Le spiagge delle Seychelles: le mie preferite di ogni isola

Sono rientrata da poco dalle Seychelles, un paradiso verde e azzurro, isole pure e primordiali ma anche attuali ed emancipate. Serve solo un lungo elenco di ossimori per descrivere la bellezza di queste isole africane. Le ho girate bene tutte, in lungo e in largo, per non perdermi nulla, dal luccichio del sole sulle onde arrabbiate al fresco delle foreste piene di cocchi e frutti. Per quanto siano piccole, nascondono una quantità incredibile di tesori e meraviglie. Comincio dal bordo, dalle spiagge, dalle mie preferite su ogni isola.

La Digue, semplice e selvaggia

La Digue è l’isola che ho preferito. Si presenta e subito ti diventa amica. Non ci sono auto, se non qualche sporadico mezzo per il trasporto turisti. E’ necessario noleggiare le biciclette e pedalare da una spiaggia all’altra, in totale libertà. Il mare non manca ed è molto facile cambiare spiaggia. Qui si trovano le migliori spiagge delle Seychelles, quelle più fotografate e incredibili. La mia preferita è sicuramente Anse Source d’Argent, famosa per gli enormi massi, con l’acqua poco profonda e la barriera corallina a pochi metri dalla riva. L’entrata alla spiaggia è a pagamento (circa 10 dollari), poichè si trova nel territorio di un parco naturale, ma ne vale davvero la pena. Abbandonata la bicicletta si procede a piedi tra i massi granitici tra calette e rocce. Lo spettacolo inizia, e ti manca il fiato ad ogni angolo.

Praslin, la vanitosa

Praslin è un’isola più elegante, piena di ville e hotel prestigiosi. Tra le spiagge delle Seychelles ne spicca una di quest’isola, la Cote d’Or, una lunghissima spiaggia di sabbia bianca, circa 3 chilometri, adatta ai camminatori. E’ la più turistica dell’isola, piena di hotel, ristoranti e negozi, ma è davvero un’incanto. L’acqua degrada dolcemente, è molto calma anche in luglio/agosto e ci sono numerose possibilità di ombra per le palme che si protendono verso il mare. Ha il vantaggio di avere a portata di mano praticamente tutto, dai ristorantini alle gelaterie fino ai supermercati nella via che corre parallela alla spiaggia, senza che ciò disturbi la tranquillità della spiaggia, protetta da una cortina di piante.

Mahè, la “metropoli”

Mahè è l’isola principale, quella con l’aeroporto internazionale e la capitale. Nonostante il traffico, i mercati e i negozi, ha scorci e angoli meravigliosi. Dopo il silenzio di La Digue e la grazia di Praslin, un po’ di rumore e movimento ci sta bene. Quindi, una delle spiagge delle Seychelles più gettonate dai turisti in cerca di un po’ di colori e suoni è qui a Mahè: Beau Vallon. Si tratta di una spiaggia lunghissima, piena di hotel e ristoranti dove si possono fare una grande serie di sport acquatici e punto di partenza per spedizioni subacquee. I suoi tramonti sono incredibili, colorati e sul mare: ogni sera la spiaggia si riempie di romantici fotografi che immortalano i raggi del sole rosso dietro le nuvole. Ogni sera uno spettacolo diverso. Altra particolarità è il mercato del mercoledì e della domenica che si tiene nella stradina adiacente alla spiaggia. Frutta, spezie e grigliate riempiono l’aria di profumi, mentre gli enormi stereo pompano musica creola a tutto volume.

Le spiagge delle Seychelles

Le spiagge delle Seychelles sono tantissime e soprattutto bellissime. Ne ho visitate molte e su ognuna ci sarebbe da scrivere e raccontare. E lo farò presto. Per il momento ho descritto quelle maggiori, le mie preferite, quelle che mi hanno rubato il cuore. Anche se, pensandoci, il mio cuore è sparso tra i granelli di sabbia di La Digue, Praslin e Mahè, e tra le cime dei suoi alberi, tra i coco de mer e i mango.

 

 

 

Share

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.