Le piccole isole di Rodi

Island Hopping

Rodi non è uguale al resto della Grecia. E’ un mix di Grecia, Turchia e Italia, che lascia sorpresi. Ma la sorpresa più grande è senza dubbio la quantità di cose da fare e da vedere. Non è possibile, infatti, trascorrere una vacanza a Rodi senza noleggiare un’auto e andarne a scoprire le meraviglie. Un’altra sorpresa è scoprire che puoi fare una vacanza nella vacanza, visitando le piccole isole di Rodi, una la giorno. E ogni giorno sarà diverso: island hopping, cioè spostarsi da un’isola all’altra.

Tutto inizia da Rodi

Rodi è una destinazione molto comoda per raggiungere tutte le mete del Dodecaneso. Ogni giorno in piena stagione, salpano dal  porto di Mandraki traghetti e aliscafi che risalgono l’arcipelago fino a Patmos, con scali in ogni isola. Rodi è davvero un punto di partenza per scatenare la voglia di novità e scoprire isole diverse, magari meno popolari ma con spiagge e calette incredibili.

Si salpa per Symi

Ogni giorno prendono il largo imbarcazioni per Symi, che in due ore di navigazione approdano in questa stupenda isola mondana e neoclassica, con sosta al monastero di Nanormitis (San Michele Arcangelo). Si può tornare in giornata o fermarsi. Di cose da vedere ce ne sono molte, come per esempio visitare la città dal basso all’alto tramite lunghe scalinate o da est a ovest  tramite comode stradine e sentieri.  Le spiagge poi sono da vivere tutte.

Naufraghi ad Halki

A Kamiros Skala, un’ora da Rodi città, sono ancorati i caicchi diretti a Halki (un’ora e mezza di navigazione), isola minuscola, con un porto neoclassico ben tenuto, una spiaggia sabbiosa da raggiungere a piedi e altre solo via mare. Vale una sosta di un paio di giorni, anche se la possibilità di alloggio sono scarse: le case migliori sono accaparrate da agenzie inglesi, e resta l’unico hotel Kalki che ha una stupenda vista sul mare.

Nysiros

Dal porto di Mandraki, a Rodi ci si può imbarcare ogni mattina anche per Nysiros e Tilos due destinazioni defilate dal turismo di massa. Nysiros, con il suo vulcano ancora attivo, ha poche, piccolissime spiagge di ciottoli neri e l’architettura tradizionale del villaggio di Nikia nell’interno. Si può dormire al porto al hotel Haritos. Due piccole isole di Rodi lontane dalla folla e dalle mode.

 Tilos

Tilos è più dolce, verde e ricca di spiagge e insenature dove fare il bagno. Se possibile consiglio di fare il giro in gommone, organizzato direttamente sulle isole. Il pesce più fresco si mangia al Blue Sky, storica taverna davanti al molo e per dormire l’hotel Irini.

L’isola dei desideri

Bastano un paio di settimane di intensa vita esplorativa per scoprire luoghi incantati e storici, paradisi naturali e mondani a poche miglia marine da Rodi. Vale la pena organizzare una vacanza itinerante tra i segreti delle piccole isole di Rodi. Spesso i tesori si trovano proprio vicino a noi e  in mezzo al mare galleggia l’isola che aspettavi da sempre. Conviene quindi andare a vedere se è una delle piccole isole di Rodi.

Share

Comments

comments

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.