I mercatini di Torino: voglia di vintage

Autunno o primavera

Torino è bellissima

In autunno o in primavera a Torino fa mai troppo caldo o troppo freddo e si cammina volentieri, tra il profumo di caffè e l’aria che arriva dalle montagne. E l’atmosfera torinese ti conquista: conservatrice e con una passione per il passato ereditata dai Savoia. Ma la conquista più grande è quella che avviene quando giri per i mercatini di Torino, pieni di pezzi storici o solo tanti ricordi di un recente passato. Dal vecchio Balon del sabato mattina, in Borgo Dora al più selettivo Gran Balon che la seconda domenica del mese ospita circa 250 espositori e coinvolge rigattieri e antiquari di porta Palazzo.

A caccia di libri

tra i mercatini di Torino

Da più di una decina di anni invece il Libro Ritrovato, la prima domenica del mese (agosto escluso), lungo i portici di piazza Carlo Felice, di fronte alla Stazione di Porta Nuova, seduce con raccolte di libri antichi, stampe d’epoca, manoscritti rari e almanacchi. È un interessante mercatino di Torino, con un centinaio di espositori, molti provenienti da Roma, Milano, Verona e Genova, di cui una decina specializzati in fumetti. Il Libro Ritrovato di Torino è frequentato anche da librai di fama e artisti, si anima sin dalle prime ore del mattino. Molto ambiti sono le prime edizioni, gli album fotografici di gusto esotico, i vecchi ritratti e le fotografie Alinari di fine Ottocento.

I mercatini di Torino

mobili e paccottiglia

Uno dei mercatini di Torino più interessanti è quello che, ogni prima domenica del mese si svolge in Piazza di Vittorio, uno dei salotti subalpini. Anche qui sono i portici a delineare un percorso tra mobili rustici delle vallate cuneesi, credenze liguri, oggetti di modernariato e ricercati pezzi francesi. Grandi e colorate bancarelle piene di paccottiglia rapiscono gli occhi e li obbligano a frugare a caccia di occasioni.

Il vintage più aristocratico

chic ed esclusivo

La Torino aristocratica si dà appuntamento, la terza domenica, i piazza Gran Madre di Dio, per la rassegna Vintage alla Gran Madre, uno dei mercatini di Torino retrò chic più esclusivi. Tra scorci di belle case borghesi e angoli di collina, una sessantina di espositori vendono pezzi d’arte d’altro tempo. Vintage a parte, qui si trovano spesso accessori originali: stole e borsette ricamate, arredi da giardino, argenti peruviani, bijoux da oltre oceano, telefoni e radio e cappelli originali.

Passeggiare per i portici tra cimeli e pezzi di storia in una città dal cielo azzurro e scortata da alte montagne vale un weekend di shopping vintage, anche se poi non si compra nulla.

Ti è piaciuto? Ti può servire? Pinnalo!




4 Comments

Non ci sono mai stata a Torino ma è uno di quei luoghi messi nella mia lista: so già che l’amerò!

Reply

Non so perchè ma ho sempre pensato a Torino come una città poco ospitale, fredda (e non solo per la temperatura) e poco interessante. In realtà mi sono ricreduta ed ho scoperto una città davvero bella e particolare, ricca di scorci e unicità. Una versa sorpresa!

Reply

Ciao! La foto di Torino con le montagne sullo sfondo lascia davvero senza fiato….bellissima!

Reply

Torino è bellissima. E le montagne la circondano come petali.

Reply
Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »