Alle terme della Stiria, per un pieno di energia

Ogni tanto è piacevole concedersi un tranquillo weekend di benessere. Sarà una splendida remise en forme se scegliamo un weekend alle terme della Stira, una delle zone più pittoresche dell’Austria. E’ una regione quasi totalmente verde e fiabesca, dove si respira aria fresca e pura prodotta da grandi foreste. La Stiria trova nella zona sud-orientale dell’Austria e il suo capoluogo è Graz, grande centro culturale e mondano, con tetti rossi e a punta e profumati negozi di dolci. Il profumo delle mele poi è ovunque, pieno e rosso come le guance dei suoi abitanti.

Dove sono le terme della Stiria?

La parte meridionale della Stiria è una delle zone più salutistiche d’Europa: in meno di cento chilometri ci sono cinque centri termali degni di nota. Ognuno di essi ha caratteristiche diverse, diversa struttura e offerta di servizi, ma tutti hanno in comune una cosa: in qualche giorno ti rigenerano mente e corpo, facendoti affrontare il rientro con nuova forza ed energia. Grandi vasche al coperto, con acqua sempre a 36 gradi, relax totale e cure ispirate all’oriente. Le terme della Stiria sono un grande parco benessere, con trattamenti adatti a tutti.

Benessere o bellezza?

E se vuoi unire benessere ed estetica ci sono le terme di Bad Blumau. Il comune termale di Bad Blumau è famoso soprattutto per la presenza di uno degli hotel & spa più insoliti e sorprendenti al mondo: il Rogner Bad Blumau, progettato dall’artista Friedensreich Hundertwasser. Gli edifici del centro sono davvero molto particolari, di forme curve e sinuose, con i tetti ricoperti di erba e terrazzi che sono veri e propri giardini pensili, per rimanere il più possibile vicini alla natura. La natura è la protagonista assoluta: l’asso nella manica delle terme della Stiria è proprio questo.

Torniamo per l’anniversario di matrimonio?

Non si vedono automobili, collocate in un nascosto garage sotterraneo e l’unico mezzo di trasporto è una navetta che, attraverso profumati frutteti e allegri pascoli, ti accompagna al centro termale. Lungo la strada c’è una lunga fila di meli, piantati da coppie di neo sposi ospiti del centro. E’ un’idea romantica che cela uno stratagemma di marketing: chi resiste alla tentazione di controllare ogni tanto la crescita dell’albero dell’amore?

Trattamenti e massaggi

Le vasche delle terme sono comode e spaziose e quelle vulcaniche sono sempre riscaldate a 38 gradi. La sorgente si trova a circa 2800 metri sotto il resort e il calore emanato lo riscalda interamente. In questo villaggio fiabesco si praticano le più ricercate terapie del benessere. Dai massaggi Thai a quelli Kundalini, dalla Stone-therapy alla Esalen Therapy che unisce la riflessologia plantare, reiki e shiatsu. C’è anche la musicoterapia combinata alla terapia del suono, con l’utilizzo delle ciotole tibetane che tramite vibrazioni sciolgono i blocchi energetici. Nelle vasche vulcaniche inoltre la musica è udibile anche sott’acqua.

Benessere intenso, grande relax e fragoline di bosco. E via, si riparte!

Share



Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: