Cosa fare a Paros – estate greca

Nel Mare Egeo

un’isola grande tra grandi isole

L’isola di Paros fa parte delle isole Cicladi nel Mar Egeo e si trova vicino alle sorelle maggiori Naxos e Mykonos. Ci sono moltissime cose da fare a Paros a partire dalle sue lunghe spiagge di sabbia dorata, la cucina locale e i venti forti che attirano i surfisti di tutto il mondo. Ma non solo mare e movida: Paros è famosa per i calmi paesaggi fatti di grandi valli e dolci colline punteggiate da pascoli e chiesette. Girarla tutta è un piacere completo. Basta noleggiare un’auto e andare ad esplorarla.

Chi ci deve andare

Chi ci può andare

Storicamente Paros era una destinazione adatta a famiglie con i bambini, frequentata da greci benestanti da surfisti. Paros era ricca di bellezze naturali e abbastanza tranquilla per garantire sicurezza per adolescenti e bambini. Ultimamente è stata scoperta anche da un pubblico più esigente e quindi è frequentata da turisti internazionali di fascia medio-alta. Ciò ha facilitato la nascita di resort sul mare, boutique hotel e alloggi di alto livello. L’isola di Paros è diventata quindi oasi di pace e ombelico del divertimento nello stesso tempo. Sta a te la scelta: puoi trovare ciò che cerchi. Puoi trovare mille cose da fare a Paros o non fare nulla.

Come raggiungere Paros

Come spostarsi sull’isola

Arrivi a Paros via mare o volando ed entrambe le soluzioni sono comode e semplici. I traghetti sono frequenti e arrivano dalle isole maggiori o da Atene. Anche i voli sono frequenti e con aerei piccoli (di solito atr) che permettono un volo a bassa quota con una panoramica eccezionale sulle Cicladi. Sull’isola troverai numerosissime agenzie di noleggio motorini, quad o automobili a prezzi vantaggiosi. Potrai così girare in lungo e in largo organizzandoti in totale libertà le mille cose da fare a Paros. Le strade sono larghe, ben tenute e, soprattutto sono poche e non potrai perderti: un grande anello con qualche arteria. Un servizio di autobus abbastanza puntuale può sostituire l’automobile. Ha fermate nei pressi delle spiagge più famose o nelle città.

Dove alloggiare

Nord o sud? Est o ovest?

Paros è ricca di piccoli villaggi bianchi tutti da visitare. Ognuno ha storie e prospettive differenti. Tra le cose da fare a Paros devi mettere in conto serate o pomeriggi tra le stradine di ognuno di essi. Andiamo con ordine…

Parikia

E’ il capoluogo di Paros e il porto principale. Ciò fa si che sia molto trafficata e frequentata. Le strade cittadine sono un tripudio di negozi di artigianato locale e suggestive taverne chiuse in freschi cortili. Il tramonto ha un grande fascino a Paroikia: per questo motivo ti consiglio di farci un giro di sera e appostarti nell’attesa che il sole sprofondi nell’Egeo, colorando di rosa tutte le casette del villaggio. Alloggiare a Parikia significa stare in “città”, dove tutto è a portata di mano e tutto si muove.

Naoussa

E’ un incantevole villaggio bianco, elegante e pieno di vita notturna adatto a chi ama la movida. Nelle candide vie strette spruzzate di fiori fucsia, trovi negozi costosi ed eleganti mescolati all’artigianato locale e a piccole e sfiziose taverne. Le piazzole sul mare si trasformano ristorantini romantici con sedie blu e tovaglie a quadri. Tra le cose da fare a Paros, una visita a Naoussa è d’obbligo. Soggiornare a Naoussa ha un grande fascino perché sei nel centro della movida e nella zona più chic di Paros.

Lefkes

Dopo esserti dato da fare a Paros tra movida e shopping, avrai bisogno di tranquillità. Lefkes è il posto perfetto. E’ il borgo medievale di Paros e si trova in collina, in un anfiteatro naturale con una vista mozzafiato. Le stradine sono strette e non permettono l’ingresso di auto favorendo tranquillità e silenzio. Si passeggia nella pace tra casette bianche coperte di fiori e taverne panoramiche. Soggiornare a Lefkes significa cercare la tranquillità di un villaggio lontano dal mare, tra il fresco degli ulivi.

Piso Livadi

A Piso Livadi si passeggia tra i polpi appesi alle finestre delle taverne al ritmo dello sciabordio delle barche dei pescatori ormeggiate nel piccolo porto. Un incanto di villaggio dove ogni cena è romantica e profuma di mare, da fare a Paros per rendere la vacanza completa. Soggiornare a Piso Livadi significa assaporare la vita greca di un tempo, tra i pescatori che scaricano il pesce ogni mattina.

Alyki

Mi è piaciuta moltissimo, con la sua tranquillità e serenità. E’ un villaggio molto semplice, affacciato su spiagge sabbiose adatte ai bambini. Sono proprio le famiglie ad occupare le strade e le spiagge di questo villaggio. Una passeggiata tranquilla o una cena sulla spiaggia, poca movida ma assolutamente tra le cose da fare a Paros. Soggiornare ad Alyki significa cercare tranquillità e semplicità.

Marpissa

Marpissa si trova su una collina poco distante da Parikia ed è un villaggio tradizionale molto interessante. Tra le cose da fare a Paros c’è una passeggiata tra le case caratteristiche e ben conservate di questo villaggio collinare, compreso un vecchio mulino, taverne e caffè. Soggiornare a Marpissa significa stare lontano da tutti con la certezza di avere a pochi chilometri le spiagge più belle di Paros.

Cosa mangiare

taverna o ristorante turistico?

La cucina greca è famosa per le sue delizie. Paros è piena di taverne spettacolari, turistiche o tradizionali dove puoi trovare menù zeppi di piatti tradizionali con pesce, frutti di mare che arrivano direttamente dalle barche dei pescatori nei porti di Piso Livadi o Naoussa. Puoi gustare souvlaki e gyros in ogni ristorante o una gustosa pita da street food, oppure dirigerti verso i numerosi sushi bar o ristoranti italiani che cercano di accontentare il vasto ventaglio di turisti in visita. Nessuna paura se sei vegetariano: c’è verdura per i tuoi denti!

Paradiso per i surfisti

Sull’acqua a Paros si vola!

Se vuoi vederli “volare” devi andare a Pounda, dove ci sono scuole di surf e di kite, tra le migliori del Mediterraneo. Una lezione al vento è tra le cose da fare a Paros per provare a volare sull’acqua sotto una vela colorata piena d’aria. Pounda è il luogo ideale perché ha una spiaggia lunga e sabbiosa, senza ostacoli naturali e il mare poco profondo, ideale per chi vuole imparare in estrema sicurezza. Il vento soffia quasi tutto l’anno in questa zona e offre mesi di incredibili emozioni.

Camminare tra i villaggi

Trekking greco

Tra le cose da fare a Paros dobbiamo aggiungere qualche giornata di trekking, tra le colline dell’entroterra piene di ulivi e ciottoli. Si percorrono i romantici e vecchi  sentieri che collegavano i villaggi, oggi ben puliti e con indicazioni chiare, che permettono di visitare luoghi storici inaccessibili in auto e avere una visione completa e interiore di questa bellissima isola. I più pittoreschi sono quelli da Lefkes a Marpissa e da  Koukounaries a Naoussa. Volendo ci si può far accompagnare da guide esperte. A volte si fanno interessanti incontri in cammino…

Un salto nella storia

Nel mare Egeo

Mentre saltelli da un villaggio all’altro, da una spiaggia all’altra, puoi visitare alcuni luoghi storici importanti e significativi, come la chiesa di Ekatontapiliani a Parikia, uno dei monumenti bizantini più importanti di tutta la Grecia. A Parikia troverai anche il Castello Veneziano e il Museo Archeologico, con reperti ritrovati sull’isola.

Un salto nella natura

Tra le farfalle

Tra le cose da fare a Paros, merita una visita la Valle delle Farfalle. In un paio d’ore al massimo si percorre un labirinto tra resti storici e farfalle addormentate intente a riposarsi per potersi riprodurre. Il colpo d’occhio è bellissimo e l’incantesimo delle ali delle farfalle che sbattono silenziose intorno a te, si rinnova ad ogni inizio sentiero. Certo la valle delle farfalle di Rodi è molto più grande, ma anche questa piccola succursale merita un po’ di considerazione.

Finalmente il mare!

Quali spiagge?

Durante la mia vacanza non sono riuscita a vederle tutte, ma sono moltissime e soprattutto bellissime. Provo ad elencare le mie preferite, solo a scopo indicativo, ma spero di trovarne molte altre nei commenti in modo da rendere questo articolo più completo.

Livadia Beach

È la più vicina a Parikia e una tra le più belle spiagge di Paros, con il mare cristallino e la spiaggia dorata. Ha parti attrezzate con comodi lettini (economici) e una retrovia piena di negozi e ristoranti.

Marcelo Beach

Suggestiva e bordata di alberi per un’ombra naturale sulle piccole calette bagnate dal mare cristallino. La parte più ampia, attrezzata, è protetta dalla cupola azzurra di una chiesetta posta sulla punta di una lingua di scogli tra due calette.

Kolymbithres

E’ una spiaggia chiusa da due pareti di rocce bianche, molto bella e ben attrezzata, con acqua trasparente e protetta dal vento.

Agios Anargyri

E’ una lunga spiaggia vicino a Naoussa, con sabbia dorata con una lunga fila di alberi con ombra naturale qualora non si voglia utilizzare la parte attrezzata. E’ comoda e ben tenuta.

Golden Beach

È grande e lunga, ideale per lunghe passeggiate sul bagnasciuga. Forse è quella che ricorda di più il modello italiano delle spiagge, ma ha alcune componenti tradizionali soprattutto per gli arredi degli stabilimenti balneari che la rendono particolare.

Pounda

E’ per gli amanti della movida, dove la musica è sempre altissima e l’alcol comincia a scorrere dalle 17 fino a notte inoltrata. Non è il  mio ideale di spiaggia ma è da vedere per completare il panorama costiero dell’isola.

Antiparos

E’ un’isoletta vicina a Paros, raggiungibile tramite un ferry boat con un tragitto di circa 10 minuti. Le corse giornaliere sono numerose ed è tra le cose assolutamente da fare a Paros. Ha numerose spiagge e calette di una bellezza disarmante. L’isoletta è bellissima e molto selvaggia, tranne il paese principale che si è attrezzato al turismo ed è diventato uno dei luoghi più chic di Paros. E’ possibile andarci anche di sera poiché i trasporti funzionano fino a notte fonda. Le sue taverne sono una meraviglia.

Dove ho alloggiato io

e alcuni consigli…

Io ho alloggiato in un piccolo e delizioso hotel a dieci minuti a piedi dal centro di Naoussa, il Kalypso Hotel. Si tratta di un hotel in stile cicladico affacciato su una bellissima baia. Oltre che ad essere pulito, comodo e spazioso, la possibilità di fare colazione praticamente in spiaggia all’ombra di freschi alberi ti accende la giornata di buonumore. Il personale è gentilissimo e ci ha offerto tutto il supporto necessario per visitare l’isola con tranquillità.

Paros è deliziosa e consiglio a tutti di visitarla con curiosità, perché nasconde ad ogni angolo scorci da fotografare di una bellezza disarmante. Il clima è impagabile: non si ha mai caldo perché è costantemente ventilata. Ogni tanto soffia dispettoso il Maltemi, un vento fresco proveniente da nord, che non disturba, anzi rinfresca l’aria e la pelle scottata dal sole. Ci sono moltissime cose da fare a Paros, ma puoi anche non fare nulla e goderti tutto il bianco e l’azzurro uniti per stupirti.

Share



36 Comments

Mi sono innamorata di quest’isola guardando il film “Immaturi”. Purtroppo però non sono ancora riuscita ad andare… chissà magari per i 25 anni dal diploma ci faccio un pensierino!

Reply

Io barerei sul curriculum per accorciare i tempi…

Reply

Che nostalgia della Grecia, il tuo racconto e le tue foto! I muretti bianchi, l’acqua limpida e le immancabili capre. A Paros sono stata velocemente in un giorno da Naxos, mi era piaciuta tantissimo e mi sono sempre promessa di tornare, poi non l’ho mai fatto ma la voglia è sempre lì, dopo il tuo articolo ancora di più.

Reply

Naxos e Paros si assomigliano un po’. Ho visto Paros in un anno di poca affluenza, con le spiagge deserte e i vicoli poco frequentati. Posso però immaginare il caos e la movida di un anno “normale”. Ma ci tornerei comunque…

Reply

La mia esperienza con Paros è stato qualcosa da dimenticare, perché ho avuto la terribile idea di raggiungerla con un tour organizzato di un giorno da Atene. Una cosa terribile, perché in questa isola bellissima alla fine ho potuto trascorrere meno di un’ora. E da allora ho questo rimpiato di non essere riuscita a dedicarle il tempo che merita. Infatti non ricordo nemmeno il nome del paese né quello della spiaggia.
Mi sono segnata il nome dell’albergo e ho dato un’occhiata al loro sito internet: davvero bello!

Reply

Paros è una meraviglia. Effettivamente in un giorno è impossibile vederla tutta. Ma basta tornarci con un po’ di tempo in più…

Reply

Grande Paola!
che mi dici delle barriere architettoniche?
Ciao
Vicky

Reply

In Grecia non è facile trovare luoghi accessibili a sedie a rotelle o comunque privi di barriere. Tutti i paesi sono in salita, le spiagge sono raggiungibili in macchina ma non hanno accessi facilitati. Solo alcuni bagni privati, tipo beach club hanno accessibilità e bagni adeguati. I paesi hanno scale e salite. Bisognerebbe trovare una struttura adatta. L’Italia è sicuramente più avanti in questo senso.

Reply

Eh… Lo sospettavo Paola

Reply

La Grecia è molto più indietro dell’Italia.

Reply

Lo immagino…

Reply

Che meraviglia! Sogno da tanto un viaggio tra le isole greche e avendo un bimbo piccolo al seguito Paros potrebbe essere un’ottima scelta

Reply

Paros ha un clima fantastico per i bambini, sempre ventilato. E in quasi tutte le spiagge ci sono piante dove trovare ombra senza trascinarsi sempre dietro ombrelloni o tende.

Reply

Paros è particolarmente adatta ai bambini, soprattutto per il Clima, sempre fresco e ventilato.

Reply

Ci sono stata tanti anni fa e sarei dovuta tornarci la scorsa estate..bellissime le Cicladi

Reply

E’ stata un’ottima alternativa ad un viaggio in Colombia annullato. Ma sono stata felice di averla ritrovata. Le Cicladi sono spettacolari.

Reply

Ho letto con curiosità perche la Grecia mi attira molto, e se il prossimo anno non si potrà fare viaggi intercontinentali ma almeno stare in Europa si, credo che la scegliero’ . Mi è piaciuto molto che hai distinto le località in base a quello che ci si puo’ aspettare!

Reply

La Grecia va bene per tutti: puoi camminare, andare al mare, guardare i panorami, mangiare bene. E’ una meta semplice ed anche abbastanza economica. E’ un’ottima alternativa a grandi viaggi o isole italiane. Mi ha fatto piacere ritrovarla quest’anno.

Reply

Che voglia di Grecia che mi hai fatto venire! Manco da troppo tempo! Dalla tua descrizione e foto, credo che Paros mi piacerebbe molto. Per caso si fa anche kitesurf? Mio marito lo pratica e le nostre vacanze sono un po’ guidate da quello…

Reply

Kite ovunque! Nel post c’è un minivideo, se ti serve per convincerlo! Voli sull’acqua ovunque!

Reply

Wow, mi sto informando sulle varie isole greche che ancora non conosco perché mi piacerebbe organizzare un viaggetto e Paros, dal tuo articolo, mi ispira tantissimo. Non sapevo che come Rodi avesse anche la Valle delle Farfalle (quella di Rodi mi era piaciuta tantissimo)

Reply

Paros è una piccola Mykonos. La Valle delle Farfalle è molto più piccola di quella di Rodi, ma pur sempre suggestiva. A me è piaciuta moltissimo.

Reply

Quando ero stata con amiche nelle isole Cicladi avevamo visitato, complice l’età, quelle più famose e gettonate. Leggendo il tuo articolo penso che l’isola di Paros sia proprio caratteristica come isola e l’ideale meta per ritornare in Grecia dopo alcuni anni. Cosa ne pensi della metà di settembre? Sai se la stagione è in chiusura o l’isola è ancora turisticamente “viva”? Grazie
R.

Reply

Paros è viva fino a tardo ottobre. Il clima è favorevole e, se non soffia il maltemi, riesci a fare anche il bagno. Se hai bisogno di più informazioni, ti passo il nominativo di un ragazzo italiano che vive sull’isola. Puoi chiedere tutto ciò che ti serve.

Reply

Ecco quello di cui avrei bisogno in questo momento: una lunga vacanza a Paros, lontana dal trambusto della città e dallo stress del traffico.

Reply

Ti rigenera davvero. Fidati!

Reply

Che meraviglia: sono tre anni che devo andare in Grecia e per un motivo o per un altro non riesco. Speriamo che il prossimo sia l’anno buono

Reply

Questo è stato un buon anno per un viaggio in Grecia. Poca gente, spiagge semivuote, sempre posto nelle taverne anche se c’è stato il disagio del tampone al ritorno. Speriamo che l’anno prossimo non serva più…

Reply

Sono stata soltanto ad Atene e a Creta, ma sogno di fare un bel tour delle isole greche, proprio quelle più autentiche! Le tue foto fanno venir voglia di partire subitooo

Reply

Paros è abbastanza turistica, ma quest’anno è stato un anno particolare. Spiagge deserte, poca gente: sono dispiaciuta per il ridotto introito economico ma Paros era un vero paradiso.

Reply

Sono stata a Paros da ragazza e ho ricordi bellissimi non solo legati all’età ma proprio al luogo. Adoro le Cicladi e ogni volta sono una nuova scoperta, riprogrammerò Paros!

Reply

Ero già stata alle Cicladi, ma Paros è stata una bella sorpresa. Vale la pena una vacanzina…

Reply

Looks like a wonderful place!!!

Reply

Thank you!

Reply

Non sono mai stata in Grecia, strano a dirsi, perché a due passi e ricca di isole e luoghi bellissimi da vedere, però è così. Sono solita rimandare, più che altro perché penso sempre che in estate è una meta troppo troppo turistica. Paros è una delle isole che visiterei, perché più autentica, insieme a Naxos.

Reply

Quest’anno era l’anno giusto. Pochissimi turisti, spiagge semivuote. Certo c’era il disagio del tampone, ma è un prezzo che ho pagato volentieri. Paros è bellissima.

Reply

Aspetto la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: