La Laguna Veneta in houseboat – liquida emozione

Navigare in laguna

tra canali e isolette

La Laguna Veneta è un incanto ed è proprio l’houseboat il mezzo ideale per muoversi in queste acque insidiose. Le houseboat hanno cabine confortevoli dove trascorrere la notte e un vasto ponte di coperta dove rilassarsi e prendere il sole ma soprattutto il fondo piatto come le tradizionali barche locali. Navigando per la Laguna Veneta in houseboat ci si insinua nei canali ombreggiati che attraversano le isole, si osservano i paesi da un diverso punto di vista e si attracca a pochi metri dai ristorantini. L’houseboat è anche ecologica: la velocità, 5-6 nodi, molto inferiore a quella dei vaporetti e dei motoscafi che sfrecciano a tutto gas, non crea onde dannose che erodono inesorabilmente le rive delle isolette. Puoi noleggiare l’houseboat a Cavallino, nella laguna nord, a pochi chilometri da Jesolo: prima di imbarcarti però, vale la pena fare una sosta a Jesolo, la città più movimentata della Laguna Veneta, per una passeggiata nella zona pedonale e per le osterie e i ristoranti che preparano il pesce appena pescato.

Si parte da Cavallino

si naviga a vista

Davanti al litorale del Cavallino, dove si salpa verso la laguna inizia una delle zone più selvagge, un paradiso faunistico, dedalo di barene e di terre emerse, rifugio di uccelli palustri. E’ l’altra laguna, quella delle valli da pesca, la Liona, la Paleazza, la Falconara,  lontana dai circuiti dei vaporetti. Navigando un po’ si arriva a Treporti, annunciato dalla chiesa con i due campanili, perché una volta uno serviva da faro. All’imbarcadero puoi noleggiare la bicicletta e imboccare la stradina che da Saccagnana, una delle tre isolette, porta a LioPiccolo, quattro case, un palazzetto fine Ottocento, una chiesa di fine Settecento e a Mesole, un incanto di colori e di incontri, dagli aironi ai cavalieri d’Italia.

Verso Burano

nel silenzio

Navigando per la Laguna Veneta in houseboat senti solo lo sciabordio dell’acqua e i rumori degli uccelli. Navighi seguendo le briccole che indicano la retta via per non andare in secca, e avanzi a vista. Burano è  annunciata dal campanile settecentesco che si inchina al mare. Puoi a pochi metri da Burano, per goderti un angolo di laguna dai colori esagerati, che servivano da faro per i pescatori che rientravano dalle lunghe notti in mare. Puoi quindi fare una passeggiata tra i laboratori delle merlettaie che vendono pochi pizzi autentici realizzati con l’antica tecnica del tombolo. Burano è tutta qui ma lo spettacolo è proprio girovagare per l’isola, ammirando la tavolozza variopinta delle facciate delle case.

Isole verdi

viti, orti e chiostri

A Sant’Erasmo, l’isola più vasta di tutta la laguna veneta, e a Vignole si ormeggia nel verde: sono distese di vigneti e orti. Da lì si può raggiungere San Lazzaro degli Armeni, dove dei religiosi vestiti di scuro, ti accompagnano per chiostri e sale barocche nella straordinaria biblioteca.

Verso Venezia

verso la fine dell’avventura

Alla fine il profilo del campanile di San Marco appare all’improvviso al di là dello specchio di mare punteggiato da briccole. L’houseboat avanza lentamente, imbocca il Canale della Giudecca  tra le gondole e le lance in mogano, scivola davanti all’incantevole Riva delle Zattere. Qui l’ormeggio è spettacolare: la piccola darsena dell’Isola di San Giorgio, dall’altra parte di Riva degli Schiavoni. E’ l’ultima tappa della navigazione attraverso il mondo liquido, mutevole della Laguna Veneta. La fine di qualche giorno passato a dondolare al ritmo di lune e maree, nel labirinto dei canali e delle piccole isole di sabbia che appaiono e scompaiono.

Share



24 Comments

Da Veneziana, concordo con te che noleggiare un houseboat è un’esperienza unica e da provare nella laguna di Venezia. Le isole che partendo da Cavallino/Treporti si raggiungono passando per canali tranquillamente navigabili delimitati solo dalle “bricole” con Burano che ti colpisce con i suoi colori… è sicuramente da provare.

Reply

Anche da rifare!

Reply

La laguna più famosa d’Italia…vista dalla laguna *.* Questo itinerario è un sogno…e poi i colori di Burano, si potrebbero osservare per ore.

Reply

Anche la houseboat ha il suo perchè…

Reply

Adoro la laguna Veneta e in particolar modo Venezia in cui vado più volte l’anno. Però la navigazione in House boat ancora mi manca e penso sia davvero spettacolare.

Reply

Non è difficile e non serve nessuna patente per guidarla. E’ comoda e divertente!

Reply

Venezia e tutta la laguna viste dall’acqua sono tutta un’altra cosa! Non sapevo di questa possibilita’ di navigazione, ma mi ispira molto!

Reply

Puoi prenotare e noleggiare le houseboat sia a Jesolo che a Chioggia. Grande effetto!

Reply

Conosco Venezia abbastanza bene ma l’esperienza dell’houseboat credo sia da provare! Terrò in considerazione il tuo post per il prossimo soggiorno!

Reply

Vale davvero la pena!

Reply

Io da sempre son di fare una vacanza in barca tra i canali olandesi. In effetti anche la laguna veneta ha un grande fascino da questa prospettiva!

Reply

Io sono stata in houseboat anche in Borgogna ed è stato bellissimo. E’ un mezzo che mi da un grande senso di libertà.

Reply

Che bello questo itinerario nella laguna di Venezia; non nego che mi piacerebbe molto farlo, anche se conosco già alcuni dei posti che hai descritto!

Reply

La prospettiva è differente. L’houseboat ti da un senso di libertà incredibile e arrivare dal mare è tutta un’altra cosa.

Reply

Un tipo di esperienza che mi piace moltissimo. Adoro Venezia e tutto ciò che le gira intorno. Bellissimo vagare per la laguna (e suggestiva la prima foto!).

Reply

La laguna ha qualcosa di magico. E poi, come si mangia!

Reply

Non sapevo che fosse possibile noleggiare un houseboat nella Laguna di Venezia! Mi hai dato un ottimo spunto per un prossimo viaggio, grazie!

Reply

Si, sia dalla parte di Jesolo e Cavallino che a Chioggia ci sono noleggiatori di houseboat. Poi puoi girare nella Laguna per il weekend o anche per giorni. Vale davvero la pena provare.

Reply

No vabbè, questo post è interessantissimo! Complimenti per la scelta e grazie di averla raccontata, se mai capiterò da quelle parti terrò bene a mente l’opzione houseboat e il bel giro che si può fare. Grazie

Reply

Portati un bel po’ di spirito di adattamento, spray per le zanzare e niente dieta. Sarà un successo.

Reply

Io ho fatto questo giro x il mio primo anniversario di matrimonio! Non ero mai stata a Venezia e ho passato 3 giorni di magia passeggiando per le sue strade e andando a Murano e Burano. Mi piacerebbe visitarla in occasione del suo carnevale xo!

Reply

A Carnevale non è così facile passeggiare! C’è tantissima gente! Comunque è meravigliosa.

Reply

Ora ho ancora più voglia di visitare questa zona suggestiva, l’houseboat non l’avevo mai presa in considerazione e quanto mi piace l’idea!!! Quante cabine ci sono a bordo? e quanto tempo rimane ferma ne singole tappe, in particolar modo a Burano?

Reply

Ci sono diversi tipi di houseboat. Puoi scegliere tu il numero di cabine, dipende da quanto è il tuo budget. Puoi scegliere tu le destinazioni e le varie tappe in relazione al tempo che hai. In genere un giro fatto bene richiede almento 3/4 giorni, ma anche in solo weekend puoi vedere molte cose. L’importante è la puntualità alla partenza e all’arrivo.

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: