Preparare il budget vacanza: errori e dimenticanze

Preparare il budget vacanza

gioie e dolori

Viaggiatore? Benvenuto nella parte più spinosa del tuo viaggio: il budget vacanza. Quando decidi di partire, devi sempre fare i conti con il denaro a disposizione e cercare di fare tutto con il minimo esborso. Quante volte ci troviamo costretti a fare delle rinunce, ad accorciare la permanenza, a scegliere un hotel di categoria inferiore o mezzi di trasporto in offerta! Ma ancora più spesso ci troviamo alla fine delle vacanze con un estratto conto malinconico e più rosicchiato del dovuto. Inutile il tentativo di contenere i costi in corso d’opera: troppe volte ci troviamo ad affrontare costi imprevisti o spese non calcolate. Sono quasi tutti esborsi prevedibili in un buon budget vacanza: qualche controllo, un po’ di attenzione e un buon elenco costi ti aiuteranno a prevedere tutto. E soprattutto a non commettere errori in fase di programmazione.

Immagine da Pixnio

Quando prenotare?

Presto o sotto data?

Un errore che fa lievitare il nostro budget vacanza è prenotare i voli o comunque mezzi di trasporto troppo a ridosso della data di partenza. Il risparmio che si ottiene prenotando molto tempo prima è molto alto e questo giova al nostro budget vacanza. Sotto data i prezzi aumentano anche del 40%, rendendo a volte difficile contenere i costi. Prenotando mesi prima, si dilazionano i costi e ci si può permettere di navigare tra le numerose offerte. Le sistemazioni alberghiere o le case in affitto invece corrono sul binario opposto: spesso aspettare pochi giorni prima della partenza, riduce la scelta ma fa emergere offerte molto vantaggiose che permettono di concedersi qualche lusso in più.

Immagine da Pixabay

Ricordati i costi extra

vizi e imprevisti

Quando prepariamo il budget vacanza inseriamo in prima battuta i costi primari (volo, hotel, noleggi ecc.) ma tendiamo a dimenticare i costi extra. Se organizzi un viaggio on the road non devi dimenticarti dei pedaggi autostradali, se vai al mare non dimenticarti del costo dello stabilimento balneare o dei mezzi pubblici se visiti una città. Risparmiare in viaggio significa essere preparati a tutte le piccole spese giornaliere, compreso il caffè di cui hai tanto bisogno di mattina o il dolcetto che profuma di vaniglia di cui non puoi proprio fare a meno. In budget ti conviene inserire una media di 25/30 euro al giorno a testa per tutte queste piccole inevitabili spese, assolutamente meritate in vacanza.

Immagine da Pixabay

Assicurazione di viaggio

salva il portafoglio

L’assicurazione di viaggio va sempre fatta. Basta la cancellazione di un volo per maltempo, lo smarrimento di un bagaglio e ti ritrovi a dover pagare cifre non preventivate. Non parliamo poi dell’assicurazione per le cure mediche: all’estero anche il più banale dei disturbi fisici può diventare un costo elevato per medicinali e visite mediche. In un’isola dei Caraibi ho pagato una visita e un antibiotico per mia figlia circa 280 euro. Fortunatamente ero assicurata e sono stata rimborsata al mio rientro. Ti sembrerà di risparmiare se eviti di spendere per un’assicurazione, in realtà è la maggior forma di risparmio e prevenzione per chiunque si appresti a viaggiare.

Immagine da Pixabay

Gestisci i costi dei pasti

gestisci il budget vacanza

Controlla sempre se il tuo hotel comprende i pasti, le bevande o i costi medi dei pasti nella zona in cui stai andando. Può succedere che, a sorpresa, ci siano costi non preventivati, soprattutto se viaggi con i bambini e ti ritrovi a dover fare i conti con una spesa giornaliera superiore a quella preventivata. Lo street food è una buona soluzione per risparmiare, ma non è sempre possibile e poi, ogni tanto, godersi la vacanza davanti ad un piatto tipico in un ristorante caratteristico anche se un po’ caro è un dovere verso se stessi.

Immagine da Pixabay

Prendi un po’ di tempo

considera i costi occulti

Prima di partire, controlla tutte le prenotazioni, perché spesso nascondono costi non previsti. Alcune compagnie aeree ti fanno pagare il check-in al desk di accettazione se non lo hai fatto online, altre sono molto fiscali con il peso dei bagagli e applicano tariffe esagerate per i chili eccedenti. Controlla poi i costi degli hotel: alcuni hotel ti fanno pagare il WiFi o il parcheggio e questi costi vanno a pesare sul tuo budget vacanza giornaliero. Ricordati inoltre di controllare se sono dovute le tasse di soggiorno, che vanno solitamente pagate in contanti negli hotel.

immagine da Pixabay

Un budget vacanza ben fatto

evita brutte sorprese

Detto ciò, è utile costruire una tabella con tutte le voci sopra elencate e predisporre il budget vacanza per il tuo prossimo viaggio. Sarà difficile, con questo metodo, farsi cogliere impreparati da imprevisti. Una volta determinato il costo totale puoi partire tranquillo, con la consapevolezza che, almeno stavolta, non guarderai con sgomento il prossimo estratto conto. Anzi, forse riuscirai a risparmiare proprio sul tuo budget!

immagine da Pixabay

Ti è piaciuto? Ti può servire? Pinnalo!




Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »