Viaggiare in treno, ma a cinque stelle

Il fascino del vapore

Viaggiare in treno ha un grande fascino. In passato, nelle stazioni, nuvole di vapore accompagnavano addii e arrivederci, con in sottofondo il rumore metallico delle ruote sui binari, oggi lucidi metalli accompagnano gli stessi arrivvederci, accompagnati dagli stessi rumori e umori. Viaggiare in treno ti permette di “guardare” il viaggio, di gustarti il paesaggio comodamente seduto. I treni fanno un lavoro quotidiano, trasportano e riportano migliaia di viaggiatori ogni giorno, senza traffico e con semplicità. Ma se volessimo un po’ di lusso e di comodità? Se scegliessimo un viaggio in un treno storico tra vizi e coccole? Ci sono, sono vecchi o modernissimi ed equiparabili a hotel lussuosi.

Il Venice-Simplon ovvero l’Orient Express

E’ il treno più ricercato e più affascinante. Subito riporta agli anni ’20, ai romanzi di Agata Christie: lusso ed eleganza, nero e oro. Tra i treni storici è quello più gettonato: non ha mai viaggiato non completo, nonostante i costi. Si parte da Londra, attraversando Parigi, Innsbruck, Verona fino a Venezia. Per la tratta dall’Inghilterra a Calais si utilizza un altro treno di lusso, il Belmond. Il viaggio vero e proprio dell’Orient Express inizia a Calais, poiché non è autorizzato a viaggiare nel tunnel sotto la Manica. Se il buongiorno si vede dal mattino, il buon viaggio si vede dal personale, in uniforme del 1930, con tanto di drink di benvenuto. Basta scegliere la cabina e il viaggio è pronto!

Belmond Royal Scotsman

E’ un vero e proprio boutique hotel su rotaie, per pochi. I passeggeri sono al massimo 40 e attraversano tra musica classica e concerti a bordo la Scozia o l’Inghilterra, passando tra laghi, cascate, spiagge, castelli e cene impeccabili. I cinque vagoni del treno centrali ospitano cabine singole e matrimoniali, tutte con bagno, mentre l’ultima carrozza è destinata a spa, un settore termale per qualche coccola durante il viaggio. Viaggiare in treno, anche solo per un weekend, è un’esperienza unica.

Indian Pacific

Dai suoi finestrini scorrono panorami mozzafiato, scorci di un continente vario e suggestivo per più di 4000 chilometri. Questa tratta storica copre davvero l’intero continente australiano, da Perth ad Adelaide, fino a Sidney, con un’andatura media di 85 km/ora per fare assaporare ai passeggeri le meraviglie dell’Outback Australiano, attraversando montagne, foreste e deserto. Tre giorni di nulla che riempie occhi e cuore. E’ un viaggio per tutti, con la possibilità di scegliere in base alla disponibilità. Tre diverse classi con servizi e cabine diverse: dalla platino con letto matrimoniale, finestra panoramica e bagno, alla gold con letti singoli e bagno condiviso, fino alla Red Seater, per i viaggiatori che preferiscono godersi da seduti in comode poltrone l’intero viaggio. L’unica cosa uguale per tutti è lo spettacolo.

Maharaja’s Express

Salire a bordo di questo vecchio treno è un lusso per pochi in Asia. Si parte da Mumbai a Nuova Delhi, passando per il Rajastan, non solo in un territorio incantevole, ma indietro nel tempo, in pieno colonialismo, tra arredi e decori elegantissimi. Le tipologie di cabina sono innumerevoli, per ogni esigenza o capriccio: puoi chiedere addirittura il maggiordomo privato o la suite presidenziale che occupa un intero vagone.

The Eastern & Oriental Express

Il lusso è una prerogativa di questo treno, ma non la parte fondamentale: l’itinerario è molto più interessante di qualsiasi servizio o decoro. Il treno passa infatti attraverso tre gloriose nazioni, da Singapore alla Thailandia attraverso la Malesia, tre paesi meravigliosi in tre giorni. Dall’antico Siam alla futuristica Singapore, sapori e atmosfere diverse viste da una carrozza panoramica o dalle spaziose cabine. Il dress code è rigidissimo e rende il viaggio ancora più elegante e stimolante.

Seven Star in Kyushu

Viaggiare in treno sul Seven Star è la risposta giapponese ai treni coloniali dell’oriente o del nord Europa. Sette stelle per il gran lusso? Di lusso ce n’è in abbondanza, con un’atmosfera giapponese e ordinata e innumerevoli opere d’arte a bordo, nonché i materiali pregiatissimi utilizzati per le finiture delle carrozze. Un intero treno per solo dodici stanze e due suite, la cui occupazione è decisa da una lotteria pre-partenza. Ma le sette stelle sono riferite alle fermate sette prefetture dell’isola di Kyushu.

Speriamo in un ritardo…

Su questi treni-crociera non si compiono semplici viaggi ma grandi celebrazioni di cultura e storia di vari paesi. In un viaggio di pochi giorni si scoprono meraviglie e tradizioni. Una crociera su rotaie che ti accompagna da un’escursione all’altra attraversando mosaici di territori sconosciuti. I costi sono alti, come per tante esclusività che però rendono unica l’esperienza. E sarebbe la prima volta che in treno ci verrebbe da sperare in un ritardo…

 

Share



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »