Huế, l’antica capitale del Vietnam

Un viaggio in Vietnam non è completo se non si passa almeno una giornata a Huế, l’antica capitale del Vietnam. Quando visiti Hanoi e Ho Chi Minh ti meravigli per le bellezze dinamiche, votate al progresso. La storia del paese è circondata da novità e fermento. Huế è invece quel filo romantico che tiene legato il Vietnam alla tradizione e alla storia, perchè il suo passato è stato tanto importante e bello da essere sostituito con l’attualità. Huế si trova nel Vietnam centrale, tra paesaggi naturali, pace e tradizioni. E’ lontano da tutto anche se ci si arriva agevolmente in treno o in aereo e le possibilità di soggiorno sono innumerevoli. Ma cosa offre Huế ai turisti?

La città imperiale

La città imperiale è costituita dalla Cittadella e, al suo interno, dalla città imperiale vera e propria e dalla Città Proibita di Porpora dove ci sono oltre cento monumenti della dinastia Nguyen. Dalla porta sud ai accede al palazzo del trono (DenThai Hoa) o della Suprema Armonia. La porta sud è bellissima. ha le colonne di lacca rossa dipinta a dragoni d’oro e gli angoli del tetto ornati da dragoni con la testa rivolta verso la luna. Anche la sala del trono è molto bella e conserva preziosi pezzi antichi e bellissime porte di vetro. Sempre nella città imperiale, di fronte allo Hièn Lam Pavillon, si trovano le nove gigantesche Urne Dinastiche in bronzo, le più grandi del Vietnam del peso di 2500 chili ciascuna, volute dall’imperatore Minh Mang nel 1836. Ogni urna è dedicata a uno degli imperatori Nguyen e sono decorate a cesello con i153 motivi tipici dell’arte Viet, come i corpi celesti, fiumi, monti, oceani e frutti di mare. E’ davvero bella quella di Nhan, decorata con il Fiume dei Profumi.

 Il teatro reale

Il teatro reale fu costruito nel 1826, all’interno della Città Proibita. Ha magnifiche colonne laccate di rosso dipinte a dragoni e nuvole. Su ognuna è appeso un dipinto con scene di vita di Huế. Sul soffitto azzurro, sono dipinti il sole, la luna e le stelle a simbolizzare l’universo.

Le tombe imperiali

Tutte le tombe trovano lungo il Fiume dei Profumi. La più maestosa è la tomba di Minh Mang, imperatore dal 1820 al 1841e spicca tra le sette che compongono il complesso funerario della dinastia Nguyen. E’ stata costruita rispettando le regole del feng shui, la scienza orientale delle costruizioni in armonia con la natura, che qui trova la sua massima espressione. Quindi, tra giardini e piccole pinete, ampie scalinate di pietra portano a sequenze di terrazze sulla cui sommità si eleva il tempio del sovrano e della moglie, circondato su tutti i lati dal lago Trung Minh.

Il Padiglione dei Tre Poteri

Dietro il tempio, tre ponti paralleli attraversano il lago e conducono al Padiglione dei Tre Poteri (celeste, terrestre e umano) e a un altro lago a forma di luna crescente sulla cui riva, anticipato da una scalinata monumentale è costruita la tomba del sovrano, circondata da una muraglia simbolo del Sole. Poco distante ci sono le tombe di Tu Duc e di Khai Dinh, meno imponenti, ma certamente da visitare.

La Pagoda Tien Mu

E’ il simbolo di Huế. Sorge su una collina a sudovest della Cittadella, in riva al Fiume dei Profumi. Le prime costruizioni del complesso sono del 1600. E svetta la torre ottagonale alta 12 metri, voluta dall’imperatore Thieu Tri nel 1844. Ognuno dei sette piani è dedicato a un’incarnazione del Buddha. Presso gli orti coltivati dai monaci, c’è l’auto Austin con cui il monaco Thich Quang Duc andò a Saigon, nel 1963, per darsi fuoco e pretestare contro la guerra “americana”.

Grande romanticismo

Huế, l’antica capitale del Vietnam, è una delle città più romantiche di tutta l’Asia, piena di magia e misteri. Rappresenta una breve età dell’oro, senza guerre, senza divisioni ideologiche, cominciata più di duecento anni fa quando Nguyen Anh s’insediò sul trono con il nome di Gia Long, come primo imperatore di un Vietnam riunificato. L’antica capitale del Vietnam si è fermata a quel periodo, con la grazia e la serenità di un periodo felice.

 

 

 

 

 

Share



Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: