Un game drive al Selous – dove nulla è cambiato

Al Selous tutto è rimasto com’era

nulla è cambiato

 

Il Selous è un enorme riserva, una delle più grandi di tutta l’Africa: copre un’area grande quasi come la Svizzera, circa 45.000 km² di natura selvaggia, pianure, boschi, montagne e foreste. È circa tre volte più grande del Kruger National Park in Sudafrica e due volte più grande del Serengeti National Park. È stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità per i suoi paesaggi spettacolari e la grande diversità di fauna selvatica. E’ cuore verde che batte nel petto della Tanzania. Un game drive al Selous è un’esperienza unica e indimenticabile.

In mezzo scorre il fiume

due parti complementari

Il fiume più grande della Tanzania, il Rufiji, scorre in mezzo alla riserva del Selous e forma una complessa rete di canali, laghi e paludi: uno dei sistemi ecologici più particolari di dell’Africa orientale. Se hai deciso di fare un game drive al Selous, puoi stare certo che ti troverai nella natura selvaggia, spettacolare, brulicante di animali di ogni tipo. Il Selous è uno dei pochi parchi che consente i safari a piedi, emozionanti e primordiali.

Incredibile game drive

all’alba al Selous

 

Durante un game drive al Selous, ti basta uno sguardo per capire che qui non è cambiato davvero nulla. E già questa è una novità per uno dei posti più belli del mondo. E’ difficile guardare qualcosa che l’uomo non ha ancora modificato per renderlo più affine alle sue prospettive. E’ ancora un’Africa uguale a quella dei safari adrenalinici di Hemingway, che osava guardare negli occhi un elefante pronto a caricarlo. Ma è un’Africa di cacciatori senza fucile, per i quali le prede sono le emozioni forti. Dove ci si sveglia all’alba con un leopardo sulla veranda del campo tendato o si naviga sui fiumi andando a sbattere contro gli ippopotami. Al limite del rischio, ma senza pericolo vero, grazie ai ranger.

Immagine 111

Vera natura

dolce e crudele

Durante un game drive al Selous la natura è forte e meravigliosa, ma anche crudele, i leoni inseguono una preda, l’atterrano e la sbranano, ben diversi dai felini annoiati dai flash dei turisti che affollano certi parchi del Continente Nero. Ma gli amanti sinceri della natura dopo aver visitato tutti i surrogati dell’Africa selvaggia si ritrovano qui al Selous, nell’Africa  autentica nella Tanzania del sud.

100_3980

Campi tendati spettacolari

emozioni indimenticabili

 

Al Selous i campi tendati sono speciali e adatti solo ai visitatori motivati: lodge esclusivi in questo senso, non nei prezzi, e per le emozioni che offrono e ci si porta dietro per tutta la vita. Perché qui il game drive è più autentico e straordinario che altrove. In qualsiasi altro parco africano, infatti, è facile incontrare un felino che dorme sotto un cespuglio. Ma passare un’intera giornata con una famiglia di leoni, osservarli giocare insieme, seguirli tra i cespugli o addirittura assistere all’accoppiamento, accompagnati da guide naturalisti, è un evento unico.

100_3957

Share



2 Comments

Come si fa a non farsi venire ogni volta un sano Mal d’Africa!!!!

Reply

Il primo sintomo è che quando torni per un paio di settimane la sogni ogni notte. L’Africa ha un potente magnetismo positivo. Il Mal d’Africa è una malattia meravigliosa!

Reply

Aspetto la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: