Le fortezze dell’Oman – battaglie, assedi e tartarughe

Fortezze e castelli

sulle coste dell’Oman

Se ci vai non puoi fare a meno di vedere le fortezze dell’Oman. Sono tante e sono a guardia dei quasi 2mila chilometri di coste. Ce ne sono più di 1000 tra fortezze, castelli e torri di osservazione, grande patrimonio storico ed artistico del paese. Sono la testimonianza di una storica, potente e affascinante cultura araba collocata nel confine tra Asia e Europa. La maggior parte delle fortezze dell’Oman è situata nella parte settentrionale del paese.

Antiche origini

mille storie

Sulla costa, in cima alle montagne, nei deserti: non importa dove tu vada, sei destinato a imbattersi in una delle tante fortezze dell’Oman. Alcune risalgono all’epoca dei portoghesi, altre hanno origini più locali ma ugualmente affascinanti. Ogni fortezza dell’Oman ha la sua storia da raccontare.

Meritano una visita

sono opere d’arte

Le fortezze dell’Oman hanno altezze vertiginose, sono complesse e con una struttura molto fortificata. Ciò ci conferma che gli omaniti di quei tempi erano grandi architetti e ingegneri, non solo pastori nomadi. Ogni fortezza dell’Oman ha una struttura diversa e un’architettura ben distinta: visitarle è un’esperienza nuova ogni volta.

Giri turistici

visite guidate

Molte fortezze dell’Oman sono state oggetto di una meticolosa opera di recupero e restauro, che, nonostante a volte sia stata troppo invasiva, ha comunque permesso di salvare numerosi monumenti di eccezionale importanza. La maggior parte è visitabile e sono annoverate nelle lunghe liste delle guide turistiche omanite.

Nizwa

la grande torre

Tra le fortezze dell’Oman più belle c’è quella di Nizwa, la più grande della penisola arabica, che dalla sua posizione strategica sorveglia la strada che si snoda nel Sumail fino all’interno del paese. È una possente torre circolare del diametro esterno di 45 e non caratteristiche simili a nessun altro forte dell’Oman. La torre della fortezza fu fatta costruire intorno al 1660 dall’Imam Sultan Bin Salf Bin Malik al Ya-arubi e per ultimarla furono necessari oltre 12 anni di lavori. È collegata a castello da un vero e proprio labirinto di corridoi in cui perdersi. Puoi perderti anche il caotico suq costruito in stile tradizionale con archi, vicoli e finestre in legno intarsiate.

Bayt al Ridayah e Jabrin

l’eleganza e l’immensità

A circa 25 chilometri da Nitzwa puoi vedere il bastione seicentesco di Bayt ar Ridayah che, all’interno delle spesse mura merlate di fango rivestite di gesso e dalla tradizionale malta sarooj, nasconde un armonioso cortile ingentilito da archi, splendide decorazioni in gesso e soffitti affrescati. È sicuramente uno tra le fortezze dell’Oman più eleganti. Merita una visita anche il castello di Jabrin, costruito anch’esso intorno al 1670, durante il periodo di massimo splendore della dinastia Ya-aruba. Questo forte gigantesco domina l’intero villaggio di Jabrin.

Al-Hazm e Mirbat

trabocchetti e battaglie

Ancora da non perdere il forte di al-Hazm, per l’incredibile intrico di passaggi segreti, gallerie sotterranee, scale solo apparentemente cieche, spioncini ricavata dalla roccia e canali nascosti per versare olio bollente su eventuali aggressori e giochi prospettici che sono veri e propri capolavori di creatività ingegneristica finalizzata alla difesa. Infine, la fortezza di Mirbat nel porto omonimo, scenario, durante insurrezione di Dhofar negli anni 70, di quella che probabilmente fu l’ultima battaglia al mondo secondo le tradizionali regole di assedio di un castello.

Guardie finite

assedi terminati

Sono passati i tempi delle battaglie e degli assedi. Oggi l’Oman è diventato un paese moderno e pieno di meraviglie naturali, da visitare senza paura. Ma le fortezze dell’Oman vigilano ancora la costa, guardano il mare e rimangono gli unici testimoni di un passato turbolento e battagliero. Mi piace pensare che proteggano in silenzio le tartarughe e le loro uova.




12 Comments

E’ da un pezzo che voglia andare in Oman, ma tra una storia e un’altra non ci sono ancora riuscita. Però, se le cose vanno come speriamo tutti, potrei farci un pensierino per la prossima primavera. Vediamo se ci riesco!

Reply

La primavera è meravigliosa in Oman. C’è tantissima natura da vedere: gira più che puoi! Buon Anno Nuovo!

Reply

Adoro castelli, maniere e fortezze!!! Il fascino della storia, delle battaglie e delle difensive, la vita sfarzosa a volte o prettamente militare in altre…mi faccio travolge da tutto questo e il tuo articolo mi ha fatto fare un viaggio d’altri tempi in territorio arabo

Reply

I forti dell’Oman sono uno diverso dall’altro, per stile e territorio. Sono bellissimi!

Reply

Sicuramente l’Oman è un paese affascinante e tutto da scoprire! Queste fortezze poi, sono una meraviglia. Tra le mete da mettere sulla lista dei desideri!

Reply

L’Oman è pieno di natura. Una meta per tutti, facile e vicina. Da provare.

Reply

Che posti meravigliosi!

Reply

L’Oman è uno spettacolo!

Reply

Ah l’Oman….L’ho scoperto guardando Alle Falde del Kilimangiaro e me ne sono innamorata! Queste fortificazioni poi sono davvero uniche!

Reply

Ho visto anche io un servizio di Alle Falde del Kilimangiaro. Ti posso garantire che dal vivo è meglio.

Reply

Sono stata in Oman qualche anno fa e i castelli li abbiamo girati credo tutti o quasi! Per lo meno da Khasab a Sur, visto che più in giù non ci siamo spinti! Sono davvero molto belli e quasi sempre molto ben tenuti e restaurati. C’erano pochi turisti, la maggior parte delle volte erano quasi tutti solo per noi e la gentilezza degli omaniti ci ha sempre accompagnato in ogni castello! Bellissimo paese l’Oman! 🙂

Reply

Molti turisti si fermano al mare o al massimo si spingono al deserto. I castelli sono per turisti doc. Sono piaciuti molto anche a me.

Reply

Aspetto la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: