Capri in ottobre: esperienza sensoriale

Isola meravigliosa

soprattutto fuori stagione

Andare a Capri è sempre una bella idea, ma andarci in ottobre è un’esperienza unica: i sensi si acuiscono, il tempo si dilata e non ci sono folle di turisti a distrarti. Capri è un’isola meravigliosa e visitarla fuori stagione offre vantaggi unici: in nessun altro momento dell’anno avrai tutto a tua disposizione, senza code, senza ressa. Sbarchi sull’isola in silenzio, tra i pochi turisti in gita giornaliera, sotto il sole ancora caldo, l’acqua pulita e i prezzi da bassa stagione. Cosa vedere a Capri in ottobre? Quali sono i vantaggi di scegliere questo mese per qualche giorno di vacanza?

Fuga romantica

al ritmo degli isolani

Se decidi di fare una fuga fuori stagione in un posto romantico, Capri in ottobre è la perfezione: i turisti se ne sono andati e l’isola riprende i ritmi degli isolani. Puoi trovare posto anche all’ultimo minuto, senza spendere cifre da capogiro. Puoi permetterti anche hotel vicini ai luoghi di interessi principali, per gustarti le stradine con tranquillità, dopo che si è spento anche l’ultima eco della movida. Trovi posto in ristoranti senza aspettare e ti godi i panorami senza la coda per fare le fotografie.

Spostarsi sull’isola

senza code

Capri è formata da due montagne che sporgono dal mare unite tra loro da un crinale. Ha una topografia molto aspra, con stradine tortuose e strette molto trafficate da taxi, auto e mezzi pubblici di dimensioni ridotte. Capri in ottobre si tranquillizza e le strade sono più agevoli. Prendere i mezzi per recarsi da una parte all’altra dell’isola non è più un problema: nessuna fila per salire, niente calca. Stessa situazione alla funicolare che collega Marina Grande alla città di Capri. Si sale e si scende senza attesa.

Marina Grande

lento viavai

Marina Grande è il porto principale dell’isola, con un fronte molto grande pieno di caffè e ristoranti. Da quel punto partono e arrivano gli aliscafi e traghetti: tutti i turisti passano da quel punto per iniziare l’esplorazione dell’isola. Marina Grande di Capri in ottobre è ancora più grande. I turisti sono pochi e non invadono la grande piazza davanti ai moli ma si spostano con grande tranquillità da un bar all’altro, da un negozio all’altro. Il sole di ottobre è caldo, nella maggior parte dei giorni riesci a girare in camicia anche se verso sera rinfresca parecchio.

Da Marina Grande a Capri

fresche passeggiate

Da Marina Grande puoi arrivare a Capri città in molti modi: in autobus, in funicolare, in taxi (quelli cabriolet che in alcuni giorni di ottobre sono chiusi) o a piedi. A lato della funicolare c’è infatti una passeggiata di un paio d’ore che ti porta alla città tra ville lussuose e sentieri panoramici. Salire a piedi a Capri in ottobre è una scelta azzeccata, soprattutto per il clima propizio al movimento e per la tranquillità della strada, con la possibilità di godersi lunghe pause e fare fotografie incredibili senza fretta. L’arrivo sarà un traguardo meno sofferto considerato il vento tiepido che ti accompagna.

Shopping a Capri

tra ceramiche e saldi

La città di Capri è un incanto: una piazzetta con a lato una terrazza panoramica da cui si snodano stradine pittoresche piene di fascino. Si finisce sempre a trascorrere molto tempo qui, tra i negozi di alta moda e le botteghe artigiane, invase di coralli e ceramiche colorate. Tutte le strade sono zone pedonali e lo shopping a Capri in ottobre può essere un’esperienza vantaggiosa: solo in questo periodo dell’anno, infatti, trovi i saldi. Con la fine del mese i negozi chiuderanno per un lungo periodo e il loro intento è quello di fare spazio alle nuove collezioni, vendendo le rimanenze a prezzo ribassato.

La famosa Piazzetta

finalmente silenziosa

La piazzetta di Capri in ottobre è molto più vivibile e stranamente silenziosa. Finalmente puoi trovare posto nei tavolini dei baretti che la circondano, senza interminabili attese. I camerieri sono meno frenetici e in questa calma silenziosa puoi goderti i colori del cielo o i particolari di quei muri che in altri momenti dell’anno passano inosservati. Così puoi goderti il momento dell’aperitivo o il caffè della mattina, appoggiando le borse dello shopping o semplicemente sentirti parte di questo magico luogo in mezzo al mare.

Due passi ad Anacapri

tra ville e souvenir

Da Capri puoi arrivare ad Anacapri con pochi minuti di autobus o di taxi, lungo una strada strettissima a picco sul mare, estremamente panoramica, che ti porta nel versante occidentale dell’isola. Anacapri è più piccola di Capri ma ugualmente graziosa. Anacapri ha una lunga passeggiata che arriva a Villa San Michelle, casa dei sogni del medico svedese Axel Munthe, La villa e il giardino della villa sono visitabili, compreso il museo e un incantevole giardino, anche se sarai distratto dalla lunga catena di negozi colorati che troverai sul percorso. Tra limoni appesi, souvenir, t-shirt colorate e la possibilità di fare qualche assaggio alcolico, il cammino diventerà molto più lungo, ma altrettanto piacevole.  Questo è il luogo ideale per i piccoli acquisti: diversamente dal resto dell’anno, in ottobre, puoi godere di tranquillità, poche persone e prezzi più contenuti.

In seggiovia

fino al Monte Solaro

Dalla piazzetta di Anacapri, sulla sinistra, puoi prendere la seggiovia che ti porterà sulla vetta del Monte Solaro, a circa 600 metri di altezza. Da lassù puoi godere della vista a 360 gradi dell’isola, con scorci mozzafiato, e, finalmente, la vista dei famosi faraglioni. Inutile dire che ad ottobre non c’è coda per prendere la seggiovia, né calca all’arrivo. Però è opportuno coprirsi un po’ di più perché la seggiovia è esposta al vento e in vetta le temperature scendono di qualche grado.

Un bagno di sole

a Marina Piccola

Da Capri città puoi arrivare in autobus o in taxi a Marina Piccola, sul versante sud dell’isola. Vicino alla fermata dell’autobus troverai le scale per scendere verso il mare, attrazione principale di questo punto dell’isola. La prima sosta è dopo qualche gradino, sullo Scoglio delle Sirene, il luogo dove si incontravano le terribili e bellissime creature degli abissi narrate da Omero. Qui è piacevole prendere un po’ di sole, bevendo un caffè in uno degli stabilimenti balneari: in molti si cimentano in bagni fuori stagione, poiché questa parte dell’isola è riparata dal vento e la temperatura è sempre gradevole. Poco distante una spettacolare passeggiata tra cielo e mare, la famosa Via Krupp.

Una gita in barca

verso la Grotta Azzurra

Se il mare è calmo, puoi avventurarti in barca in direzione Grotta Azzurra, una delle particolarità dell’isola, la più vista a Capri e che attira visitatori di tutto il mondo. Si tratta di una caverna naturale larga circa 25 metri e lunga circa 50 metri con un accesso molto piccolo. Puoi entrarci solo con imbarcazioni a remi, massimo 4 persone per volta. Una volta arrivati all’ingresso, il barcaiolo ti chiederà di abbassarti per passare dalla minuscola entrata. All’interno lo spettacolo è incredibile e i canti dei barcaioli che rimbombano sulle pareti rocciose fanno il resto.

Capri in ottobre

esperienza sensoriale

Capri è il paradiso dello shopping, l’angolo d’Italia pieno di scorci e atmosfere romantiche, l’isola dell’amore e delle fughe passionali. Capri è stata la scenografia di centinaia di film e continua ad essere la meta ideale per i nostalgici e gli innamorati. Capri va vista e girata, ma va assaporata, annusata e sentita con calma e silenzio. Capri in ottobre è un’esperienza sensoriale, che parte dal mare e arriva sui tavoli dei ristoranti, gira vorticosamente sulle strade in salita e ti inebria di liquore al limone.


Ti è piaciuto? Ti può serivre? Pinnalo!





18 Comments

Che meraviglia!… e che voglia di partire

Reply

A chi lo dici!

Reply

L’esperienza di vivere le isole più famose come Capri in autunno è una cosa che prima o poi voglio fare. Senza calca, con calma, potendo parlare con tranquillità con i locali.

Reply

Si cammina anche meglio! La temperatura (20/22 gradi) è perfetta per le salite e le discese!

Reply

ho sempre pensato a capri come un’isola bella ma troppo affollata. Effettivamente forse questo è il periodo migliore per godersi le sue bellezze senza la calca dei turisti. Valuterò un viaggetto in bassa stagione.

Reply

Costa meno il viaggio e la permanenza. È da tenere presente!

Reply

Sono appena tornati anche i miei genitori da Capri, e mi hanno trasmesso le tue stesse sensazioni, in particolare sul periodo ideale per i colori e il poco traffico, così se la sono proprio gustati. Direi un’ottima per idea per una gita fuori porta in questo periodo.

Reply

Non credevo potesse essere così bella, anche senza turisti.

Reply

Ecco come vorrei visitare questi luoghi: in bassa stagione e in solitaria! Senza la calca dei turisti che magari vengono in crociera e fanno una toccata e fuga, senza l’ansia di non poter vedere tutto a causa della calca.

Reply

Sono lussi che solo con la rinuncia dell’alta stagione e di bagni in mare ci si può concedere. Ma ne vale la pena.

Reply

Sono stata a Capri, per la prima volta, proprio quest’anno a inizio ottobre, ma purtroppo ero lì per lavoro, durante una crociera, avevamo tempi strettissimi e nessuna libertà, per cui davvero non ho potuto godermela come avrei voluto. Ma mi riprometto di tornarci, sono certa che meriti molto più tempo, calma e libertà! 😉

Reply

Infatti: anche io l’avevo vista piena di gente e di rumori. IL silenzio e la solitudine di questo weekend mi hanno fatto innamorare di questa bella e profumata isola.

Reply

Penso che qualsiasi destinazione sia bella fuori stagione. Capri senza turisti è decisamente diversa, forse l’unica pecca è non poter fare il bagno!

Reply

Una rinuncia per avere Capri tutta per te. Pazienza per il bagno: Capri semi deserta è meravigliosa.

Reply

Come era la frase ? ” ti piace vincere facile ” con Capri non si sbaglia mai, soprattutto se visitata come hai fatto tu in bassa stagione e senza folla.
Davvero un esperienza sensoriale e rigenerativa

Reply

Sembra ancora più grande e più bella. Un incanto.

Reply

Abbiamo avuto modo di fare la stessa esperienza autunnale ad Ischia e devo dire che ho provato le medesime sensazioni. Le piazze semi deserte permettono di vivere l’isola al passo dei local, permettendoti di passeggiare a passo lento godendo di ogni piccolo scorcio.

Reply

CHe importa se non si fa il bagno? Capri in ottobre è uno spettacolo riservato a pochi.

Reply
Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »