La destinazione del prossimo viaggio – dove si va?

Lunghi mesi di riflessione

tanta voglia di partire

I viaggiatori sono fermi da un sacco di tempo. Troppo. In questo lungo periodo di sosta stiamo tutti sfogliando vecchie riviste di viaggi, guardiamo distrattamente su internet orari e costi di voli per luoghi improbabili e pubblichiamo o commentiamo foto di viaggi passati. Ma intanto, dentro, stiamo già pensando alla destinazione del prossimo viaggio. Come sceglierla? Ci sono criteri definiti o è solo casualità la scelta di un luogo piuttosto che un altro? Come decidi dove andare? Con razionalità o per caso? Qual è il tuo sistema?

foto Pixabay

Decisione e programmazione

il viaggio inizia qui

Amo programmare, ma scegliere la destinazione del prossimo viaggio è un rito, fatto di lunghe riflessioni e impegnative riunioni di famiglia. La lista dei viaggi da fare trabocca: il mondo è immenso e decidere è sempre più difficile. Nonostante la buona volontà, non si riesce mai a restringere il campo ad un solo paese. Così entrano in gioco altri fattori: il tempo di permanenza, i costi, le distanze. Così alcuni luoghi vengono accantonati subito per mancanza di budget o giorni di vacanze. Ma tutti gli altri? Come si fa a scegliere? Ecco alcuni modi che potranno aiutarci.

Precedenza ai paesi sfortunati

disastri naturali e pandemie

Il turismo è una componente essenziale per un paese, se non la maggiore risorsa. Se dirigiamo la scelta della destinazione del prossimo viaggio verso un luogo colpito da una catastrofe, i nostri soldi aiuteranno l’economia e contribuiremo a risollevare le sue casse. Certo è opportuno informarsi se non sussistono pericoli di permanenza o viaggio, ma visitare un paese dopo un trauma nazionale è un grande aiuto. Se vuoi prendere in considerazione l’idea di un viaggio di volontariato puoi unirti ad associazioni per fornire aiuti sul posto. L’Italia è una meta da considerare con profondo spirito patriottico, almeno per quest’anno.

Punta sulla stagione giusta

o quella sbagliata

La stagione di partenza ti farà depennare una lunga serie di destinazioni. Se vuoi andare a vedere i fiori di ciliegio in Giappone, l’aurora boreale in Norvegia o il foliage nel Nord America devi scegliere la stagione giusta. Il meteo, la stagione delle piogge e altre caratteristiche stagionali restringono il campo di scelta. D’altra parte però, scegliere la destinazione del prossimo viaggio in un periodo di bassa stagione darà un grandioso taglio al tuo budget, anche se dovrai essere preparato al potenziale maltempo.

“ovunque” di Skyscanner

dove si va?

Hai qualche giorno di ferie e non sai dove andare? Lascia che decida un motore di ricerca. Definisci le date e digita “ovunque” sulla ricerca di Skyscanner. Sarà lui a proporti la destinazione del prossimo viaggio, a prezzi scontati e con vere e proprie occasioni, direttamente dall’aeroporto di tua preferenza. Questo tipo di ricerca diventa una vera e propria ossessione per i viaggiatori seriali, che si trovano a ricercare voli in offerta in qualsiasi periodo dell’anno. E a volte prenotano.

Un dito sul mappamondo

si torna bambini

Chi non l’ha mai fatto? Ci siamo trovati tutti nella vita a far girare il mappamondo con gli occhi chiusi e puntare il dito a caso dicendo “Qui!”. Anche questo è un modo per selezionare qualche meta per il prossimo viaggio, romantico, fantasioso, puerile ma pur sempre divertente. Il vero problema è che si può barare, decidendo almeno l’emisfero nord o sud.

Viaggi al buio

sorpresa al check in

Lascia che ci pensi qualcun altro a decidere la destinazione del tuo prossimo viaggio. Il tuo compagno di viaggio, la tua famiglia o addirittura agenzie ad hoc che organizzano viaggi segreti che ti verranno svelati solo in aeroporto alla partenza. Questi service, in voga soprattutto negli Stati Uniti come la Magical Mistery Tour, si informano sulla tua personalità e le tue preferenze e preparano un pacchetto viaggio su misura, forse in paesi che non avresti mai preso in considerazione. Io però non avrei né il coraggio né la voglia di lasciare ad altri questo arduo e delicato compito.

Paesi a rischio

per il cambiamento climatico

Se hai una wish list, devi far avanzare di posizione le mete a rischio di modifiche a causa dei cambiamenti climatici. Molte isole stanno scomparendo per il rialzo del livello del mare, il Kilimangiaro e altri ghiacciai stanno scomparendo, le cascate Victoria si stanno prosciugando. Prima che l’uomo distrugga ciò che è border line (e qui si evince la mia massima fiducia nelle capacità umane) è bene visitare questi mitici luoghi. Quando ci vai, però, fallo con la massima cautela. Cerca di compensare l’emissione di anidride carbonica prodotta per il volo areo con comportamenti etici ed ecologici. E comunque fallo ovunque.

I viaggi degli altri

invidia e ispirazione

Mi è capitato di guardare le foto di Instagram dei profili di alcuni viaggiatori e scoprire mete nuove o cambiare opinione su un paese. Certo è da tener presente che molte sono ritoccate o filtrate, ma l’impatto visivo conta moltissimo. Se hai molti follower puoi chiedere a loro di consigliarti un viaggio da fare: l’essere social può avere anche il vantaggio di avere migliaia di amici che possono consigliarti con esperienza e curiosità.

Biglietti last second

si decide in aeroporto!

Mi è capitato solo un paio di volte e molti anni fa. Una valigia pronta, un passaggio per l’aeroporto e lì l’attesa per il primo volo disponibile a prezzo stracciato. È entusiasmante, emozionante e soprattutto low low cost. Certo devi avere un bagaglio preparato per ogni eventualità, che sia comodo e pratico ma anche completo. L’esperienza può essere forte per chi ama programmare il viaggio in ogni particolare, ma il risultato è comunque sempre una gran bella avventura.

Interagisci nei forum

e leggi i post dei blogger

I forum di viaggi chiariscono tante idee e partecipare alle discussioni può essere molto istruttivo. Ottieni indicazioni, dritte e puoi fare domande a raffica con un numero illimitato di guide turistiche esperienziali pronte a consigliarti. Allo stesso modo sono utili gli amici blogger, che, con i loro racconti accendono o raffreddano gli stimoli per un paese o per l’altro. L’utilità dello scambio di esperienze tramite chat o post di blog è fondamentale per la scelta della destinazione del prossimo viaggio

Speriamo di partire presto

dove andiamo quindi?

Il prossimo viaggio, comunque vada e ovunque ci porterà sarà meraviglioso. Non ci sarà nessun altro viaggio più desiderato e aspettato di questo, dopo un anno così difficile e tormentato. E tu, come farai a decidere dove andare?




32 Comments

Sono sempre stata una da “ovunque” su skyscanner, ma quest’anno tutte le abitudini sono state ribaltate.
Anche se mi manca andare in posti lontani, non solo a livello geografico ma anche e soprattutto culturale, credo che nel 2021 scoprirò un pò di più l’Italia e l’Europa, che mi danno un pò più di certezza.

Reply

L’importante è ricominciare ad uscire dalla anche dalla nostra regione!

Reply

Per il momento ho ancora i piedi per terra. Non vorrei fare programmi per il 2021 prima che sia tutto davvero passato, o prima che una buona parte di noi sia vaccinata. Ma senz’altro mi piacerebbe privilegiare le mete a rischio di cambiamento climatico

Reply

Le mete a rischio sono moltissime. Speriamo di fare in tempo a vederle tutte!

Reply

Sono molto tentata di fare un magica mistero tour negli States. Anche l’idea di andare in aeroporto e prendere un volo last secondo non mi dispiacerebbe ma la valigia, sopratutto se nn so la meta non la so proprio fare!

Reply

Fare la valigia è un dramma anche per me. Ma in questo momento andrei ovunque!

Reply

Mi è piaciuto molto questo tuo articolo, mi ha messo di buon umore e mi ha fatto venire ancora più voglia di partire! Sfrutterò l’ovunque di Skyscanner appena si potrà tornare a viaggiare in tutta sicurezza!

Reply

Speriamo prestissimo!

Reply

In realtà so già dove andare, bisogna solo vedere quando. Tra le mete lontane vorrei tornare in Giappone, visitare il Vietnam e la California. Tra quelle più vicine, invece, c’è sicuramente Londra, Budapest e la Norvegia. Ma la lista è ancora molto lunga.

Reply

Spero che gli aeroporti si riempiano di gente quanto prima.

Reply

Hai proprio ragione, nessun viaggio sarà desiderato come il prossimo (vero) viaggio… Da quando è scoppiata la pandemia io ho in mente due ‘mete’: una è il Sud Africa, dove dovevamo andare ad agosto, e l’altra è la Colombia! Quindi, in realtà, io ho già scelto e studiato fin troppo nel dettaglio le prossime mete e non mi rimane che aspettare (spero non troppo)…

Reply

Avrei dovuto partire per la Colombia in agosto (biglietti già fatti e fortunatamente rimborsati). Il Sud Africa te lo consiglio vivamente.

Reply

Per la prossima destinazione userò un metodo “nuovo” prenoterò quella che sarà la meta disponibile nelle date utili per sfruttare il voucher di Ryan Air prima della scadenza. Ma comunque ho una serie di città in cima alla lista, a partire proprio dai posti in cui sarei dovuto andare quest’anno.
Non ho mai provato l’opzione “dito sul mappamondo” ma devo dire che sarei molto tentata!

Reply

Il dito sul mappamondo è uno dei mie preferiti!

Reply

Ho capito bene? Vai in aeroporto e aspetti il miglior volo low cost? Dove sei andata alla fine? Sono curiosa! Attualmente ho sempre nella mia wish list Bali. Ma non sono del tutto sicura che sarà possibile realizzare questo viaggio nel 2021. Questa situazione mi ha lasciato molto confusa. Al momento non saprei consigliare nemmeno un cliente! Penso, ad ogni modo, che il prossimo viaggio sarà nuovamente quello che non ti saresti mai aspettato di fare e che amerai comunque.

Reply

Puoi andare in aeroporto (già con la valigia perchè può partire dopo poche ore) ed informarti ai banchi delle varie compagnie aeree se ci sono biglietti disponibili sugli aerei in partenza. La destinazione? la vedi sui tabelloni! Io sono andata in Grecia con 25 euro, in Thailandia con 250 e in Tunisia con 60 euro. Può anche succedere però che non ci siano posti disponibili. Bisogna rischiare…

Reply

ho fatto un viaggio al buio una volta.
ho scoperto la destinazione solo un giorno prima della partenza…
devo dire che mi è andata abbstz bene, mi hanno mandato a Koln in Germania…molto carino =)
ho pure scritto un articolo sul blog!

spero di fare nuovamente un’altra esperienza del genere

Reply

Perchè no? In fondo ho scoperto luoghi meravigliosi vicino a casa mia in questo periodo…

Reply

Penso che ancora per un pò opterò per mete domestiche, prima di prenotare preferirei qualche certezza. Quando poi sarà possibile mi darò al last second!

Reply

Ho viaggi pronti per i prossimi sei anni. In Italia o nel mondo, l’importante è ripartire.

Reply

Io vado a sentimento, difficilmente pianifico con largo anticipo un viaggio! Appena mi si libera qualche giorno inizio a pensare a dove mi vedo, e se il mio compagno è d’accordo prenoto. L’anno scorso, ad esempio, immaginavo la Pasqua a Lappeenranta (Finlandia), poi il viaggio è stato cancellato per il coronavirus e il mio weekend in Finlandia è stato spostato a Capodanno, non più a Lappeenranta ma a Turku, dalla parte opposta in pratica. Ora che mi è stato cancellato pure quello, sto pensando alla Lapponia 😀

Reply

L’importante è programmare. A me manca anche solo poter fare progetti.

Reply

Sono talmente ansiosa di partire che qualunque posto mi andrebbe bene. Non abbiamo ancora deciso niente di definitivo, ma abbiamo in ballo due o tre destinazioni che da tempo sono nella mia wish list; non dico nulla per scaramanzia 🙂

Reply

Io ho il cassetto pieno di viaggi già pronti. Oriente o occidente? chi aprirà per primo? Speriamo che i check in aprano presto. Non vedo l’ora di mettermi in coda.

Reply

Sono talmente sconfortata che non oso nemmeno provare ad immaginare dove potrei essere tra qualche mese, o tra qualche anno…chi lo può sapere! Comincerò a pensarci quando i dati allarmanti di questa pandemia cominceranno a scendere e a diventare accettabili. Con una bimba piccola al seguito non posso osare, è un enorme responsabilità.

Reply

Ti capisco. Spero che tutto torni come prima al più presto, così la tua piccola viaggiatrice potrà cominciare a conoscere un po’ di mondo.

Reply

Il mio regole per scegliere la destinazione del prossimo viaggio sono tre 1-staggione (come hai detto tu) 2-tempo a disposizione 3-budjet a disposizione. Però mi piacerebbe tantissimo sperimentare la partenza “last second” come si fa? Dove aspetti la comunicazione?

Reply

Comprare i biglietti in aeroporto ti da un risparmio anche del 50% sulle tariffe normali. Devi passare dalle compagnie aeree che hanno lo spazio di vendita in aeroporto oppure ti informi direttamente al check in. È parecchio tempo che non acquisto più in questo modo, ma credo che i modi non siano cambiati. Devi essere disposta a partire subito, magari anche dopo poche ore.

Reply

Paola, sono talmente in astinenza da viaggio che mi verrebbe da risponderti “ovunque!” Ahahahah! A parte gli scherzi, credo che nel nostro caso daremo precedenza ai vari viaggi saltati nel 2020, anche solo per non sprecare i voucher che ci hanno fatto tra biglietti aerei e noleggio auto. Speriamo bene 😉

Reply

Speriamo che li spendiate quanto prima! Anche “ovunque”!

Reply

Inizio dalla tua conclusione e mi associo all’augurio di partire presto! Ormai da anni il “dovunque purché si parta” non mi appartiene più, adesso ho voglia di scegliere un posto che mi attira per un motivo particolare, geografico o culturale e di pianificare il viaggio scegliendo anche i posti dove dormire. Ammetto la debolezza ma mi piacciono gli hotel di charme che spesso devono essere prenotati con anticipo. Se si tratta di un week invece, si può decidere di cambiare la destinazione anche quando si è già in autostrada magari per evitare un ingorgo e trovarsi alle Cinqueterre quando si era deciso di andare in Toscana!

Reply

Anni fa mi bastava partire e tutto il resto era un contorno. Anche io oggi, con il passare degli anni, faccio attenzione agli hotel o comunque alle sistemazioni. Non ho più voglia di privazioni e accampamenti. Non è una debolezza: ormai è un privilegio acquisito!

Reply
Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: