La giungla thailandese: il Parco Nazionale di Khao Sok

Una foresta meravigliosa

unica al mondo

Il Parco Nazionale di Khao Sok si trova nel sud della Thailandia ed è una vasta riserva naturale. Il Parco ha imponenti scogliere calcaree, una vegetazione lussureggiante e primordiale e un lago color smeraldo dai riflessi dorati. Ci sono molte grotte nascoste, una fitta foresta pluviale tra le più antiche del mondo e il tutto animato da una fauna selvatica sempre in movimento. Il Parco Nazionale di Khao Sok copre circa 750 metri quadri di territorio isolato, con pochissimi abitanti: è un paradiso nascosto e poco conosciuto dai turisti in arrivo in Thailandia, distratti maggiormente da isole vacanziere come Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao, o delle Andamane come Phuket , Koh Phi Phi o Koh Lanta.

parco nazionale di Khao Sok

Come arrivare

Al Parco Nazionale di Khao Sok

Il parco si trova nella provincia di Surat Thani, ed è proprio Surat Thani la base più comoda per raggiungerlo. Se però preferisci avvicinarti di più al parco, ci sono partenze dirette in autobus da Bangkok da cui dista circa 800 chilometri, ovvero circa 16 ore di strada. Direttamente dal parco potrai poi spostarti a Krabi o Phuket con la stessa linea di autobus. La fermata a Surat Thani è invece obbligata per chi sceglie di arrivare in treno, magari con un comodo viaggio notturno, che dura circa 12 ore. Oppure, puoi scegliere un comodo volo aereo, da Bangkok. Il Parco Nazionale di Khao Sok è collegato a Surat Thani con un  servizio autobus e dista circa 120 chilometri. Ai comodi molto viziati lascio le escursioni organizzate dai tour operator di Bangkok o di Phuket che risolvono ogni problema di prenotazione, garantendo una comoda escursione di più giorni senza ansie o disagi.

parco nazionale di Khao Sok

Perché fare tanta strada

per visitare il Parco Nazionale di Khao Sok

Il Parco Nazionale di Khao Sok si trova nella zona più umida del paese con frequenti precipitazioni. È consigliabile, infatti, visitare il parco da dicembre ad aprile, quando la stagione è più secca, anche se non è difficile incontrare qualche pioggia. Grazie alla sua posizione geografica, circondato da due mari e lontano dal turismo di massa, la foresta pluviale rimane rigogliosa e abbondante tutto l’anno. Per biodiversità, la foresta pluviale thailandese supera in bellezza alcune famose foreste pluviali amazzoniche. Il Parco Nazionale di Khao Sok ospita infatti il 5% delle specie selvatiche del mondo e alcune piante rarissime, come, ad esempio, la Rafflesia, la bellissima pianta carnivora rossa.

Rafflesia

Dove dormire

Parco Nazionale di Khao Sok

Il parco e i suoi dintorni sono molto organizzati per i turisti, offrendo soluzioni per ogni tasca e preferenza. Ci sono tre possibilità di alloggio: la più utilizzata è all’entrata del parco, nel villaggio di Khlong Sok, perché offre una vasta scelta e, soprattutto, ha i prezzi più contenuti. Nella vicina Khao Sok Valley potrai trovare invece resort panoramici ed esclusivi, alcuni con navette gratuite o a pagamento per l’entrata del parco. Con questa soluzione potrai goderti un po’ di lusso in mezzo alla natura selvaggia in completo isolamento. C’è poi la possibilità di pernottare sulle rive del lago Cheow Lan, soluzione ideale per le famiglie o chi cerca comodità e qualche vizio a prezzi contenuti. Qui puoi scegliere di alloggiare anche su palafitte o bungalow.

Cheow Lan Lake

Cosa fare

nel Parco Nazionale di Khao Sok

L’attività principale è il trekking nella giungla: ti consiglio vivamente di prendere una guida, che ti accompagnerà per tutto il percorso e ti spiegherà tutte le mille curiosità di flora e fauna endemica. Un esperto può scegliere per te il percorso migliore e aiutarti a comportarti nel modo giusto in caso di incontri con animali potenzialmente pericolosi, ad esempio serpenti. Inoltre, i sentieri non sono sempre così ben segnalati, sono spesso molto infangati e hanno diverse lunghezze di percorrenza. In alternativa puoi visitare il famoso Elephant Sanctuary e dedicarti per un giorno alla cura di bellissimi e dolcissimi elefanti. Tutti gli elefanti di questo rifugio sono anziani e si stanno godendo una meritata pensione dopo anni di duro lavoro, in un luogo davvero unico al mondo. Puoi inoltre partecipare ad un’escursione davvero affascinante in notturna, dedicata alle grotte del parco, popolate da migliaia di pipistrelli.

Elephant Sanctuary

Altre attività

nel Parco Nazionale di Khao Sok

Se ti fermi qualche giorno, potrai dedicarti ad attività diverse, come, ad esempio, una crociera sul lago, organizzata da agenzie direttamente sul posto. Oppure potrai fare lunghe passeggiare e dedicarti al birdwatching, o noleggiare una canoa per avventurarti sulle acque in autonomia e ispezionare i segreti delle sue anse. Tra le svariate possibilità, potrai scegliere anche un sano ozio nel verde, guardando le barche galleggiare ascoltando i suoni nella natura, seduto sulle comode sdraio delle palafitte del lago.

Cheow Lan Lake

Un luogo meraviglioso

Fuori dalle rotte turistiche classiche

La magia di questo luogo è incredibile. Il silenzio della foresta, il luccichio del lago e il suono della natura creano un’atmosfera irreale, un ritorno alle origini a pochi chilometri dalla movida thailandese. Non ci sono mai troppi turisti ed è molto facile trovare posto anche se decidi di trascorrerci qualche giorno all’ultimo momento. Ma è un parco unico al mondo, che lascia confusi e storditi per tanta bellezza e purezza.

TI è piaciuto? Ti può servire? Pinnalo!

Share



Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: