Le curiosità di Parigi

Io amo Parigi, ma questo l’ho detto un sacco di volte. E’ una delle città più visitate al mondo e vale sempre la pena farci uno scalo, un weekend, una visita: insomma Parigi va vista anche più di una volta perché è una continua sorpresa. Dopo che avrai visto la Tour Eiffel, la Gioconda, quel che (sigh!) resta di Notre Dame e divorato chili di macarons ti servirà un aiuto per trovare le curiosità di Parigi, vere e proprie piccole meraviglie destinate a turisti meno frettolosi e magari già alla seconda o terza visita.

Catacombe

Una passeggiata sopra e una sotto: questa è una curiosità di Parigi più interessanti. Un tour macabro, tra gli scheletri di oltre 6 milioni di persone.  Non si tratta realmente di catacombe, come quelle di casa nostra. E’ più “magazzino” di corpi accatastati in modo ordinato per un percorso lungo poco meno di 300 chilometri nella profonda notte sotto Parigi. Non sono un vero e proprio punto di riferimento storico, poiché sorte nel medioevo, ma la quantità di corpi lo rende un luogo unico, pieno di resti di persone, ognuna con una storia e meritevoli di rispetto e silenzio. La coda per entrare è interminabile sempre. E’ meglio fare i biglietti online e munirsi di pazienza. Tanto laggiù nessuno si muove.

La Philharmonie de Paris

Se ami la musica classica devi andare, se non la ami devi andare lo stesso. Rimarrai a bocca aperta a guardare una delle sale da concerto più innovative e importanti d’Europa, con un’architettura avveniristica e un’acustica incredibile. Tra le curiosità di Parigi è quella che richiede una pianificazione a lungo termine: i concerti migliori sono da prenotare con mesi di anticipo, soprattutto per la scelta dei posti. Una volta a Parigi, la Philharmonie è facilmente raggiungibile con la metropolitana.

Calpesta la Bastiglia e goditi le prigioni

Quando passeggi sopra il vecchio Pont Concord i tuoi piedi stanno calpestando la storia francese: l’austero ponte infatti è stato costruito con i resti dell’antica Bastiglia. Devi poi fare una passeggiata sulla Senna, fino all’Ile de la Cité per visitare un altro importante monumento storico relativo alla Rivoluzione Francese, la Concergerie. Anche se costruito nel medioevo durante la rivoluzione fu utilizzato come prigione: la prigioniera più famosa? Maria Antonietta!

La Statua della Libertà

Non ho sbagliato città! Tra le curiosità di Parigi si sono le sorelle minori di quella di New York: l’originale non è americana ma francese e arriva dai viali della Ville Lumiere, dal rinomato laboratorio di Bartholdi. Le due copie, una piccola e una più grande si trovano nel centro di Parigi: la prima nei Giardini del Lussemburgo e la seconda vicino al Pont de Granelle, sull’Allée des Cygnes, un’isola sulla Senna. Quest’ultima è rivolta verso l’Oceano, in un lungo saluto alla sua gemella americana.  Una foto con la statua sullo sfondo confonderà le idee ma è imperdibile.

Chateau de Chantilly

Ti servirà una mezza giornata per visitare questo luogo magico. Da Gare du Nord puoi prendere un treno e in circa mezz’ora ti troverai in una foresta incantata, una vera curiosità di Parigi. Le stanze e i corridoi riportano a storie di qualche secolo fa, tra arredi e dipinti antichi, mentre l’ordine e l’eleganza dei giardini si riflette in luccicanti specchi d’acqua. Poco lontano, nel rinomato maneggio, si svolgono spettacoli di dressage di meravigliosi purosangue.

Un sospiro al muro del “Ti Amo”

Con Instagram ormai lo conoscono tutti: una curiosità di Parigi da postare su tutti i social, d’obbligo per gli innamorati. Si trova non troppo distante dal Moulin Rouge, nei pressi di Montmartre. Si tratta di un muro composto da 612 mattonelle dipinte con la scritta “ti amo” in varie lingue. La difficoltà sta nel ricercare il “ti amo” nella tua lingua e farci la foto, anche se per farla devi fare un po’ di coda…

L’alba a Sacré-Cœur

Rimani con i piedi infilati nel romanticismo e prova a salire a Sacré-Cœur di mattina molto presto per vedere l’alba. Lo spettacolo è incredibile: vedere Parigi che luccica e si sveglia con i raggi colorati dell’alba è indescrivibile. Dall’alto sembra esplodere di luce e tutto comincia a muoversi tra i colori caldi del mattino. Una volta che il sole spunta da dietro i tetti di Parigi e inizia un nuovo giorno, puoi scendere e infilarti nella prima boulangerie per il meritato croissant. Vista e gusto: due sensi appagati con il meglio di Parigi.

Altre curiosità di Parigi

Mi fermo qui perchè devo ancora sperimentare angoli e gusti di Parigi perchè le sue curiosità sono infinite e infinita è la mia voglia di scoprire tutto ciò che nasconde. Mi aspetta e mi sorprende con piccoli spettacoli o insolite casualità. E ogni volta è un sorriso e sorrido anche ogni volta che penso di tornarci.

 

Share



2 Comments

Very nice!

Reply

Looks wonderful!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: