Vacanze in Grecia – rifugio degli dei

Istinto o scelta obbligata?

E’ un richiamo ancestrale

In quest’anno particolare può sembrare una scelta guidata dagli eventi: le possibilità di esplorare al di fuori dei confini del nostro Paese sono molto limitate. Le vacanze in Grecia possono sembrare un giusto compromesso: all’estero ma non troppo, lontano ma non troppo. Ci si arriva con facilità, si prenota un volo breve, un traghetto e si arriva su un’isola serena e tranquilla, con acque cristalline, buon cibo e un’ottima accoglienza. Ma è solo per questo che scegliamo questa destinazione? E’ solo per questo che si decide di trascorrere le vacanze in Grecia?

Il richiamo della mitologia

mito e parola

Ogni giorno, e senza neppure volerlo, si dice o si pensa qualcosa che attinge dalla memoria di un’isola greca. Non è un paradosso: perché nelle isole dell’Egeo, l’arcipelago di tutti gli arcipelaghi, sono nati il mito e la parola. E’ la mitologia che ci portiamo dentro e che in quel mare intenso e antico ha trovato la radice e le parole per raccontare abissi e splendori umani.Tutti custodiamo in noi un’isola greca, anche se non ci siamo mai stati.

Al mare con gli dei

ma quale scegliere?

I luoghi di Eros, Afrodite o Elios, dove il dio sole splende 300 giorni all’anno, costituiscono una meta tra le più vagheggiate nelle nostre estati mediterranee. La ragione è evidente: paesaggi strepitosi e mutevoli, il mare selvaggio e una naturalità rigenerante. Il problema è solo decidere dove andare: difficile e inutile stilare una classifica di merito, perché sono così tante le variabili di un’isola che sarebbe artificioso assegnare alle une o all’altre le rispettive compatibilità.

Tante prospettive

tante differenze

Ogni isola ha particolarità e atmosfere diverse. Non ci sono isole uguali o simili. Consiglio: visitiamole tutte, una all’anno, una per viaggio e godiamoci vulcani e lontananze blu, scogliere e lava color ocra. Tutte hanno un’anima di fuoco e un’energia che incanta. Una “polinesiana” sinfonia: si, perché questo aggettivo nasce sotto il cielo ellenico. Polus da “molto” e nesos da “isola”.

 

Share



3 Comments

A proposito di Dei, sei stata sull’isola di Delos? Se non l’hai ancora visitata, appena ritrovo le foto pubblico un post sul mio blog, così la scoprirai. Buon weekend

Reply

Delos è bellissima. L’ho vista in giornata durante una vacanza a Mikonos. Ma tu pubblica! Leggerò con piacere!

Reply

Nelle prossime settimane vedrò di pubicare. Buona giornata

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: