Martinica: l’isola delle donne

L’isola delle donne

La chiamavano Matinio, “isola delle donne”, gli indiani dei caraibi che lasciavano per mesi le proprie mogli da sole durante le scorrerie piratesche o le battute di pesca, ora Martinica. E ancora oggi l’isola di Martinica è la più bella delle Antille francesi. E’ ricoperta da coltivazioni di canna da zucchero, palmizi, piante di anthurium, alberi frangipani, felci e bananeti e offre una notevole varietà di paesaggi, nonchè splendide spiagge e itinerari naturalistici.

martinica7

L’isola delle donne nere

Martinica è lunga circa 80 chilometri e larga 35 e possiede circa 200 chilometri di coste. Forte de France è la sua capitale ed è stata considerata per anni la Parigi nera, per i suoi abitanti, splendide ragazzi e ragazze a ritmo di beguine e atmosfera tropicale.

martinica1

Facciamo il giro dell’isola

Sull’isola, oltre alla capitale e alle spiagge, vale la pena di affittare un’auto e scoprire le bellezze dell’interno. Seguendo infatti la strada costiera verso nord, ci si imbatte subito in un bel villaggio fondato dai francesi nel 1635, Saint Pierre. Fu la prima capitale di Martinica, ma venne distrutta da un’eruzione del grande vulcano, La Montagne Pelée. A Morne des Cadets c’è ancora l’osservatorio vulcanologico. Le pendici del monte sono ricoperte da felci giganti, cascatelle, frutteti ed evocano quasi un ambiente primordiale e incontaminato. L’isola delle donne stupise e incanta.

martinica3

Ogni angolo una scoperta

La strada scende poi sul versante nordest che si affaccia sul canale della Dominica, ricco di scogliere e baie selvatiche. Da vedere anche la penisola della Caravelle (con le rovine del castello di Dubuc che si affacciano sull’Atlantico) e le regioni meridionali, oltre la baia di St.Anne, che offrono spiagge bianchissime e riserve naturali.

martinica5

Tanta bellezza non solo per le donne

La zona mondana, con campi da golf, hotel e ristoranti si trova invece di fronte alla baia di Forte de France, a Pointe du Bout. Da queste parti abbondano boutique, case di legno color pastello, alberghi di lusso, antiche residenze coloniali e spiagge attrezzate. Tutto riservato alle donne. Ma le donne, generosamente, condividono tanta bellezza con gli uomini. Come sempre.

martinica6

 

Share



Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: