Quanto costa un safari in Africa?

Un viaggio indimenticabile

nel cuore della Terra

Se stai leggendo questo articolo, sei intenzionato ad aggiungere ai tuoi viaggi l’ebrezza di un game drive nella savana africana, tra polvere, animali e splendidi campi tendati. Non puoi fare scelta migliore: un safari è un’esperienza unica ed emozionante. Non esiste nulla di paragonabile al mondo: torni all’inizio, una nuova creazione in un territorio ancora selvaggio e poco contaminato. Proprio per questo un safari in Africa ha costi elevati. Ma quanto costa un safari in Africa?

I parametri per il calcolo

le considerazioni di base

Probabilmente hai già cercato qualche informazione, hai già navigato cercando in internet prezzi e preventivi. Avrai già visto che i prezzi variano molto a seconda del paese, della catena e categoria di lodge, del tipo di safari, del periodo e della durata. Le grandi differenze di prezzo sembrano incomprensibili e spesso si fa fatica ad orientarsi tra le tante possibilità. Ci sono però dei parametri e delle linee guida a cui attenersi: proverò ad elencarteli, così sarà più facile per te capire cosa stai pagando e cosa puoi aspettarti, ma soprattutto quanto costa un safari in Africa.

Dove dormire

c’è lodge e lodge

I safari in Africa sono un tipo di vacanza ormai molto diffusa: un tempo era riservata solo a pochi ricchi. Proprio a causa della grande richiesta, tutti i paesi africani hanno cominciato a diversificare le possibilità di alloggio, in modo da poter accontentare ogni tipo di pubblico. Ci sono molti resort lussuosissimi, con tende attrezzate a cinque stelle e piscina, ma anche campi più spartani. Quando prenoti il tuo safari in Africa, tieni presente il livello di lusso che desideri. Se fai fatica ad adattarti in una tenda da campeggio e doccia all’aperto concediti qualche comodità in più. Se non hai lo spirito dell’avventura, non ti arriverà certo in un campo tendato per duri esploratori nel cuore dell’Africa. I paesi meno cari, per quanto riguarda le soluzioni di alloggio, sono sicuramente il Sud Africa e la Namibia dove sono presenti anche strutture statali di buon livello con ottimi prezzi. Seguono il Kenya e la Tanzania, con una vasta gamma di soluzioni, mentre il Botswana e lo Zimbabwe detengono lo scettro delle destinazioni più care per un safari in Africa.

Quanto costa il lodge?

dipende dalla zona e dai servizi

La scelta del parco da visitare o del lodge dove pernottare avrà un grande impatto sul costo del vostro safari in Africa. Ci sono compagnie che ti porteranno in luoghi lontanissimi ed altre che invece sceglieranno di tenerti all’interno di parchi faunistici autorizzati. Le aree difficili da raggiungere, magari raggiungibili con un lungo viaggio in auto o con piccoli aerei turistici saranno più costose, ma più il luogo è isolato e disperso, più animali riuscirai a vedere. La differenza è ovviamente il costo. Nei costi sono inseriti i trasferimenti per arrivarci e i costi del trasporto di cibo e servizi.

Game drive ecologico

un po’ di budget per la natura

Quando parliamo di game drive in un safari in Africa, immaginiamo subito enormi fuoristrada che sfrecciano tra polverose piste della savana. Ci sono però agenzie che si sono adeguate al desiderio comune di conservazione della natura utilizzando mezzi a inquinamento ridotto. Se hai deciso di andare a fare un safari in Africa probabilmente ami gli animali e l’ambiente: non ti dispiacerà quindi spendere un po’ di più per non arrecare danni con la tua presenza.

Spese extra

per esperienze straordinarie

Quando avrai deciso il paese e la zona da visitare, informati sulle possibilità di fare esperienze straordinarie e uniche. Puoi ad esempio organizzare un safari a piedi, un safari con un piccolo aereo da turismo magari sulle dune della Namibia, in mongolfiera, in barca sulle acque del Delta dell’Okavango o in elicottero, proprio sopra le cascate Vittoria. Ci sono inoltre esperienze estreme, come le zip line dello Zambia. Ogni follia però ha un costo e tanti costi alzano il totale, ma anche il morale…

Cibo e bevande

i viziati della savana

La cucina africana ha pregi e difetti ma durante un safari in Africa sarà la tua ultima preoccupazione. Anche il cibo però può pesare sul budget: alcuni lodge hanno chef che ti viziano con tre pasti al giorno serviti nel campo con cucina internazionale adatta ad ogni palato. Altri sono più semplici e cucinano piatti tipici come in famiglia e quindi ti dovrai adattare ed essere pronto all’assaggio di cose nuove. Se segui una dieta particolare (vegana o vegetariana) o soffri di intolleranze o allergie è consigliabile informare il lodge con anticipo e comunque scegliere una struttura ben organizzata.

In conclusione…

quanto costa un safari in Africa?

Sommando tutti i criteri di scelta, gli agi, il tipo di safari e la durata, il costo di un safari in Africa è destinato a salire sempre di più. A spanne, un safari in lodge e guida ha un costo medio che varia dai 500 ai 1000 euro al giorno a testa: con questa cifra avrai una buona sistemazione in una riserva o una località di buon livello. Se cerchi invece qualcosa di lussuoso (tipo i lodge Singita, Wilderness e pari livello) potrai mettere in budget che varia dai 1000 ai 2000 euro al giorno a testa. Il budget può scendere se sceglierai il fai da te, in campi tendati o con tenda propria. Tieni presente che non si tratta di una vacanza tradizionale, ma di un’immersione nella natura selvaggia in mezzo ad una incredibile varietà di fauna in zone non sempre facili e comode da raggiungere. Peraltro è difficilissimo quantificare i costi in generale, per il gran numero di varianti e possibilità.

Qualche consiglio

per concludere

Nei costi di un safari in Africa, non sono solo compresi viaggio, vitto e alloggio, ma anche le guide esperte, capaci di educare e spiegare varietà, caratteristiche e bisogni della fauna che incontrerai. Anche la struttura che ti ospiterà, deve avere la stessa attenzione per l’ambiente, per consumi e smaltimenti, così che il tuo viaggio in Africa sia completamente sostenibile. Non cedere alla tentazione di safari economici: considerati i livelli standard, rischi di rovinarti la vacanza e di contribuire inconsapevolmente all’inquinamento e al disturbo del territorio. Vedrai, sarà un’esperienza meravigliosa.

Ti è piaciuto? Pinnalo!




37 Comments

Sogno un safari in Sud Africa o in Tanzania da più o meno sempre!
Articolo molto interessante e utile: mi ha tolto qualche dubbio! Grazie!

Reply

Non vedo l’ora di tornare in savana anche io!

Reply

Onestamente ero convinta che il paese più caro fosse la Tanzania e non Botswana e Zimbabwe. Sto iniziando a prendere in considerazione la Namibia. Sapevo avessero prezzi molto alti e opterei per un lodge visto che avrei un po’ di timore a dormire nella tenda! Il safari in Africa resta comunque il mio sogno più grande e prima o poi riuscirò a fare questa esperienza!

Reply

In Namibia riesci a trovare soluzioni molto economiche, compresi i lodge statali, un po’ spartani ma assolutamente comodi. Il costo che segnalo è una media tra tutti gli stati Africani. Vedrai che meraviglia!

Reply

Noi in Namibia siamo andati con il fuoristrada con la tenda sul tetto, i cosiddetti rooftop tent e nei parchi abbiamo sicuramente risparmiato parecchio visto che il posto tenda cosata molto meno del Lodge. Un’ottima soluzione per chi vuole vivere l’Africa con un budget basso.

Reply

Ottima soluzione. Io l’ho fatta la prima volta con un’amica di Windhoek utilizzando i lodge per i pernottamenti. La seconda ho preferito spostarmi con piccoli aerei per arrivare all’estremo nord. La Namibia però rientra tra i safari meno costosi.

Reply

Questo articolo è davvero completo da ogni punto di vista e offre tutte le informazioni che servono se si vuole iniziare a programmare un viaggio di questo tipo!
Due anni fa quando sono stata a Zanzibar avevo pensato di agganciare anche un breve safari ma ahimè non sono riuscita ad organizzarlo; si tratta tuttavia di un’esperienza solo rimandata a tempi migliori!
Anch’io mi aspettavo che il costo fosse leggermente più basso, ma hai ragione tu nel dire che un viaggio del genere non può essere organizzato “al risparmio” per evitare di rovinarsi la vacanza!

Reply

Da Zanzibar è molto comodo perché i voli per Arusha sono giornalieri. E in Tanzania i safari riescono ad essere economici se scegli il Tarangire, il Lago Manyara o il Ngorongoro.

Reply

Pensavo costasse meno, ma è giusto pagare per vedere gli animali nel loro habitat naturale. Poi è una cosa che si fa una volta nella vita, quindi non mi peserebbe

Reply

La cifra è puramente indicativa. Dipende molto dallo stato e dal tipo di soggiorno che scegli. Diciamo che puoi fare ottimi safari economici in zone molto turistiche. Chiedi sempre più preventivi.

Reply

Certamente un bel.safari non costa poco, ma come hai scritto anche tu dipende dai servizi scelti . Tanti bei consigli utili per partire alla conquista della savana .

Reply

L’Africa sarà off limits per un po’. Non vedo l’ora di ripartire!

Reply

Al momento non è in programma, ma è utilissimo sapere in anticipo quanto potrebbe costare. Sinceramente non avevo proprio idea del prezzo, proprio perché non mi ero mai informata. La prima impressione è che sia un prezzo elevato, ma poi se prendi in considerazione il tipo di esperienza unica e gli aspetti logistici dal trasporto alla sistemazione, allora ha senso. Sicuramente io lascerei perdere il fai da te per la paura di trovarmi in una tenda circondata da animali feroci (e dagli insetti volanti, da cui sono terrorizzata).

Reply

Il prezzo che ho dato è puramente indicativo: riesci a fare ottimi safari anche con molto meno. Tutto dipende dalla scelta dello stato, prima di tutto, e della sistemazione, in secondo luogo. Fatti fare sempre più preventivi!

Reply

Vedere gli animali in natura ha un costo, non c’è che dire: ma è giusto, è giusto pagare per proteggere questi meravigliosi esseri viventi ed è giusto pagare per un servizio. Per come sono fatta io cercherei di fare un safari assolutamente non impattante e rispettoso dell’ambiente, quindi mi piacerebbe farlo a piedi o a bordo di jeep poco inquinanti.

Reply

Se desideri fare un safari significa che ami la natura e gli animali. Bisogna farlo bene! I mezzi ecologici sono il modo migliore!

Reply

Un safari è un’esperienza da provare, veramente magnifica, costi quel che costi ti direi!! A parte gli scherzi concordo sul fatto che esistono varie tipologie di Lodge con game drive sempre compresi, devo dirti però che si riesce anche a trovare qualcosa anche a prezzi più bassi soprattutto in Sudafrica ma anche in Namibia, il Madikwe Safari Lodge in Sudafrica, categoria lusso, costa sui 650,00 euro a persona. Non sempre in loco i prezzi sono migliori, i nostri tour operator spesso riescono a concordare tariffe più basse di quelle che si trovano in rete, mi è capitato varie volte. Scusami ma ogni tanto qualche pillola da agente di viaggio esce fuori!!

Reply

Ma hai ragione! Ci sono safari poco costosi, magari più spartani, ma bellissimi. Infatti ho detto che in Sudafrica e in Namibia le possibilità sono svariate e più economiche. Purtroppo la mia è una media, non un “preventivo”. Se decidi di fare un safari in Zimbabwe, in Botswana o in Zambia (ho speso una vera follia…) i costi si alzano vorticosamente. Non ovunque riesci a fare il self drive: ho faticato a trovare un safari al Selous in Tanzania con auto propria e così per altri parchi “fuori” dalle solite rotte. I safari sono i viaggi più costosi e i preventivi vanno studiati ad hoc. Mi piacerebbe tornare in Zimbabwe, nella zona del Lago Kariba: devo risparmiare ancora due anni!

Reply

Anch’io come tante sapevo che era un viaggio costoso, però cifre come mille al giorno (o addirittura 2 mila in quelli lussuosi) sono tantissimi… mi sa che mi dovrò accontentare di vedere gli animali in foto!

però bellissima esperienza la vostra!

Reply

Il costo di 1000 euro è una media matematica tra i safari meno costosi (per esempio in Sudafrica o in Namibia) con quelli più costosi (per esempio in Botswana o Zimbabwe). Puoi spendere anche meno. Purtroppo fare preventivi precisi è impossibili: l’Africa è grande e le variabili sono troppe!

Reply

Non ho mai pensato di partecipare ad un safari in Africa anche se amo molto natura e animali. Il costo mo sembra molto giustificato per non rovinare la natura del luogo

Reply

È l’apoteosi della natura. Per mesi continui a sognare la savana, talmente l’impatto è forte.

Reply

Io ho avuto la fortuna di fare il safari in Kenya e in Sudafrica. In Kenya avevo comprato un pacchetto tutto compreso in un’agenzia locale per 3 giorni allo Tsavo Est, mentre in Sudafrica ho visitato il Kruger in totale autonomia, dormendo 4 notti in 4 lodge diversi, guidando una macchina noleggiata e partecipando a uscite serali o mattutine organizzate.
In entrambi i casi abbiamo scelto sistemazioni medie ma decenti e devo dire che abbiamo speso molto meno.
Ma sono d’accordo con te, è un’esperienza meravigliosa, costa un po’, ma ne vale assolutamente la pena!

Reply

Ci sono troppe variabili per poter dare una cifra precisa del costo di un safari. Per esempio: se tu in Kenya avessi scelto un safari al Masai Mara o al Serengeti, i prezzi si sarebbero alzati del doppio, per la distanza e i costi di mantenimento dei campi e dei lodge. Idem in Sudafrica: se al posto del Kruger avessi scelto una riserva privata raggiungibile solo con un piccolo aereo da turismo, i prezzi sarebbero saliti tantissimo. Il Sudafrica rimane però uno dei paesi meno cari: Botswana, Zimbabwe e Zambia (soprattutto) hanno prezzi pazzeschi.

Reply

Il safari in Africa è il mio sogno da sempre ed effettivamente ho sempre pensato che fosse un viaggio costoso. So che ci sono molte opzioni però e sicuramente è un viaggio che si può fare anche con budget più ridotto

Reply

Certo: riduci le distanze e prediligi il fai da te. In Zimbabwe, Zambia o Botswana non so di quanto riesci a ridurre, anzi! Ero tentata di vendere un rene…

Reply

Wow… che meraviglia!

Reply

Qualche anno fa avevo in programma di visitare la Namibia, quindi un pò mi ero informata sui costi. Avevo scelto una soluzione molto spartana, si trattava di un viaggio avventura che prevedeva diversi pernottamenti in tenda, il tutto all’insegna della sostenibilità ambientale.

Reply

Tenda o lodge rimane un viaggio molto caro. Ma vale tutto ciò che costa.

Reply

E’ una domanda che fanno spesso anche a me, ma a cui è difficilissimo rispondere; come giustamente hai detto tu, le varibili sono moltissime, soprattutto dipende dalla destinazione che si sceglie, visto che alcuni parchi costano molto più di altri!

Reply

Ho speso un sacco per l’Africa. Però mi ha restituito tutto in natura. Partirei domani.

Reply

Sapevo che il costo dei safari era caro, ma immaginavo costassero meno. Ti riferisci a prezzi tutto compreso organizzati in agenzia? Perché ho letto anche di safari organizzati da viaggiatori fai da te che generalmente non spendono quelle cifre. Poi io non sono così spartana, mi piace alternare comodità ad avventura, però sono curiosa di capire come organizzare questo genere di viaggio. Ora non è in programma, ma vorrei fare un safari quando mio figlio sarà più grande e potrà apprezzarlo al meglio!

Reply

Ho fatto fare il primo safari a mia figlia a dodici anni ed è impazzita dalla gioia. Ho parlato di un prezzo medio giornaliero a testa per un safari comprensivo di lodge, trasporto, cibo, guide ed entrate nelle riserve o parchi. Purtroppo è molto difficile quantificare, perché ogni paese ha particolarità e costi diversi. Ho sempre prenotato sul posto o comunque con agenzie locali, saltando i corrispondenti italiani. Ci sono safari più economici, soprattutto se scegli destinazioni come il Sud Africa o la Namibia. In questi paesi puoi noleggiare un fuoristrada e girare da solo per parchi, prenotando i lodge autonomamente. I prezzi però non sono bassi, perché le distanze sono enormi e la benzina ha costi elevati, come lo stesso noleggio. I lodge (da prenotare per tempo per non rischiare di trovare tutto pieno) costano circa 150/200 dollari a notte a testa (quelli statali e quindi molto, molto spartani).C’è chi si porta la tenda da casa, ma proprio non fa per me… Le riserve o i parchi hanno costi d’entrata e puoi girare sulle piste battute per tutta la giornata. Ma la cosa non è consigliabile in Kenya (al Masai Mara o al Serengeti), in Botswana o in Zimbabwe, dove le strade sono diverse ed hai assolutamente bisogno di una guida. La Tanzania è un po’ più fattibile, ma dipende molto dal parco che vuoi visitare (impensabile andare in fai da te al Selous, per esempio). Una guida è comunque sempre utile perché conosce gli animali, e quando sei in game drive, capisce dal loro movimento dove possono essere i felini o se sta per iniziare una caccia o dove trovare elefanti e rinoceronti. Se sei da solo, rischi di vedere meno animali. Mi è capitato di fare un safari con un veterinario ed è stato meraviglioso. Quello che ti consiglio è di individuare il paese e la zona che preferisci e cominciare ad approfondire le possibilità, le riserve, i lodge e poi contattare qualche agenzia locale per confrontarne i preventivi. Purtroppo è un tipo di viaggio molto caro. Ma bellissimo!

Reply

Sinceramente non mi pesa spendere in esperienze di viaggio. Indubbiamente se dovessi organizzare una vacanza simile opterei per il meglio che Si possa vedere o godere in Africa, senza pensare troppo al costo. Certo duemila euro a testa sono un po tantini….. ma ho tempo per organizzare e progettare il tutto nei minimi dettagli.

Reply

Quella cifra la spendi in safari lussuosissimi. Trovi anche a meno! Quando deciderai sarò felice di darti qualche dritta!

Reply

Africa looks beautiful ~ thank you for sharing

Reply

Thank you too!

Reply

Aspetto la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: