Cosa puoi imparare da un viaggio in Botswana

Un sogno avverato

un viaggio in Botswana

Ho sognato un viaggio in Botswana per anni. Per anni il Delta dell’Okavango e i parchi del Botswana hanno riempito le mie serate con ricerche e informazioni. Nel frattempo ho visitato il Sudafrica, la Namibia, la Tanzania e il Kenya anche se, l’intricato disegno di terra e acqua e l’immensità della savana del Botswana sono sempre stati nei miei sogni. Ed è stato un sogno anche trovarsi davvero lì, in quei luoghi tanto aspettati e finalmente davanti a miei occhi e sotto i piedi, con la meravigliosa sensazione di essere parte pulsante di questo verde cuore africano.

Meraviglioso Botswana

segreti e magie

Un viaggio in Botswana ti insegna, prima di tutto, che l’Africa è molto più che elefanti, leoni e gazzelle. Ha un’anima complessa e molto profonda: è la culla del mondo, tutti arriviamo da lì e tutti sussultano al suono dei suoi ritmi tribali. Il Botswana è molto di più, è speciale. La casa ancestrale dell’umanità è proprio qui, nelle savane, tra i diamanti e nei sorrisi della gente. Il Botswana è riuscito ad insegnarmi moltissime cose, tutte sorprendenti e curiose. Sono tornata con la certezza che in Africa non tutto è come sembra, anzi, tutto è diverso e speciale.

Cosa puoi imparare da un viaggio in Botswana

I diamanti

Si estraggono diamanti in tutto mondo, dal Sudafrica alla Russia, ma il Botswana rimane il centro più attivo e contribuisce al 20% del valore totale dei diamanti raccolti nel mondo. La società che si occupa del 70% delle miniere del Botswana è la De Beers e tutte le ricchezze di questo paese arrivano dalle faccette luminose di queste preziose pietre. A differenza di altri stati africani, i benefici economici del commercio dei diamanti viene reinvestito in istruzione, strade e salute. I bambini del Botswana, ad esempio, possono studiare gratuitamente fino a 13 anni, grazie al commercio dei diamanti. Un viaggio in Botswana ti insegna che non tutti i diamanti vengono per nuocere…

immagine da Pixabay

Diamanti?

merito delle termiti!

I diamanti si trovano solitamente nella kimberlite, un tipo di roccia che si trova nel deserto del Kalahari. Le prime scoperte sono state fatte tra gli anni ’60/’70 con il ritrovamento di alcune di queste rocce in superficie: ma come hanno fatto ad arrivarci visto che solitamente questi minerali si trovano oltre i 50 metri sotto terra? Tutto merito delle termiti, che, scavando alla ricerca di acqua, hanno depositato le pietre all’esterno. Un grande merito per questi piccoli insetti!

L’economia del Botswana

forte e solida

Fino al 1967, il Botswana era uno dei luoghi più poveri del mondo: non aveva strade asfaltate, pochissime scuole e nessuna struttura sanitaria, se non qualche medico senza supporto o medicinali. Poi ottenne l’indipendenza e arrivarono i diamanti e fu l’inizio delle grande svolta. Oggi il Botswana è considerato un paese con un reddito medio alto e una delle economie più in ascesa del mondo.

La moneta del Botswana

significa “pioggia”

Dobbiamo partire dal presupposto che più dell’80% del territorio del Botswana è coperto dalla sabbia dei deserti. Viene da se che la parola più importante per questo paese non può che essere “pioggia“. È così importante per il popolo del Botswana che la sua valuta si chiama Pola ovvero “pioggia“. E in fondo, cosa c’è di più imprevedibile e necessario della pioggia? La parola “pola” è però usata anche come saluto, come benvenuto, come benedizione e augurio. L’acqua è il bene primario anche tra i rapporti sociali.

Il Delta dell’Okavango

il più grande delta interno del mondo

Il Delta dell’Okavango è la meta da sogno per chi viaggia alla ricerca della fauna selvatica: è forse la cosa più vicina all’Eden biblico che esista sulla terra. Se hai la possibilità di sorvolare con un piccolo aereo il Delta, ti accorgerai della meraviglia di questo luogo. Mentre la fauna prospera e si sposta ordinatamente, lunghe dita di acqua trasparente si insinuano nel nella sabbia del deserto del Kalahari. Un safari sulle sue acque è un’esperienza unica e silenziosa. Scivoli in silenzio tra gli animali e anche tu entri a far parte di questo quadro fermo da sempre.

Il Louvre del deserto

Tsodilo

Il Delta dell’Okavango non è l’unico sito annoverato come Patrimonio dell’Umanità. Un riconoscimento è stato anche dato a Tsodilo Hills. I Boscimani lo ritengono il luogo della prima creazione mentre le comunità locali lo considerano un luogo magico. Conta più di 3500 pitture rupestri incise sulle pietre della collina. Arrivare fino a lì è una vera impresa ma ne vale la pena. Questo luogo è conosciuto come “il Louvre del deserto“: Tsodilo custodisce una delle più alte concentrazioni di arte rupestre del mondo, con alcuni dipinti risalenti all’800 e al 1300 d.C.

Gli elefanti africani

quasi tutti qui in Botswana!

Il Botswana ospita un terzo della popolazione degli elefanti africani. Qui non è difficile vederli bere o passeggiare nei parchi o sul Delta dell’Okavango. Il Governo del Botswana ha attivato numerose attività allo scopo di ridurre il bracconaggio e, al momento, è uno degli stati con la più bassa percentuale di uccisioni da parte di cacciatori di frodo. L’assenza di turisti per la pandemia, sta armando nuovamente questi loschi personaggi a caccia di avorio. La maggiore concentrazione di elefanti si trova nel Chobe National Park che è anche la patria di una delle più sane popolazioni di grandi felini dell’Africa, con leoni, leopardi e ghepardi.

Un viaggio in Botswana

ma quanto mi costi!

Il Botswana è sicuramente una delle mete più costose in Africa. La politica turistica del Botswana è quella dell’alta qualità a basso impatto: riducono il numero dei turisti alzandone qualità e costi. Sicuramente è la destinazione perfetta per chi vuole godersi animali e natura senza folle di turisti. Una enorme porzione di territorio è destinato a parchi naturali e aree riservate alla gestione della fauna selvatica. Per il Botswana la conservazione è fondamentale: se vuoi visitarlo devi essere disposto a contribuire al suo mantenimento. Ma in cambio cosa ti offre? Campi tendati incredibili, alberghi a cinque stelle, squisita cucina locale, servizio clienti one-on-one, il tutto in luoghi remoti e isolati dove la privacy è garantita. E il Botswana vale ogni centesimo speso.

L’animale nazionale del Botswana

la zebra

È meraviglioso il motivo per il quale le zebre sono diventate l’animale nazionale del Botswana. Le loro strisce bianche e nere rappresentano l’armonia razziale nel paese, riproposte anche sulla bandiera nazionale. Si dice anche che le strisce si uniscono sul muso della zebra fino a prendere la forma di un diamante. Inoltre sono innocue e gentili, proprio come la gente del Botswana.

Viaggio romantico

meraviglioso Botswana

Non mi sono affatto stupita di leggere che il principe Harry, per conquistare la sua attuale moglie Meghan Markle, ha organizzato un safari in Botswana. Questa parte di Africa riesce a scatenare il brivido della libertà e il più caldo dei romanticismi. Forse si tratta della polvere del deserto alzata dagli elefanti in cammino, forse il silenzio della savana o forse i tramonti africani. Qualunque cosa sia, dura per sempre.

Ti è piaciuto? Ti può servire? Pinnalo!




28 Comments

L’ho letto tutto d’un fiato!!! Mi sono immaginata lì, in Botswana, a fotografare gli animali sorprendenti, a stare con la gente del posto assaggiando i loro piatti tipici… a sentire le loro storie… Spero davvero di visitare un giorno questa straordinaria meraviglia, l’Africa ❤

Reply

Tutta l’Africa è da visitare: il Botswana è il suo cuore. Ti strega.

Reply

Ho scoperto il Botswana tramite i racconti di Alexander McCall Smith che ambienta i suoi romanzi e i suoi personaggi proprio in questa terra. Anche sono da questa lettura avevo immaginato che il Botswana fosse bellissimi, il tuo racconto ha confermato questa mia idea.

Reply

Il Botswana è Africa vera. Quando torni a casa, lo sogni tutte le notti per mesi.

Reply

Mi hai fatto sognare l’Africa, questo continente meraviglioso che ho avuto la fortuna di visitare 3 volte. Sogno di tornare per vedere Namibia e Sudafrica, ma credo proprio che aggiungerò il Botswana alla mia lista dei desideri.

Reply

Il Botswana è un mondo a parte, diverso sia dal Sudafrica che dalla Namibia (anche questa è unica…). Spero di riuscire a tornare in Africa presto.

Reply

Luoghi meravigliosi, quel poco di Africa che ho avuto la fortuna di vedere mi ha lasciato ricordi indelebili.
Il Botswana mi manca e ammetto che i costi così elevati mi tengono, purtroppo, ancora lontana da una meta di questo genere. Spero di poterci andare un giorno, adoro poter vedere gli animali liberi, nel loro habitat.

Reply

Il Botswana è davvero molto costoso, anche se vale ogni centesimo speso. Io amo follemente l’Africa e spero di riuscire a tornarci presto.

Reply

Looks like a magnificent experience ~ thank you for sharing 🙂

Reply

Thank you!

Reply

Il mio “mal d’Africa” mi ha spinta a più riprese a considerare il Botswana come meta ideale di un viaggio in un continente che riesce ad affascinarmi ogni giorno di più. Purtroppo i costi mi hanno sempre un po’ spaventata, ma dopo aver letto il tuo articolo devo proprio dire che hai messo a tacere parecchi miei timori. Senza dubbio riconsidererò la possibilità di vivere un’esperienza così ricca di emozioni.

Reply

I costi sono molto alti ma vale ciò che spendi.

Reply

Sai che l’Africa è uno dei continenti che ho visitato di meno, mi piacerebbe molto un viaggio in Botswana, mi attira soprattutto la natura.

Reply

Se vai in Africa ci torni e poi ci ritorni e poi ci torni ancora. Una droga…

Reply

Che devo dirti? Il botswana è un luogo che amo e che vorrei visitare di nuovo appena sarà possibile; peccato che, come hai precisato tu, sia molto costoso!

Reply

Mi è costato una follia. Ma li vale tutti!

Reply

È un articolo bellissimo! Da sempre desidero andare in Africa, ora con questa situazione di Covid, non vedo l’ora che passi in fretta, perché desidero proprio andarci!!! Grazie per le utilissime informazioni che hai condiviso con noi!

Reply

Anche io sogno di tornarci presto.

Reply

Se lo leggi a scuola sui libri di geografia te lo scordi dopo un attimo. Se lo vivi sul posto scoprendone tutte le meraviglie o quasi te ne innamori perdutamente. Puntare sul turismo di qualità secondo me è una scelta vincente che permette di apprezzare ancora di più il viaggio.

Reply

Purtroppo questo periodo sta invertendo ruoli e situazioni. I bracconieri stanno imperversando nei parchi deserti. L’Africa è sempre più in pericolo.

Reply

Ci credo che questo viaggio sia stato la realizzazione di un sogno. Territori di una bellezza disarmante. Chissà se riuscirò ad immergermi anche io in questa atmosfera così magica prima o poi… mio marito non ama prendere l’aereo purtroppo.

Reply

Per l’Africa purtroppo non c’è alternativa all’aereo…

Reply

Che meraviglia l’Africa! La sogno ormai da anni! Sembra bellissimo il Botswana! Mai preso in considerazione ma forse dovrei!

Reply

L’Africa è il mio grande amore. Chissà quando potrò tornare…

Reply

Non sono mai stata in Botswana, ma sono sicura che insegnerebbe tanto anche a me. Non sapevo che è merito delle termiti per la scoperta dei diamanti….davvero interessante!

Reply

Guardo le termiti con altri occhi da quando l’ho scoperto!

Reply

Che bello!! Vorremmo organizzare un safari e in tanti ci hanno detto che il Botswana è il posto ideale per vedere da vicino tanti animali, soprattutto gli elefanti. Programmeremo un viaggio in Africa per il 2023 nel frattempo grazie per le tue foto e le info!

Reply

Cominciate a risparmiare… Purtroppo il Botswana è costosissimo!

Reply
Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: