette e spiagge assolate. Un viaggio on the road in Montenegro è una continua scoperta. Ogni curva nasconde un villaggio, un panorama o una città da visitare. E tutto è molto semplice, tranquillo e sereno.

Cosa si fa in Montenegro?

ozio o movimento?

In Montenegro non ti annoi mai, perché puoi trascorrere le giornate in assoluto riposo sulle spiagge, ma puoi anche cimentarti nel trekking con piste per ogni livello. In Montenegro ci sono le escursioni di montagna migliori di Europa, proprio come promette il suo nome, “montagna nera“. Puoi camminare sulle Prokletije Montenegrine oppure affrontare il Komovi, un’imponente montagna con tre cime rocciose e se arrivi alla cima più alta riuscirai a vedere tutto il Montenegro, fino ai suoi estremi confini. Oppure puoi scegliere di conquistare il monte Rumija, pieno di percorsi per ogni capacità e tempo, o andare verso il Parco Nazionale di Durmitor,  dove potrai fare campeggio e praticare numerosissimi sport di montagna, come la mountain bike, il rafting, il canyoning e l’arrampicata.

Natura in primo piano

fauna e flora del Montenegro

La bellezza naturale del Montenegro è incredibile. Oltre alla trasparenza del mare, ciò che troverai in questa parte dei Balcani, supererà tutte le tue aspettative. Le montagne sono incredibili, piene di canyon, laghi, fiumi vorticosi e foreste vergini. Alcuni parchi sono negli elenchi dei luoghi di conservazione della biosfera internazionale. Per quanto riguarda la fauna potrai fare eccezionali incontri con animali endemici come lupi, orsi, stambecchi e cervi. In cielo vedrai volare aquile e falchi pellegrini e forse riuscirai ad avvistare qualche piccolo tritone, simpatiche lucertole tipiche della zona.

Il Montenegro in auto

niente di più facile

Girare il Montenegro in auto è molto facile, soprattutto per le sue dimensioni. Infatti da nord a sud come da est a ovest non si superano i 300 chilometri di distanza. Non esistono autostrade, ma solo strade a due corsie che attraversano l’intero paese e corrono lungo la costa. Alcune strade sono un po’ dissestate, quindi occorre mantenere alta l’attenzione e bassa la velocità.  Partiamo allora per questo viaggio in Montenegro in auto, da nord a sud.

Parco Nazionale del Durmitor

prima tappa

Il Parco Nazionale del Durmitor si trova nel nord est del Montenegro. Le strade sono contorte e arrotolate, il viaggio è scomodo e sconnesso, ma la soddisfazione è grande quando ti ritrovi davanti a panorami mozzafiato. È una zona perfetta per il trekking d’estate e per lo sci in inverno. Tra le meraviglie di questo parco ci sono i fiumi, tanti e vorticosi, che scavano profondi canyon, come quello del fiume Tara.

Il ponte Đurđevića Tara

da brivido!

Solo il nome incute rispetto: questo ponte è uno dei luoghi più fotografati di tutto il Montenegro. È un ponte ad arco tra due bellissime cittadine, Budečevica e Trešnjica, nel nord del Parco Nazionale del Durmitor. Oltre che per la sua altezza, circa 180 metri sopra il fiume Tara, questo ponte è famoso per l’adrenalinica attività di Bungee Jumping.

Parco Biogradska Gora

il più piccolo

Se rimani nel nord del Montenegro, puoi fare una visita a questo parco nazionale che ospita laghi pittoreschi tra i boschi, ameni percorsi di montagna e una stazione sciistica aperta nei mesi più freddi. Questo è il parco più piccolo di tutto il paese, ma è forse uno dei più belli.

Perast (Perasto)

finalmente in “città”

Perast si è trasformato da villaggio di pescatori a punto di riferimento per molti turisti che cercano un’alternativa alle città più importanti come Kotor (Cattaro) . Questo paese si trova all’interno delle Bocche di Cattaro, una serie di insenature simili ai fiordi, che caratterizzano il nord delle coste del Montenegro. Il suo centro storico è pieno di palazzi d’epoca e di resti molto interessanti. Di fronte alla città ci sono due isole artificiali che hanno reso Perast meta di pellegrinaggio: su una la chiesa della Madonna dello Scalpello e sull’altra il Monastero benedettino di San Giorgio. Vale la pena farci un giro, con pochi minuti di battello da Perast o Kotor.

Kotor (Cattaro)

la più famosa

Kotor è nascosta all’interno di una baia nel sud del Montenegro ed è una delle città più turistiche e da visitare assolutamente. Anche se è molto piccola, Kotor ha moltissime cose da vedere. Per primo il Castello di San Giovanni, visibile già dal centro storico della città. Per raggiungerlo servono gambe e fiato, perché bisogna affrontare un buon pezzo di strada in salita e circa 1400 gradini. Da vedere è anche la Cattedrale di San Trifone, collocata nella città vecchia, di epoca romanica ma perfettamente conservata, nonostante i numerosi terremoti subiti e relativi crolli.

Parco Nazionale di Lovcen

torniamo tra i monti

Il Monte Lovcen è uno dei luoghi più interessanti e faticosi di tutto il Montenegro. Se sei un buon camminatore non puoi perderti la lunga camminata per arrivare sulla cima della montagna dove troverai un mausoleo dedicato a Njegus, un principe vescovo, considerato il più grande letterato del Montenegro, e una vista davvero pazzesca da una terrazza panoramica in pietra. Anche in questa escursione non mancano le scale: ci sono circa 500 gradini per raggiungere la cima. Puoi arrivare sulla cima del Monte Lovcen anche in auto: ricorda però che la strada è molto stretta, piena di tornanti e burroni a strapiombo. Se non puoi salire a piedi, vai molto piano o, se non ti senti sicuro, prendi un taxi.

Il Lago Skadar

un po’ di tranquillità!

Poco lontano da Kotor puoi fare un salto al Lago Skadar (Scutari) uno dei più grandi laghi d’Europa, al confine con l’Albania. La leggenda dice che questo lago, a forma di delfino, sia stato originato dalle lacrime di un folletto. Qui puoi praticare sport acquatici o semplicemente vagare per il lago in barca, a caccia di meraviglie sulla costa, come piccoli borghi o scorci da fotografare. È un piccolo paradiso per i birdwatcher e per chi ama le zone tranquille e silenziose.

Podgorica

la capitale

Podgorica è una città molto piccola ma affascinate. A differenza delle città più turistiche, nella capitale del Montenegro, troverai prezzi più contenuti, sia che tu decida di fermarti a dormire o per assaggiare le specialità montenegrine nei numerosi ristoranti. È una città molto verde, piena di parchi e attraversata dal fiume Ribnica e distante solo 25 chilometri dal Lago Skadar. Le passeggiate sono molto piacevoli, soprattutto se si visitano vecchi monumenti come la Torre dell’Orologio o nuove costruzioni, come la Cattedrale della Resurrezione. Per lo shopping e i locali notturni, basta dirigersi verso la zona di Novi Grad, la zona nuova, con strade piene di negozi per tutti i gusti.

Herceg Novi (Castelnuovo)

la differenza

Ti consiglio una visita a questa bellissima cittadina, piena di artisti. Si trova a sud ovest, nella Baia di Kotor ai piedi del monte Orjen. Herceg Novi è molto diversa dalle altre città del Montenegro per la sua tormentata storia di dominazione: culture e stili si sono mescolati in un gradevolissimo stile rappresentato dal suo centro storico e la sua bellissima fortezza.

Concludendo

cosa ti aspetti dal Montenegro?

Come avrai capito, il Montenegro è una zona adatta a chi ama camminare, soprattutto in salita, tra freschi boschi per ammirare vallate da fiaba. È adatto a chi ama le vacanze lente, quelle senza fretta, dove assapori ogni attimo di silenzio che questo pezzettino di Europa regala a chi la visita. Il Montenegro è perfetto per chi ama visitare piccoli borghi, tra storia e magia, ma è anche perfetto per chi vuole fare qualche tuffo nel mare trasparente delle coste dell’Adriatico. Tranquillità e serenità sono assicurate, soprattutto dopo aver bevuto un Rakija, il liquore casalingo, tipico del Montenegro, con una gradazione alcolica altissima.

Ti è piaciuto? Pinnalo!




62 Comments

lo stavo puntando per questa estate! solo che purtroppo temo che con le richieste di tamponi non sia compatibile dato che volevo fare qualche tappa anche in Croazia! Salvo il tuo articolo però perchè prima o poi ci andrò sicuramente!

Reply

Probabilmente, per il passaggio dalla Croazia al Montenegro, servirà un altro tampone… Sarà un anno difficile!

Reply

Mi sono innamorata del Montenegro vedendo una scena di un film di James Bond e ogni cosa che leggo su questo paese mi conferma che è un bellissimo paese! Grazie per il bell’itinerario che hai descritto.

Reply

Il Montenegro è meraviglioso. L’unica pecca è il tempo, un po’ ballerino.

Reply

La prima parola che mi è venuta in mente leggendo il tuo articolo e vedendo le tue foto è stata “wow”. Non sapevo che ci fossero così tante attrazioni in Montenegro…avevo già visto il ponte in qualche foto, ma non sono mai riuscita a capire dove si trovasse. Non sono pratica con il trekking, soprattutto se ci sono molte salite, ma mi piacerebbe visitare questi luoghi. Magari opterei per la visita a qualche borgo o in spiaggia.

Reply

I borghi sono moltissimi, ma il Montenegro è molto più bello per chi cammina.

Reply

Ho inserito da tempo il Montenegro tra i luoghi che vorrei visitare e il tuo articolo mi ha convinta ancora di più su questa idea. Ora devo solo convincere il mio compagno di viaggio, caso mai leggere il tuo articolo gli farà bene.

Reply

Prova! Non si sa mai…

Reply

I Balcani sono ancora poco sfruttati e conosciuti a livello turistico, perciò vorrei scoprirli al più presto. Grazie per aver confermato la mia idea che sono assolutamente posti da visitare

Reply

Hai ragione! Vanno visti prima che tutti si accorgano di quanto belli sono!

Reply

Mi affascina tantissimo! Spero di riuscire ad organizzare un on the road presto!

Reply

Speriamo!

Reply

Che racconto dettagliato! Mi è venuta voglia di partire! Appena si potrà ricominciare a viaggiare lo voglio assolutamente tenere in considerazione!

Reply

Ci sono un sacco di possibilità anche per i bambini! Hanno ampi spazi, non fa mai troppo caldo e la natura è sempre a portata di mano.

Reply

Proprio il genere di destinazione che adoro: selvaggia, poco turistica, da esplorare e conquistare.

Reply

E soprattutto tutta da camminare!

Reply

Bel post! mi ha stupito, non pensavo che il Montenegro fosse così bello e interessante. Grazie per avermelo fatto scoprire!

Reply

Grazie a te per aver dato attenzione ai Balcani!

Reply

Non essendo molto portata per lo sport “estremo” come il trekking, penso proprio che opterei per un po’ di relax in spiaggia. E poi vorrei vedere le città, in particolare Podgorica.

Reply

Le città sono molto caratteristiche e le spiagge davvero belle. Se salti ciò che sta in alto, però, perdi un grande spettacolo! (suggerimento: in molti posti “alti” puoi arrivarci in macchina o in taxi!)

Reply

Sicuramente non è mai stato tra le mete da visitare ma dalle tue foto e dal tuo racconto mi fa cambiare idea, bellissimo

Reply

Da provare, soprattutto se ami la montagna.

Reply

Ah sì, il Montenegro è proprio un posto che voglio scoprire al più presto! Non è ancora preso d’assalto dal turismo di massa e, a giudicare dal tuo articolo e dalle foto, offre scenari incredibili!

Reply

Anche per me è stata una sorpresa. È un viaggio molto tranquillo ma faticoso. Però bellissimo!

Reply

Grazie per il bel giro che mi hai fatto fare! È già da un po’ che mi frulla in testa un bel giro nei Balcani partendo dall’Albania fino alla Slovenia tutto on the road. Spero di poterlo organizzare presto, covid permettendo, così seguo i tuoi consigli per il Montenegro!

Reply

I Balcani sono bellissimi. Io ho fatto solo la Croazia e il Montenegro: mi piacerebbe vedere l’Albania e la Slovenia.

Reply

Sono stata in Montenegro, rigorosamente in macchina, partendo dall’Italia!
Eravamo andati nel periodo di Pasqua e purtroppo quell’anno pioveva sempre, tanto che subito dopo ci furono anche delle terribili alluvioni nella vicina Serbia. Quindi purtroppo ho un ricordo un po’ “annacquato”, nel vero senso del termine, di quel viaggio! Però il Montenegro è davvero bello, sono certa che con un tempo più clemente sia anche molto più godibile! E si mangia anche molto bene, il prosciutto di Njeguš è super, così come l’ottimo vino rosso Vranac!

Reply

Purtroppo il tempo nei Balcani è imprevedibile! Io in agosto ho trovato 4 giorni di pioggia consecutivi. Bisogna tenerne conto. Il Vranac è buonissimo, ma anche la Kratošija ha il suo perché!

Reply

Mi piace questo itinerario, non mi è nuovo sentir consigliare un viaggio in Montenegro, e soprattutto adesso i viaggi meno “famosi”, gli itinerari insoliti vanno per la maggiore, alla ricerca di un turismo lento e fuori dal turismo di massa.

Reply

Qui è un viaggio tra i più lenti, anche perché cammini moltissimo a piedi. E ti assicuro che è bellissimo!

Reply

Non avevo mi sentito parlare di questo luogo, mi credi? Però grazie a te ho scoperto un bellissimo posto, me lo segno! Sembra perfetto per passeggiate e fare delle bellissime foto!

Reply

Il Montenegro è bellissimo: montagna, lago e mare tutto insieme.

Reply

Che bello questo tuo itinerario in Montenegro! Non pensavo ci fossero così tante cosa da fare e da vedere! WoW!

Reply

Credimi, sono molte di più!

Reply

Ecco un’altra destinazione ancora poco conosciuta e degna invece di tutto rispetto, m’ispira molto è effettivamente molto vario con tante opportunità davvero interessanti

Reply

È apprezzata e conosciuta soprattutto dai camminatori. Ma anche il mare ha il suo perché!

Reply

Spesso secondo me è una meta sottovalutata, ma leggendo il tuo articolo è sicuramente il luogo perfetto per chi, come me, ama la natura. Direi che è una meta da tenere in considerazione.

Reply

È vicina, direi abbastanza economica, senza pericoli e tanto wild. Se hai scarpe comode e ti piace usarle è perfetta.

Reply

Davvero una scoperta il Montenegro! Non avendo scelto ancora la meta delle prossime vacanze, ci faccio un pensierino. Mi piace molto il suo lato wild!

Reply

Perfetto per chi ama camminare! E molto fresco per chi odia la calura estiva.

Reply

Non pensavo che il Montenegro fosse così ricco di attrazioni e cose belle da vedere; però quel ponte che si vede in fotografia proprio non fa per me, non ci passerei sopra neanche se mi pagassero!

Reply

Pensa che si lanciano con l’elastico verso il vuoto!

Reply

Una punta di invidia per te. Ho sempre desiderato viaggiare on the road in questi territori, ma mio marito è sempre stato contrario. Sembra che i collegamenti stradali principali non siano perfettamente tenuti e siano privi di servizi essenziali. E’ davvero così? Noi partiremmo dall’Italia e raggiungeremmo il Montenegro in Auto, quindi è impegnativo.

Reply

Io sono andata in auto e non ho avuto problemi. Ci sono aree di servizi e di sosta. Magari le strade di montagna sono strette e piene di tornanti, ma direi che non mi sono mai trovata in difficoltà.

Reply

L’est mi ispira sempre parecchio e non vedo l’ora che questi luoghi siano ancora accessibili per scoprirli tutti: fuori dal turismo di mass hanno sempre suscitato in me grande fascino e curiosità!

Reply

Credo sia accessibile con tampone in andata e in ritorno, ma le cose cambiano così velocemente… In verità ci sono parecchi turisti, ma lo spazio è vastissimo.

Reply

Sono stata in Montenegro nel 2014. Noi abbiamo scelto di fare soprattutto mare, fermandoci sulla costa vicino Budva qualche giorno e poi a Cattaro. Il lato naturalistico però mi sembra davvero meraviglioso dal tuo articolo… ci potrei fare un pensierino 🙂

Reply

Bello e faticoso!

Reply

Ciao Paola, come faccio a sapere se questo paese è accessibile? Grazie per il bellissimo post!

Reply

Devo purtroppo confermarti che il Montenegro è fatto di salite e discese, a volte pericolose anche per chi ha la fortuna di potersi muovere agilmente. Non so se ci sono delle strutture attrezzate, magari sul mare, ma credo che servano ancora un po’ di anni prima che questo paese sia pronto per un’accessibilità totale.

Reply

Questo paese come altri, ahimè.
Ciò nonostante NON CI SONO PIÙ SCUSE.

Reply

Purtroppo il Montenegro ha anche una morfologia particolare: è costituito da montagne con strade non ancora ben strutturate. Per arrivare alle spiagge bisogna scendere da alte scogliere. Forse c’è qualche hotel con lo sbocco diretto sul mare, probabilmente attrezzato. In Montenegro si va soprattutto per il trekking avanzato. Tieni inoltre presente che è il paese europeo più giovane in assoluto, ancora tutto da costruire e sistemare: credo abbia più attenuanti di altri.

Reply

Non è ACCETTABILE che nel 2021 sia ancora così.
Se esistesse un minimo di solidarietà si dovrebbe boicottare – da parte dei normodotati diciamo – il turismo in paesi così…
Invece…

Reply

Hai perfettamente ragione. Troppo spesso non ci pensiamo.

Reply

Siamo ancora qui a dirci “purtroppo”. Ovviamente nulla di personale… Però che amarezza!

Reply

Devo dire che da un po’ di tempo stavo accarezzando l’idea di fare un on the road in Montenegro e questo articolo (soprattutto le foto) mi hanno confermato che vale proprio la pena organizzare un bel viaggio selvaggi! Magari, seguendo proprio questo bellissimo itinerario, grazie!

Reply

Mi raccomando scarpe comode! Si cammina un sacco!

Reply

Grazie per il bel giro che mi hai fatto fare!!!

Reply

Grazie a te per essere passata!

Reply
Reply

Montenegro looks like an amazing place, so diverse and beautiful ~ thank you for sharing, my friend 🙂

Reply

Montenegro is an area full of mountains and forests where you can go hiking, camping or canoeing on rivers. Or you can stand on the beach in the sun!

Reply

Aspetto la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: