Viaggiare nel mondo alla ricerca di fiori

A caccia di fiori

per i prati del mondo

Difficilmente ci spostiamo alla ricerca di fiori . Capita di visitare qualche giardino botanico o fermarti ad ammirare qualche campo fiorito, ma i fiori nel mondo non sono mai il principale motivo di scelta di un luogo rispetto ad un altro. Possiamo però unire i petali colorati a tutte le altre attrazioni che può offrire uno stato o una regione e goderci panorami fioriti insieme a meraviglie artistiche, storiche o naturali. Partiamo allora per questo viaggio virtuale tra i colori e i profumi dei fiori nel mondo.

Immagine da Pixabay

Fiori in Italia

Le rose della Toscana

Nessun roseto o giardino botanico del mondo supera la raccolta di oltre 6500 tipi di rose coltivate nel Roseto Fineschi, a Cavriglia in provincia di Arezzo. Questo luogo è un museo vivo e a cielo aperto dove sono raccolte tutte le varietà di rose del mondo, disposte a gruppi e catalogate con il nome latino e l’anno di introduzione. Il Roseto è visitabile ogni giorno al prezzo di una piccolissima donazione che viene destinata al mantenimento dei fiori e alla loro manutenzione. Camminare tra i vialetti fioriti è inebriante per vista e olfatto, soprattutto nel mese di maggio, quando la fioritura è all’apice.

Fiori in Germania

Isola di Mainau, l’isola dei fiori

Se organizzi un weekend primaverile a Zurigo, puoi spingerti verso il Lago di Costanza vicino al confine svizzero. Con un veloce traghetto puoi sbarcare all’isola di Mainau, conosciuta come l’isola dei fiori. Qui, infatti, possiamo vedere i più belli tra i fiori nel mondo, tra siepi, aiuole e campi. In primavera sbocciano in coro primule, narcisi e tulipani nel mese di marzo e verso maggio si uniscono alla tavolozza di colori azalee e rododendri. Il microclima dell’isola facilita la coltivazione di numerose specie di fiori e anche la nascita di moltissime farfalle colorate. Sull’isola è presente anche una casa delle farfalle, per poter vedere da vicino le varie fasi della metamorfosi.

Fiori in Francia

Giverny, i giardini di Monet

Con spirito artistico puoi organizzare una visita alla casa di Monet, in Provenza e precisamente a Giverny. Dopo aver visitato gli interni, curati e colorati come il suo stile, puoi accorgerti di quanto sia imponente la sua presenza pittorica nel giardino che circonda la sua casa. Gli stretti sentieri sono bordati di nasturzi e lo stagno luccicante è pieno di ninfee, come quelle immortalate nel suo famoso quadro. Monet ha progettato con precisione questo giardino e lo ha curato con ossessione per lasciare opere d’arte vive, fiorite nelle aiuole. A Giverny ci sono i più artistici fiori del mondo, colorati di viola, bianco, oro e rosso.

Fiori nei Paesi Bassi

Keukenhof, il parco dei colori

Non c’è nulla di più magico di un giro a Keukenhof in primavera. Vedrai i più belli tra i fiori nel mondo: la fioritura inizia a marzo e finisce a metà maggio, ma il mese migliore è sicuramente aprile. In questo coloratissimo parco troverai circa sette milioni di bulbi di tulipano fioriti e un mosaico di tulipani che forma il viso di Vincent Van Gogh. Se ti capita quindi di fare un giro ad Amsterdam in primavera, non puoi perderti questa meraviglia.

Fiori in Marocco

Le rose di Marrakech

Marrakech in primavera è una delizia: il clima è fantastico e puoi passeggiare in una cinquantina di giardini pubblici fioriti diversi. Ma a qualche ora di auto a sud di Marrakech, puoi trovare la Valle delle Rose. In primavera le rose selvatiche sbocciano spontaneamente colorando tutta la valle. Nel mese di maggio puoi assistere al Festival delle Rose, durante il quale avviene la raccolta di tutti i boccioli per ricavarne olii essenziali, pot-purri e acqua di rose. Tutto il raccolto viene portato nella kasbah di Kelaat M’gouna e da lì smistato alle varie distillerie o catene di lavorazione, tutte visitabili. A Kelaat M’gouna puoi acquistare ottimi prodotti, ricavati da quei profumati petali.

Fiori in Sudafrica

Cape Floral Kingdom, un esempio di perfetta integrazione

Cape Floral Kigndom è una zona protetta dall’Unesco, perché è uno dei pochi riferimenti nel mondo per la biodiversità. Piante e fiori diverse si accordano per fiorire a fine estate: i sentieri escursionistici sono bordati da coloratissimi fiori selvatici. Ettari ed ettari di fiori spontanei diversi e coloratissimi: uno spettacolo unico, studiato in tutto il mondo per le differenze di adattamento e riproduzione. Un insieme eterogeneo di vegetali che convivono nello stesso spazio senza problemi.

Fiori in Arizona

Sonora, fiori del deserto

Poco distante da Tucson, al confine con il Messico trovi il deserto di Sonora, uno dei deserti americani più caldi. Qui crescono alcune sorprendenti piante endemiche. I più interessanti sono senza dubbio i saguari che vengono impollinati dai pippistrelli ed hanno una fioritura notturna. Un’altra pianta particolare è l’ecotillo, un’arbusto che dopo le piogge si riempie di foglioline ovali rosse, colorando il deserto. Il deserto di Sonora è pieno di fiori tutto l’anno, da quelli dei fichi d’india ai fiori di lavanda.

Fiori in Thailandia

Chiang Mai le antiche tradizioni

In Thailandia, a Chiang Mai si svolge il festival annuale dei fiori, tra carri e bellissime ragazze thailandesi. Il festival presenta meravigliosi crisantemi gialli e bianchi e rose damascene insieme ad un concorso di bellezza per l’elezione di Miss Chiang Mai. Centro della parata è il giardino di Nong Buak Haad, mentre tra le strade sfilano parate con musica e balli.

E voi? Conoscete altri luoghi con fiori speciali?




44 Comments

che spettacolo questi fiori! sai che sn affascinata dai fiori del deserto? Sonora mi ha davvero lasciata sorpresa…bellissima!!!

Reply

Al mondo ci sono luoghi fioriti incantevoli. Anche noi italiani non scherziamo!

Reply

Adoro i fiori! Leggere questo articolo mi ha messo molta allegria e mi ha fatto venir voglia di visitare questi luoghi magnifici, da vera amante della natura quale sono!

Reply

Non c’è niente di più allegro che un bel giardino fiorito o un orto botanico! Non ne perdo uno!

Reply

Ma questo sì che è un bellissimo itinerario tematico! a chi non piacerebbe! Se ti piace l’argomento a Roma c’è il Roseto Comunale, tra circo Massimo e colle Aventino. E’ aperto solo in alcuni mesi all’anno, ma anche da fuori si può sempre vedere. Tra l’altro nel XVI secolo fu l’orto degli ebrei con piccolo cimitero annesso, e per questo motivo oggi i vialetti del giardino hanno la forma del candelabro a 7 sette bracci.

Reply

Generalmente visito gli ortibotanici di ogni paese che visito. Non sono mai stata al Roseto di Roma. Sicuramente non me lo perderò la prossima volta che ci andrò!

Reply

Giverny, i giardini di Monet è uno dei posti che vorrei tanto vedere come la distesa di tulipani in Olanda mi hai fornito altre mete interessanti!

Reply

I giardini di Monet sono un’incanto. Da vedere assolutamente per profumi e colori.

Reply

Tra queste destinazioni conosco solo Keukenhof, dove sono stata anni fa e dove, durante lo stesso viaggio, abbiamo anche visitato un’esposizione che si chiama Floriade e che se non sbaglio viene organizzata ogni dieci anni.
Qui in Piemonte, tra le mete più note ci sono Sale San Giovanni con i campi di lavanda e Pralormo per i tulipani. E poi tra i viaggi in giro per il mondo alla ricerca di fiori ci sarebbe quello in Islanda per vedere il papavero islandese.

Reply

Ho sentito parlare dei campi di lavanda piemontesi. L’Islanda è un viaggio spettacolare con o senza fiori. (con i papaveri è meglio!)

Reply

Ma che bello leggere un articolo del genere dopo un primo assaggio di primavera! Almeno qui da me oggi era molto caldo e soleggiato. Il tuo articolo è stato la ciliegina sulla torta per il mio umore! Tra l’altro iniziano a comparirmi sulle bacheche social i primi spunti per le fioriture in Italia…

Reply

Non vedo l’ora che questo inverno finisca. I fiori mi trasmettono ottimismo e speranze. Sperando che non capiti mai più un inverno come questo.

Reply

La natura è davvero meravigliosa. Hai ragione non penso mai di aver organizzato un viaggio in base ai fiori. In Uk in primavera, i campi si riempiono di colore in particolare con le fioriture dei bluebell, rimango incanta diversi minuti a vedere queste distese colorate. Hanno un fascino particolare.

Reply

Amo i fiori inglesi: le rose soprattutto. Solo gli inglesi sanno coltivarle così bene!

Reply

Vero, è difficile che ci si sposti solamente “per i fiori” anche se io adoro la primavera. Solo una volta, relativamente vicino casa, mi sono spostata per una fioritura, quella dell’alto piano di Castelluccio di Norcia. Mi hai fatto scoprire tutti bellissimi luoghi e fiori, in particolare da anni vorrei andare a Keukenhof!

Reply

Non si parte solo per i fiori, solitamente. Ma se ti ci ritrovi vicino o in mezzo, è un punto in più per la vacanza.

Reply

Che bello questo post sui fiori profuma già di primavera, mi piacerebbe proprio vederne alcuni il festival delle rose in Marocco a maggio oppure i classici Paesi Bassi

Reply

Andrei a veere tutti i fiori del mondo se si potesse ricominciare a viaggiare!

Reply

Meravigliosi fiori!

Reply

Finalmente è quasi primavera…

Reply

Such a beautiful garden setting ~ thanks for sharing 🙂

Reply

Thank you!

Reply

Ho sempre sentito parlare dell’isola di mainau ho visto che molte gite vengono organizzate in questo luogo. Sto pensando a farci un giretto

Reply

Ne vale la pena. Bellissima.

Reply

Che belli i fiori; a me piacciono tutti, dai più semplici come i papaveri ai più sofisticati come le orchidee. Peccato che in casa non possa tenere nè fiori nè piante perchè non ho il pollice verde, ho il pollice assassino!

Reply

Puoi sempre ammirarli in viaggio, come faccio io! Io a casa faccio morire anche quelle finte…

Reply

Abbiamo avuto modo di fermarci in Provenza ad ammirare i giardini di Monet. ed è stata un esperienza unica. Ma mi mancano le restanti mete della tua selezione. Credo siano luoghi ricchi di un fascino molto particolare, perchè creati da madre natura stessa, con tutto il suo amore.

Reply

I giardini di Monet hanno colpito anche me per la varietà di piante e fiori e soprattutto per i colori. Bellissimi!

Reply

Un pò ho il pollice nero, un pò soffro a vedere i fiori recisi, potrei sembrare non interessata alla flora e invece amo profondamente i fiori. Assistere alla fioritura è una cosa molto emozionante, mi viene in mente lo spettacolo di Castelluccio che mi ha colpito molto.

Reply

Castelluccio i manca: deve essere uno spettacolo incredibile. È tra i miei progetti futuri…

Reply

Non mi sono mai soffermata a pensare troppo ai fiori quando viaggio, devo essere sincera. Ti segnalo, se non lo conosci e dovessi capitare in zona, vicino a Rho/Pero nel milanese un bellissimo campo di tulipani che non ha niente da invidiare a quelli olandesi!

Reply

Me l’hanno detto! Non abito distante e non ci sono mai andata! Questa primavera non mancherò…

Reply

Articolo interessantissimo sui fiori. La varietà e le tipologie di fiori del mondo è bellissimo. Articolo interessante, perchè in viaggio si da poco spazio ai fiori, tranne magari in alcuni casi.

Reply

La natura sa ricompensarti quando le dai qualche attenzione…

Reply

Bellissimo questo articolo, e davvero geniale l’ideale di “viaggiar per fiori”! Adoro ammirare fioriture e passeggiare per giardini, e qui trovo tantissime ispirazioni per i futuri viaggi. Mi piacerebbe molto vedere Giverny e l’isola di Mainau!

Reply

Magari non è il motivo primario, ma un giro in qualche serra o qualche orto botanico ce la infilo sempre…

Reply

Non ne ho visto manco mezzo! Mi ero solo segnata quello nei Paesi Bassi, ma ora mi segno anche gli altri! Sono meravigliosi. Solitamente metto sempre qualche giardino quando studio l’itinerario

Reply

Anche io controllo se ci sono orti botanici. Di solito non si sbaglia mai!

Reply

Adoro i giardini, i fiori e i parchi. Uno dei posti più belli che ho visto è stato Kew Gardens a Londra e durante la mia prossima visita farò sicuramente una nuova visita per scrivere un articolo molto dettagliato. Al momento mi godo il mio piccolo giardino, con piante di agrumi e qualche fiore di campo.

Reply

Le serre inglesi sono bellissime: hanno rose pazzesche!

Reply

Bellissimo articolo, io sono un’amante dei fiori e nella mia bucket list c’erano già Keukenhof e Giverny da visitare in primavera o estate. Mi segno tutti gli altri posti che non conoscevo e che amerei vedere dal vivo, primo fra tutti l’isola dei fiori in Germania!

Reply

L’isola è un vero spettacolo e i suoi fiori meravigliosi.

Reply

Che bello! Mi piacciono tanto i fiori, ma non ho assolutamente il pollice verde, anzi! Così posso solo ammirare giardini e fioriture perfette come quelle che mostri in questo post! E poi che colori! Bellissimi! E che varietà! La natura è davvero straordinaria.

Reply

Difficilmente si fa un viaggio per i fiori, ma se capita di vedere una fioritura è uno spettacolo in più.

Reply
Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: