Le rosse Himba, le donne del deserto della Namibia

Un bellissimo popolo

nomadi e pastori

Gli Himba sono i “belli” del deserto della Namibia: appartengono contemporaneamente a due clan, L’Oruzo paterno e l’Eanda materno comandati dai membri più anziani. Vivono in pace, vagando nomadi nel nulla africano, accompagnati da capre e mucche. Ma ciò che colpisce è la bellezza delle donne Himba. Le donne del deserto della Namibia sono di una straordinaria bellezza e ambasciatrici di una “moda” primordiale ma assolutamente contemporanea.

Fashion tra le dune

trendy e rosse

Fisicamente tutti gli Himba sono maestosi ed eleganti. Sono i pastori più trendy del pianeta. Abitano in dodicimila la regione del Kunene River, nel nord ovest della Namibia. Le donne, curano con costanza il loro look, malgrado vivano come nel XVI secolo, e in uno dei luoghi più estremi del pianeta. Mostrano una sensibilità strabiliante per la bellezza e per la moda. La loro moda, ma assomiglia tanto alla nostra.

Sfilate sulla sabbia

top model del deserto

Per il portamento, l’altezza e l’aspetto fisico, gli Himba sono i principi e le principesse della Hartmann Valley. Gli uomini incedono fieri e alteri sulla sabbia rovente, le donne posano per le foto dei viaggiatori con una sensualità involontaria e quindi spontanea, mentre camminano sulle rive delle Epupa Falls. I loro bambini sfoggiano un sorriso disarmante, mentre ti salutano dalla soglia delle capanne coniche di pali intrecciati e foglie indurite da fango e letame. Sembrano tutti dei modelli del deserto. Il colore della loro pelle incendia le foto e i loro visi le bucano di colore su uno sfondo così monotono.

Rosso e ocra

dreadlock e corone

Le donne del deserto della Namibia indossano una livrea tribale unica: una pasta rossa chiamata otjize, composta da erbe, ocra rossa, grasso di capra e altri ingredienti naturali segreti, tramandati nel corso dei secoli e delle generazioni. Spalmano la miscela sul corpo, sui vestiti e i capelli dopo averli raccolti in treccine. Le Himba sposate sfoggiano coroncine di pelle di pecora sopra la fronte dalla quale pendono cascate di capelli. Quelle nubili creano una corona innalzando una moltitudine di dreadlock sino a formare un piccolo nido sopra il loro capo.

Pret a porter africano

cuoio e gioielli

Le donne himba, anime colorate del deserto della Namibia, sfilano silenziose con i bamibini sulla spalle, eleganti come gazzelle e altere come leonesse. Ai polsi e alle caviglie portano decine di bracciali, il torace e il seno sono lasciati nudi, le parti intime del corpo coperte da un gonnellino di pelle animale a più strati legati da una cirtura di corda lavorata. Tutto semplice tutto coperto di otjize: un monocromatico pret a porter su una passerella unica al mondo.

Una vita semplice

in grandi famiglie

Durante il giorno gli uomini vanno a pascolare il bestiame, guidando verso erbe e arbusti gruppi di magri animali. Gli Himba sono poligami, e le mogli rimangono a casa, per prepare un porridge di mais e latte ma soprattutto per tenere acceso il fuoco ancestrale, l’okuruwo, che non deve mai spegnersi, per rimanere in contatto con il dio Mukuru e gli spiriti degli antenati. Così, davanti alle capanne, con i bambini che saltellano e la cena da preparare, le donne Himba si colorano di rosso, aristocratiche figure del deserto della Namibia.

Share



27 Comments

Magnifiche! <3 <3 <3

Reply

Sono davvero donne bellissime!

Reply

Che belle fotografie. Le donne himba sono davvero belle, quando andai in Namibia le vidi solo vicino all’Etosha, non andai nei villaggi. Ho avuto l’impressione che questo popolo non sia ben visto dai discendenti dei colonizzatori di origine tedesca.

Reply

Non ci sono molti popoli visti bene dai colonizzatori…Gli Herero sono stati quasi sterminati!

Reply

Sono rimasta incantata da queste donne. I loro lineamenti, i fisici scolpiti, gli abiti decorati, le acconciature… hanno una regalità innata, che traspare dai loro occhi curiosi ma fieri. Complimenti davvero sia per le foto che per le emozionanti descrizioni che hai fatto di loro.

Reply

Un giorno di viaggio per andare a vederle. Uno spettacolo: sono bellissime!

Reply

Bellissimo questo articolo, mi hai fatto scoprire un pezzetto di mondo, di cultura, di persone che ancora non conoscevo. Sono bellissime ed eleganti queste donne, e come dici tu, sembrano proprio incendiare le fotografie di una luce romantica e ancestrale!

Reply

Abbiamo fatto chilometri in più per arrivare a loro. Ma ne è valsa la pena.

Reply

È da quando ho scoperto questa etnia che voglio visitare ancora di più la Namibia, terra selvaggia e perfetta per la fotografia naturalistica e di viaggio. Grazie di aver raccontato questo popolo fiero con un articolo davvero piacevole!

Reply

Tutta la Namibia è meravigliosa. I fotografi impazziscono per i giochi di luce e colori. Meravigliosa.

Reply

Popolo davvero affascinante, avevo visto qualche documentario su questo popolo, ma non dal punto di vista estetico. Uno popolo davvero elegante anche se vive in un luogo così poco ospitale!

Reply

Sono nomadi e quindi si spostano, ma sempre vicino all’acqua. Se pensi che non hanno nulla, è pazzesco che le donne siano così belle. Noi spendiamo fortune…

Reply

Sono rimasta strabiliata dalla bellezza delle tue foto che ho guardato e riguardato! Hai colto l’anima e l’essenza di queste bellissime donne naturalmente eleganti e superfashion. Immagino che il fatto di ricoprirsi la pelle sia dovuta alla necessità di proteggerla dal sole e dalla calura ma quel tono di ocra su quei visi perfetti è una meraviglia da guardare. Se venissero in Europa sarebbero le testimonial perfette per qualunque spot.

Reply

Credo che coprirsi la pelle sia un vezzo e non una necessita, infatti gli uomini non lo fanno. Ma il colore le uniforma e le rende ancora più belle.

Reply

Le donne ma soprattutto le ragazze Himba sono tutte bellissime e pensare che sono tutte così curate nonostante vivano in mezzo alla savana e senza acqua corrente!

Reply

E direi anche senza estetista! Com’è che noi abbiamo bisogno di tante cose e tante spese?

Reply

Post davvero interessante!

Reply

Non conoscevo questo popolo, non sono mai stata in Namibia! Leggendo il tuo articolo mi sembrava di essere proprio lì insieme a loro.. le tue foto sono bellissime!!

Reply

Sono le ragazze ad essere bellissime! E senza estetiste o vestiti griffati: in pieno deserto!

Reply

Ma che bello questo articolo! Grazie per questo stupendo racconto di questa popolazione a me totalmente sconosciuta. Le foto sono bellissime.

Reply

Gli himba sono una vera e propria attrazione in Namibia. Donne e uomini bellissimi!

Reply

Anche io ho incontrato un gruppo di Himba in Namibia, proprio alle porte del parco di Etosha. Mio marito mi ha scattato un paio di foto insieme a loro e quello che mi ha divertito molto è che continuavano a toccare i miei capelli e a ridacchiare. Comunque, sia le donne che gli uomini sono bellissimi!

Reply

Che viaggio mi hai fatto fare! Luoghi così lontani, mai visti, così incredibilmente diversi dal nostro modo di vivere. Un augurio a tutti noi, per poter nuovamente tornare a viaggiare, a conoscere, a scoprire.

Reply

Lo spero tanto anche io! Ma se si ama l’Africa, per un po’ di anni bisogna evitarla: non avranno la possibilità di vaccinarsi e quindi saranno in grave rischio.

Reply

Hai ragione un popolo molto fiero ed estremamente elegante nella loro semplicità, mi hanno colpito molto e sono una particolarità unica della Namibia

Reply

A me ha colpito la loro bellezza statuaria: visi e corpi perfetti.

Reply

Such an interesting, different culture ~ thanks for sharing 🙂

Reply

Aspetto la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: