Oman vs Emirati Arabi

Scegliamo la destinazione

Dove andare? Oman vs Emirati Arabi. Muscat o Dubai? Le differenze sono molte, così come l’anima, l’atmosfera. L’Oman ha una grande classe, una delle più belle destinazioni del medio-oriente, adatto a tutti i viaggiatori, anche quelli più esigenti. Un tranquillo paradiso, una nuvola di sabbia e serenità che si contrappone alla sfarzosa Dubai, piena di luci e di vetrine. Dipende sempre da cosa cerchi, dipende da cosa ti aspetti. Sobrietà o eccesso. Molte delle differenze tra Oman ed Emirati Arabi si basano su queste due caratteristiche

Oman vs Emirati Arabi: politica

Gli Emirati Arabi sono una Confederazione di monarchie ereditarie (emirati), in ognuna delle quali l’emiro è sovrano assoluto nel suo Stato. Non è un paese progressista, soprattutto per quanto riguarda le donne, cha vivono secondo la rigida interpretazione del precetto islamico. Vigono per loro ancora le restrizioni sulla libertà di movimento, di viaggiare da sole oltre alla rigida separazione dei sessi in tutti gli ambiti pubblici, tranne che in quello familiare. In Oman il Sultano Qabus, che ha deposto il padre con un colpo di stato nel 1970, sta cercando di infondere nel paese sicurezza e tolleranza. L’Oman è infatti un paese neutrale, a zero rischio terrorismo e progressista anche con le donne, che, al momento, possono partecipare alla vita sociale e politica con poche limitazioni.

Oman vs Emirati Arabi: abitanti

Gli Emirati Arabi sono il punto di arrivo per moltissimi immigrati. I continui cantieri per la costruzione di nuovi e futuristici hotel e palazzi richiamano operai da tutto il mondo. La maggior parte degli abitanti degli Emirati proviene da altri stati, per toccare numeri come il 90% di stranieri a Dubai. L’Oman è popolato quasi esclusivamente da omaniti, molto patriottici e gelosi delle proprie origini. Le tradizioni sono molto importanti: la famiglia, la religione e l’ospitalità sono caratteristiche che rispecchiano i comportamenti loro comportamenti.

Oman vs Emirati Arabi: costa

Gli Emirati Arabi hanno spiagge bellissime: sabbia bianca, mare azzurro, perfettamente organizzate, con ombrelloni e lettini di design. Alle spalle hotel futuristici con scivoli da parco divertimenti. Ti trovi in un luogo bellissimo, ma anche artefatto. Molte isole sono finte, molte zone sono state ricostruite, magari così bene da sembrare originali ma sono troppo perfette per esserlo. Sulle spiagge di Dubai si aggirano inquietanti camerieri con tanto di giacca e scarpe mentre alle loro spalle tutto grida lusso ed ostentazione.
L’Oman non ha bisogno di creare isole artificiali: ha un mare bellissimo, con coste naturali e diverse. Ci sono scogliere o sabbie dorate. Sono abitate da tartarughe e delfini e trovi ancora barriere coralline incontaminate. Spesso sono deserte ma se cerchi la tua dose di lusso trovi lo sfarzo nella zona a sud di Muscat, dove ci sono hotel con marmi e fontane.

Oman vs Emirati Arabi: montagne

Gli Emirati Arabi non hanno montagne, ahimè. Però ne hanno in cantiere una. Costruire una montagna non è tra i progetti più facilmente realizzabili, ma garantirebbe una sana competizione con i montuosi paesi limitrofi e forse qualche goccia d’acqua in più. Conoscendo lo stile possiamo prevedere la meraviglia non naturale che andremo a vedere da qui a qualche anno. Se sei a Muscat ed hai la fortuna di fare un giro in barca al largo, dietro gli hotel che ricamano la costa vedrai i contorni nelle molte montagne rosse. Gli omaniti ci vanno in vacanza, per godersi il clima fresco tra canyon e larici.

Oman vs Emirati Arabi: cultura

Negli Emirati c’è stupore, ostentazione. Le origini della sua popolazione sono da ricercare tra pastori e pescatori, quindi cultura e tradizioni sono umili e poco elevate. La cultura del dollaro, dell’oro nero ha soppiantato la ricerca della profondità, l’arricchimento dell’anima. L’Oman invece ha un Sultano colto, amante dell’opera. A Muscat c’è la Royal Opera House, sontuosa e imperiale, con in cartello sempre spettacoli di grande spessore, provenienti da tutto il mondo.

Oman vs Emirati Arabi: strade

Per gli Emirati Arabi non c’è partita. Strade, autostrade, sopraelevate che tagliano il paese in lungo e in largo, percorribili a tutta birra dalle Ferrari agli autoarticolati, su fiumi di benzina. E’ una continua lotta con il deserto che si rimangia porzioni di strade, ma gli operai di mille colori e suoni rimediano velocemente. L’Oman è stato chiuso al mondo fino agli anni ’70 e, in assenza di turismo, venivano utilizzate solo due strade, da nord a sud e da est a ovest. Negli ultimi trent’anni si sta adeguando alle necessità di spostamento dettate soprattutto dal turismo e la ragnatela stradale si sta espandendo fino a luoghi di incredibile bellezza. Muscat è molto trafficata, il resto dell’Oman ancora in rodaggio.

Oman vs Emirati Arabi: souks

Nei colorati souks degli Emirati Arabi l’esperienza shopping è faticosa. Già il caldo faticosamente esce dai vicoli della parte vecchia delle città, in più ci sono i venditori ambulanti che ti ballano intorno, di nazionalità diverse, con insistenze diverse e tattiche di vendita da guerriglia. Tunisini, marocchini, indiani, bisogna affinare tecniche di dribbling per evitarli. I souk dell’Oman sono un’esperienza diversa, più rilassata. Si contratta, ma con più calma, sorseggiando il tè.

Oman vs Emirati Arabi: quale scegliere?

Dove andare in vacanza? Tra le luci abbacinanti dei mall degli Emirati Arabi, con lusso, oro, grandi firme e grandi opere, su spiagge da sogno con scivoli e hotel futuristici alle spalle e isole artificiali davanti? Oppure in Oman, tra il silenzio delle sue baie, il rumore del vento sulle montagne, su spiagge a scelta tra lusso o deserto in compagnia di delfini e tartarughe? Oman vs Emirati Arabi. Io le proverei entrambe. Giusto per non sbagliare…

No feed items found.

Share

Comments

comments




Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: