Quale costa scegliere a Mauritius – L’isola del Dodo

L’ispirazione per il Paradiso

da est a ovest, da nord a sud

Nel 500 gli esploratori portoghesi battezzarono Mauritius l’Isola del Cigno ma furono gli olandesi, quasi un secolo più tardi, a darle il nome di Mauritius in onore del principe Maurizio di Nassau. Anche lo scrittore Mark Twain si domandò, riportandolo nel suo diario di viaggio, se questa isola fosse stata fonte d’ispirazione per la creazione del Paradiso terrestre. A Mauritius anche il cibo era talmente abbondante che un uccello, simbolo del luogo conosciuto come Dodo (oggi estinto), perse negli anni la capacità e la necessità di volare divenendo una facile preda.

Dov’è Mauritius?

come ci arrivo?

Mauritius fa geograficamente parte del continente africano, ed è una nazione insulare nell’Oceano Indiano non distante dal Madagascar. Oltre all’isola principale, la repubblica comprende anche le isole di Saint Brandon e Rodrigues e le Isole Agalega. Ci si arriva volando con voli anche diretti e in linea retta, con un fuso orario minimo: ciò la rende comoda a chi soffre di jet leg o per i bambini. Per loro è un vero paradiso. Le strutture ricettive sono tantissime e di diversi livelli. Possono accontentare i più pignoli, quelli legati al lusso ma anche quelli che amano la semplicità di una guesthouse sulla spiaggia. E’ importante quale costa scegliere a Mauritius, perché questo determinerà il mood della tua vacanza.

Com’è Mauritius?

solo mare o anche altro?

Mauritius è comunque fatta di spiagge bianche, protette dalla barriera corallina e scogliere a picco sulle quali si infrangono onde tumultuose. Ma Mauritius non è solo mare. Questa vasta area può contare su un entroterra altrettanto spettacolare, caratterizzato da un altopiano centrale costellato di laghi e crateri vulcanici dormienti. Un paradiso per gli appassionati di trekking e di avventure outdoor che, dopo una lunga camminata potranno rinfrescarsi nelle acque cristallina che circondano un territorio ricco di antiche suggestioni e affascinanti itinerari. Mauritius è un piccolo satellite di Madagascar ma è anche l’ultimo avamposto dell’umanità per migliaia di chilometri interamente dominati dall’imponderabile vastità dell’Oceano Indiano.

Quale costa scegliere a Mauritius

Andiamo nord per la sua nightlife

Se scegli la costa nord di Mauritius scegli di non fare una vacanza tutta mare, tintarella e spiaggia. Se vai a nord è perché vuoi vivere la vacanza in pieno, con tutti di divertimenti notturni annessi e connessi.  A Grand Baie trovi numerosi ristoranti ma anche discoteche: questa è la meta prediletta per gli amanti della vita notturna. Ciò non esclude spiagge incantevoli e la possibilità di escursioni nell’entroterra.

Quale costa scegliere a Mauritius

l’est dove il relax è parola d’ordine

La costa est di Mauritius è un susseguirsi infinito di insenature mozzafiato e lagune color smeraldo, sempre accarezzate da una piacevole brezza marina. In questo versante di costa, la vita è segnata unicamente dalla pace e dalla tranquillità, tanto per i pescatori locali quanto per i forestieri in visita. Come una gemma incastonata tra le montagne e il mare, questa striscia di terra si caratterizza per piccoli, incantevoli villaggi dai nomi poetici come Petite Julie e Queen Victoria.

Quale costa scegliere a Mauritius

a sud, a tu per tu con l’Oceano

Se scegli la costa sud preparati ad un paesaggio nettamente diverso da tutto il resto dell’isola. Troverai aspre scogliere a picco sul mare, su cui si infrangono le onde che si formano ne punti in cui la barriera corallina degrada, il litorale è esposto a tutta la violenza dell’Oceano Indiano. Attorno alla costa, in direzione Ovest, si trovano una serie di spiagge e bellissimi resort, nonché aree promettenti come Bel Ombre.

Quale costa scegliere a Mauritius

All’ovest con i delfini

I delfini arrivano a largo di Tamari Bay  Flic en Flac, in direzione della Ile aux Benitiers, per riposare e nutrirsi ed è qui che è possibile osservarli nel loro habitat naturale. Uno dei simboli di questa regione occidentale è La Morne Mountain, il monte dove in passato si rifugiavano gli schiavi in fuga.

E’ una scelta difficile

allora visitala tutta!

Molti popoli che, nel corso della storia furono attratti dalle bellezze e ricchezze dell’isola. Malesi, arabi, portoghesi, olandesi, francesi e inglesi hanno lasciato un segno indelebile in questa terra. E’ difficile districarsi dal quale costa scegliere a Mauritius per la tua vacanza: tutte le popolazioni del passato ci hanno provato e tutte si sono innamorate di questa isola per tutto ciò che può offrire in ogni angolo, da nord a sud, da est a ovest. Il mio consiglio: girala tutta!

Share



14 Comments

Ho sbavato ma ho anche imparato molto da questo post! Sulla geografia di Mauritius (che anch’io credevo al plurale, come ti hanno già scritto) e sul dodo, che mi ero sempre chiesta di che zona fosse (stato) 🙂 Complimenti per le foto, sono da urlo!

Reply

Il dodo non ha fatto una bella fine: divorato da flotte di marinai e facile preda perchè non poteva volare a causa delle sue dimensioni. La sua voracità è stata punita. Come la mia in questi giorni di quarantena!

Reply

A me piacerebbe girarla tutta così da scoprire la parte più adatta a me! Mi piacerebbe poter organizzare un viaggio a Mauritius già adesso, ma per il momento dobbiamo passare…

Reply

Ripartiremo! E non ci fermeremo più!

Reply

Io sceglierei certamente la costa con i delfini, anche se devo dire a giudicare dalla tua descrizione c’è veramente l’imbarazzo della scelta!

Reply

Non è un’isola grande: la puoi girare anche tutta, se ti organizzi!

Reply

Io credo che, nel mio primo viaggio lì, cercherei di girare un po’ per conoscere un po’ tutta l’isola. Se, invece, dovessi essere stanziale, sceglierei il lato più naturale possibile.

Reply

Mauritius è bella “dentro”. Passeggiare tra cannella e vaniglia non ha paragoni. Poi, magari, un po’ di ozio…ci sta.

Reply

Non so perchè ma immaginavo Mauritius come un’isola piatta, sabbiosa e mai avrei detto che potesse avere così tanta varietà di paesaggi e coste.
E soprattutto pensavo che “Le Mauritius” fossero un arcipelago, che ignoranza! 😀

Reply

Mauritius è una, con un po’ di isolette satelliti che fanno si che si pensi che siano “le Mauritius”. Mauritius è bellissima da girare, piena di colline e montagne.

Reply

Io non ho mai fatto questo genere di viaggio, intendo in isole da sogno come, appunto, Mauritius. Ogni tanto ci penso ma finisco sempre col prediligere altri tipi di itinerario. Nonostante questo, la mia prima scelta sarebbe proprio Mauritius. I suoi paesaggi mi ispirano veramente moltissimo. e mi prenderei il tempo necessario per girarla tutta!

Reply

Mauritius è un’isola che può accontentare anche i refrattari alle vacanze da spiaggia. Ha un sacco di percorsi per il trekking e una infinità di cose da fare nell’entroterra. Una vera chicca.

Reply

Wow dalle foto e dalla tua descrizione sembra davvero il paradiso in terra. Come vorrei essere lì in questo momento.

Reply

In questo momento piacerebbe anche a me, anche se gli italiani sono banditi… Mauritius è bellissima. Vale la pena farci una vacanza.

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: