Menù nozze: il valore aggiunto della mise en place

Menù nozze personalizzati

una sciccheria per i tuoi ospiti

I menù nozze, personalizzati e ben scritti e stampati, sono particolari da non sottovalutare sui tavoli del tuo matrimonio. Esistono regole specifiche e mille variabili per dare un tocco personale a quello che deve diventare un valore aggiunto alla tua mise en place, il completamento della tavola. Il menù nozze è la prima cosa che capita in mano ai parenti affamati. Con il menù in mano scopriranno cosa verrà servito, quale portata aspettare con ansia e iniziano a pregustarsi il banchetto. Dopo la tensione della cerimonia è il primo momento in cui, da seduti, ci si rilassa e ci si gode la festa.

Come deve essere il menù nozze?

regole e dettagli

I menù nozze devono essere uniformati al tema del matrimonio, se possibile utilizzando la stessa carta, carattere e colore delle partecipazioni. Nel menù dovranno essere riportate tutte le portate del banchetto, nel modo esatto in cui verranno servite, a cominciare dall’aperitivo fino alla torta nuziale. Vanno inserite le indicazioni relative ai vini, soprattutto se si tratta di abbinamenti: in questo caso i vini vanno collocati subito dopo la portata associata. Puoi evitare di segnalare gli alimenti accompagnatori (come pane, focacce e grissini, olive, salse o marmellate) a meno che non si tratti di piatti tipici o Dop. Tutto deve essere dettagliato ma coinciso, veloce da leggere e capace di attirare attenzione e curiosità.

Quale carattere va meglio?

dove lo metto?

Il menù deve far parte della tavola, starci bene, composto ed intonato. Le parti scritte dovranno essere facilmente leggibili, senza troppa grafica o distrazioni dalla principale finalità. Puoi aggiungere un monogramma, o seguire il tema delle partecipazioni. Il menù sarà più gestibile se usi formati ridotti, come un A5 ripiegato, una pergamena arrotolata o un formato cartolina in unica facciata. Puoi scegliere la posizione del menù nozze a tavola secondo i tuoi gusti: puoi utilizzarne uno solo su un supporto al centro del tavolo, inserito nel tovagliolo piegato a tasca, a comparsa dal sottopiatto o addirittura sotto, se il sottopiatto è trasparente. Se ti sposi all’aperto devi fare attenzione che non voli via alla prima folata di vento: puoi legarlo al tovagliolo o zavorrarlo con un sacchettino di confetti, caramelline o un regalino.  

Inventa e divertiti

con buon gusto

Spazio alla creatività, anche se in una cerimonia ci sono molti paletti, dettati da regole di galateo e buon gusto. Ricordati però che i tuoi invitati inizieranno a gustare il tuo banchetto di nozze nel momento in cui leggeranno il menù. Il menù del tuo matrimonio non è un particolare di poca importanza da affidare a chi organizza il catering. Il susseguirsi delle portate sulla carta, con un bel carattere grafico e una disposizione chiara contribuiranno alla buona digestione delle portate e dei parenti!

Ti è piaciuto? Ti può servire? Pinnalo!




18 Comments

Non ho mai organizzato un matrimonio ma il mio lavoro precedente prevedeva di partecipare a diversi eventi che includevano pranzi o cene nel programma, e più o meno la logica è la stessa (senza però l’emozione del matrimonio). Una cosa che non sopportavo proprio nei menù era la presenza di errori di battitura, con i nomi dei piatti stranieri sbagliati oppure le traduzioni in inglese “fantasiose”, del tipo gli spaghetti allo scoglio che diventavano spaghetti “to the rocks”.

Reply

Sono particolari che fanno una grande differenza. Un errore di battitura trasmette poca cura nell’organizzazione. In un matrimonio verrebbe ricordato da tutti.

Reply

Da ex wedding planner non posso che essere d’accordo con te. Va bene la creatività ma sempre rispettando le buone regole del buon gusto. Eleganza e finezza pagano sempre..

Reply

Io faccio matrimoni ed eventi aziendali. In entrambi cerco di evitare esagerazioni. Less is more.

Reply

Bellissimo articolo, a me oramai non serve, ma consiglierò la lettura a tutti i futuri sposi che conosco,
davvero tutto molto curato e con idee originali

Reply

Deformazione professionale!

Reply

Interessante articolo che condividerò con un’amica che si sposa ad agosto! Effettivamente non ho mai pensato a così tanti dettagli ma .. ci stanno tutti.

Reply

Pensa che il menù lo leggono proprio tutti!

Reply

Io sono alle prese con l’organizzazione del mio matrimonio e devo dire che non è per niente facile. Anche leggendo centinaia di manuali, finisco con commettere errori banali. Il menù non l’ho ancora stampato, ma lo farò il prossimo mese e avrà esattamente gli stessi caratteri e decorazioni della partecipazione di nozze. Ho pensato anche a un segna posto goloso! dio che ansia ahahhahah!

Reply

Io lo faccio di lavoro e ti capisco. Ogni evento è un parto!

Reply

Bei suggerimenti!

Reply

Grazie!

Reply

Penso che sia proprio un must per quanto riguarda i banchetti nuziali! Tutti gli ospiti sono curiosi e hanno il diritto di sapere cosa mangeranno, anche per evitare spiacevoli sorprese!

Reply

Infatti, è un particolare di grande importanza. Tutti lo guardano!

Reply

Looks like a wonderful place to eat 🙂

Reply

It’s a wedding dinner!

Reply

Ma quanti dettagli ! Grazie perché molti di questi aspetti non li conoscevo e li ho trovati davvero interessanti

Reply

Grazie, è il mio lavoro!

Reply
Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: